“In arte Nino”

Elio Germano omaggia Manfredi nel film RAI

In_arte_Nino.jpg

A 10 anni dalla sua scomparsa, questo film è davvero una sorpresa e un doveroso omaggio a Nino Manfredi. Una pellicola che scalda il cuore e accende la memoria degli amanti di quel Cinema che ha visto nell’artista un protagonista indiscusso, una colonna tra i grandissimi. Nino è stato l’ultimo protagonista di una generazione di attori irripetibili per bravura ed estro. La generazione dei Vittorio Gassman, dei Marcello Mastroianni e, perché no, dei Nino Manfredi, hanno portato il cinema italiano alla ribalta nel mondo.

cms_7228/2.jpg

Il film omaggio si chiamerà “In arte Nino” e andrà in onda su Rai 1 il 25 settembre in prima serata. Il cast sarà stellare.Potrà infatti vantare un parterre di attori davvero di primo piano, a partire ovviamente dal protagonista Elio Germano, che in questo film è stato strepitoso. Erminia Manfredi, moglie di Nino, sarà interpretata da Miriam Leone, volto noto agli appassionati di fiction Rai. Saranno inoltre presenti Stefano Fresi, Duccio Camerini, Leo Gullotta, Anna Ferruzzo e Giorgio Tirabassi. Il regista è il figlio di Nino Manfredi, Luca: la pellicola, prima di tutto, vuole essere un atto d’amore per la figura del padre. Nel film “In arte Nino” si raccontano gli esordi di Saturnino Manfredi, in arte Nino (appunto), e la difficile vita che lo ha accompagnato al grandissimo successo raggiunto dal 1959 in poi. Un racconto che è anche un inno d’amore verso un uomo coraggioso, che nascondeva la sua passione per la recitazione alla famiglia, che è sopravvissuto a una dura malattia, che ha cambiatoper sempre il cinema italiano. Un artista poliedrico ed eccezionale, che ha ben meritato tale tributo. “Questo film è un omaggio a chi insiste nei propri sogni e poi li riesce a realizzare” dice del film Elio Germano. È un tributo al coraggio, alla caparbietà. Infatti, il film si sofferma molto sulla prima parte della vita di Nino Manfredi, la più difficile perché scandita dalla malattia e dalla ricerca senza tregua di un sogno da realizzare. Un giovane Manfredi scoprirà la sua passione per la recitazione con tanta gavetta e innumerevoli sacrifici. Poi arriverà l’amore per Erminia, diventata sua moglie. Un film bellissimo da vedere e da far vedere, che lascerà i telespettatori letteralmente incollati allo schermo. Nino se la riderà dal lassù, da umile maestro qual è; apprezzerebbe di più il tributo della gente semplice, che non l’ha mai dimenticato, piuttosto che un film in prima serata. In ogni caso, l’omaggio di RaiTV è davvero lodevole. Un lavoro di cuore e di memoria che piacerà anche ai più giovani, che non hanno potuto conoscere Nino Manfredi al cinema.

Enrico Marotta

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos