ZAPORIZHZHIA, NATO: " RUSSIA AUTORIZZI ISPEZIONE AIEA, E’ URGENTE"

Ucraina, missili su regione Odessa. Colpito anche ateneo a Mykolaiv - Truppe di Cina, India, Bielorussia, Tagikistan e Mongolia in Russia per manovre militari -

IWP_VENTI_DI_GUERRA_russia-ucraina.jpg

cms_27203/Jens_Stoltenberg.jpgZaporizhzhia, Nato: "Russia autorizzi ispezione Aiea, è urgente"

Il Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, sollecita come "urgente" l’autorizzazione, da parte di Mosca, di una ispezione dell’Aiea alla centrale nucleare di Zaporizhzhia controllata dalle forze russe. "E’ urgente che sia autorizzata una ispezione e il ritiro di tutte le forze russe. L’occupazione della centrale di Zaporizhzhia da parte delle forze russe costituisce una minaccia grave alla sicurezza del sito. Apre il rischio di un incidente nucleare e mette in pericolo la popolazione dell’Ucraina, dei Paesi vicini e della comunità internazionale", ha affermato.

cms_27203/3.jpgUcraina, missili su regione Odessa. Colpito anche ateneo a Mykolaiv

Una pioggia di missili è caduta sulla regione di Odessa. Tre i feriti secondo quanto riporta il Guardian.

Le forze armate ucraine hanno successivamente precisato che i missili hanno distrutto un centro ricreativo e diversi edifici privati.

Due missili, lanciati dalle forze russe, hanno colpito l’università Petro Mohyla di Mykolaiv. Lo ha reso noto il sindaco della città dell’Ucraina meridionale, Oleksandr Sienkevych, sul suo account Telegram. Secondo il primo cittadino, non ci sono obiettivi militari nelle vicinanze dell’edificio. "Questi sono veri terroristi che continuano cinicamente a distruggere le nostre strutture scolastiche", ha dichiarato Sienkevych. Al momento dell’attacco solo una guardia, rimasta illesa, si trovava all’interno dell’università, mentre alcune case nei pressi sono state danneggiate dai detriti e dall’onda d’urto.

DONBASS - E’ di due civili uccisi e sette feriti il bilancio dei recenti bombardamenti russi su diverse città e villaggi nella regione ucraina di Donetsk, che insieme a quella di Luhansk compone il Donbass. Lo ha riferito sul suo account Telegram il governatore della regione, Pavlo Kyrylenko.

KHARKIV - La città ucraina orientale di Kharkiv è stata colpita da numerosi proiettili dell’artiglieria russa nella tarda serata di ieri. A scriverne su Telegram è stato il sindaco Ihor Terechov, che ha fatto riferimento all’uso di numerosi lanciarazzi. L’attacco ha provocato molti danni, riporta la Bild, in particolare ad un edificio residenziale, ma non ci sarebbero feriti. "Abbiamo davanti a noi la notte, il solito orario degli attacchi su Kharkiv. State attenti!" ha avvertito il primo cittadino rivolto agli abitanti della città.

CRIMEA - Traffico record è stato registrato nelle ultime ore sul Ponte di Crimea, che collega la penisola con la Russia, dopo la recente esplosione avvenuta in una base militare russa vicina Dzhankoi. Secondo Sky News, molte persone stanno lasciando la Crimea, regione annessa dalla Russia otto anni fa, dopo il raid attribuito alle forze ucraine. Le autorità filo-russe hanno annunciato intanto la sospensione del traffico ferroviario a causa di danni alla rete provocati dagli attacchi.

KHERSON - Almeno 12 russi sono rimasti uccisi in un raid delle forze ucraine su una base militare nella città di Nova Kakhovka, occupata dai soldati di Mosca. Lo ha reso noto il Servizio delle guardie di frontiera, postando su Telegram alcune foto di camion in fiamme e di edifici distrutti. Intanto il vice presidente del consiglio regionale, Yuri Sobolevsky ha denunciato il rapimento del sindaco del villaggio di Verkhnyo Rogachytsk. Svitlana Ivanivna è stata trascinata via ieri mattina intorno alle 11 dalla sua abitazione. Non è al momento noto dove possa essere stata portata, ma è probabile nella vicina città portuale di Kakhovka. "Aveva respinto tutte le offerte di collaborare con gli orchi", ha scritto Sobolevsky, riferendosi agli occupanti russi.

cms_27203/soldatocinese_elicottero_ipa_fg.jpgTruppe di Cina, India, Bielorussia, Tagikistan e Mongolia in Russia per manovre militari

Soldati cinesi in Russia per esercitazioni militari congiunte a cui parteciperanno anche militari di altri Paesi tra cui India, Bielorussia e Tagikistan. Lo ha reso noto il ministero della Difesa di Pechino, precisando in una nota che la partecipazione cinese alle manovre militari "non è collegata all’attuale situazione regionale e internazionale".

Le esercitazioni, si legge nella nota, si svolgeranno nell’ambito di un accordo di cooperazione bilaterale. Anche negli ultimi anni si sono svolte esercitazioni congiunte a guida russa che hanno visto la presenza dei soldati cinesi.

"L’obiettivo è approfondire la cooperazione pratica ed amichevole con gli eserciti dei Paesi partecipanti, migliorare il livello di collaborazione strategica e rafforzare la capacità di rispondere a varie minacce alla sicurezza", ha dichiarato il ministero della Difesa di Pechino. Come precisa l’agenzia di stampa Interfax, le esercitazioni ’Vostok-2022’ si terranno in Russia dal 30 agosto al 5 settembre e vedranno la presenza anche di soldati della Mongolia

Redazione Esteri

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram