IL CIBO NELL’ARTE (VI^ Parte)

IL_CIBO_NELL_ARTE__VI_Parte.jpg

Gli antichi egiziani ritenevano che la vita continuasse dopo la morte e perciò il corredo funebre prevedeva di avere cibo e bevande come fossero ancora in vita, così nelle loro tombe troviamo pitture con abbondanza di vivande e anche statuette di servitori mentre preparano il cibo e scene di vita e lavoro quotidiano.

cms_32580/1.jpg

Statuetta in calcare raffigurante una donna che prepara la birra, spremendo e setacciando pani d’orzo

La loro tavola era sempre imbandita di pane e birra, a testimonianza di ciò nelle tombe vi sono statuine che raffigurano donne in atto di macinare cereali o di preparare la birra per l’anima del defunto; i più ricchi mangiavano anche carne e pollame, il popolo si adattava con verdure, legumi e pesce.

cms_32580/2_1701061219.jpg

Modellino ligneo con scena di panificazione-XI dinastia (2080-1980 a.C.), da Gebelein- Museo Egizio-Torino

Il pane si sfornava ogni giorno ed era principalmente di frumento e orzo e sabbia… per facilitare la macinatura veniva aggiunta la sabbia la quale poi restava nella farina, infatti la dentatura delle mummie risulta molto consumata e gli esperti imputano ciò ad aver masticato per tutta la vita pane e sabbia. La farina veniva poi impastata con acqua e lievito, gli si dava una forma e poi era cotta nel forno.

cms_32580/3.jpg

Pittura a più registri con la coltivazione dei campi-Tomba di Sennedjem- XIX dinastia (1317-1285 a.C.)

Per la produzione di birra si usavano i germogli dell’orzo, a cui veniva aggiunta acqua e lo stesso lievito usato per la produzione del pane, si beveva birra anche come necessità in quanto tramite il processo di bollitura la birra era certo più sana e potabile dell’acqua del Nilo.

L’Egitto non produceva solo grandi quantità di birra, fu anche una civiltà fra le più antiche a conoscere la produzione di vino, tuttavia il vino era riservato alle classi nobili: il vino poteva costare fino a cinque volte di più della birra.

cms_32580/4.jpg

Scena parietale con la raccolta dell’uva e la produzione del vino tramite pigiatura coi piedi

Anche la pesca e la caccia sono raffigurate sulle pareti delle tombe ci mostrano gli uccelli che venivano catturati ma anche quelli allevati, in prevalenza erano anatre, oche e gru.

Il pesce come la carne veniva seccato oppure salato, questo permetteva una maggior conservazione del cibo.

cms_32580/5.jpg

Scena di banchetto-1430 a.C. circa-Tomba dello Scriba Nebamon

Naturalmente nelle scene parietali si svolge anche il banchetto dei faraoni e dei notabili che ci propongono spaccati di vita quotidiana coi servitori e i lavoratori, scene ricche ma non esagerate, per gli egiziani la tavola era usata con moderazione, gli eccessi alimentari non piacevano erano considerati dannosi per la salute.

Nei banchetti le stoviglie erano di alabastro e di ceramica dipinta, molte in tonalità blu o verde, erano decorate coi motivi legati al banchetto, uccelli, pesci ma anche musicisti e ballerine.

cms_32580/6.jpg

Musicisti e ballerine - 1430 a.C. circa-Tomba dello scriba Nebamon

Le ancelle che di solito erano nude, per prima cosa, offrivano agli invitati fiori e profumi, poi servivano le vivande; il banchetto proseguiva al suono di flauti, arpe, cetre, tamburelli e sistri mentre le fanciulle cantavano e battevano le mani, a volte subentravano anche i saltimbanchi e gli acrobati.

(Continua)

----------------------------------------------------------------------------------------

Le parti precedenti ai links:

https://www.internationalwebpost.org/contents/IL_CIBO_NELL%E2%80%99ARTE_(I%5E_Parte)_32186.html

https://www.internationalwebpost.org/contents/IL_CIBO_NELL%E2%80%99ARTE_(II%5E_Parte)_32282.html

https://www.internationalwebpost.org/contents/IL_CIBO_NELL%E2%80%99ARTE_(III%5E_Parte)_32352.html

https://www.internationalwebpost.org/contents/IL_CIBO_NELL%E2%80%99ARTE_(IV%5E_Parte)_32427.html

https://www.internationalwebpost.org/contents/IL_CIBO_NELL%E2%80%99ARTE_(V%5E_Parte)_32505.html

----------------------------------------------------------------------------------------

Paola Tassinari

Tags:

Lascia un commento

Tony

Remarkable and informative.....
Commento del 19:48 04/12/2023 | Leggi articolo...

Tony

Ti voglio bene per eternita!!...
Commento del 15:21 02/12/2023 | Leggi articolo...

Tony

Beautifully written, well informed.....
Commento del 15:11 02/12/2023 | Leggi articolo...



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram