Viaggio nelle librerie indipendenti - Prima puntata

SCUSI, CHE LIBRO VOGLIO?

Viaggio_nelle_librerie_indipendenti.jpg

cms_8437/1.jpgIniziamo il viaggio tra le librerie indipendenti, convinti di un ruolo fondamentale ed esclusivo che le vede protagoniste. Difatti vi sono spazi significativi lasciati dalle grandi librerie di catena, ormai stabilmente occupate dalle potenti case editrici e dai loro autori, sicché pubblicazioni anche più interessanti ma meno “griffate” sono proposte unicamente o quasi in queste “libere-librerie” che visitiamo e che hanno un mercato diverso e affascinante. Bisogna avere abilità e passione, naturalmente, e con la “Libreria del Marchese”, sita ad Adelfia (BA), sul Corso Vittorio Veneto, abbiamo avuto la prima conferma di quello che pensavamo grazie a qualche chiacchiera scambiata con la giovane titolare, Marialaura Guaragno, la quale, con l’aiuto fondamentale del volitivo fratello, porta avanti una sfida difficile e appassionante.

cms_8437/2.jpegRaccontaci in pillole la storia di questa libreria

È ispirata alla figura dei colti Marchesi vissuti nel 1700 a Montrone e a Canneto, paesi poi riuniti nel 1927 nell’unico centro di Adelfia. Tempo fa ero a Milano in cerca di lavoro e casualmente io e mio fratello abbiamo saputo che il gestore voleva cedere l’attività. Non abbiamo esitato, siamo tornati nella nostra Puglia e abbiamo rilevato la libreria due mesi fa, sia pure con molti sacrifici. È l’unica libreria di Adelfia.

Il momento più difficile qual’è stato?

Sicuramente l’inizio, quando abbiamo compreso la difficoltà di competere con le grandi catene, ma poi abbiamo diversificato le proposte e ora va decisamente meglio.

Il momento più ricco di soddisfazioni?

È sempre quando suscitiamo l’interesse dei più piccoli verso la lettura, organizzando eventi leggeri e divertenti dedicati a loro.

cms_8437/3.jpegIl cliente medio vi chiede consigli per acquistare un libro?

Sì, soprattutto sul genere.

Cosa proporresti per migliorare i dati sconfortanti sulla lettura?

Innanzi tutto abbassare il costo dei libri, davvero troppo alto.

A una persona simpatica che libro regaleresti?

Mi informerei sui suoi gusti e sceglierei di conseguenza.

E a una antipatica?

Un libro a caso.

cms_8437/4bis.jpg

Senza valutare il mio “Le sostituzioni”, che ho presentato da te, segnalaci due opere di altrettanti autori non ancora noti al grande pubblico che hai ospitato e che ti hanno colpito.

“L’amore oltre il buio”, di Rino Lorusso, e “Re Capitone e la notte santa”, di Paolo Comentale.

Bene, poche parole sono bastate a convincerci che questa libreria (per info v. relativa pagina fb) è sulla strada giusta, poiché chi la gestisce ha compreso di dover contare sul rapporto umano, sulla conoscenza delle opere che propone in vendita e sulla consulenza da offrire ai clienti, spesso alla ricerca di qualcosa dai contorni incerti, spinti da una esigenza di scelte alternative, desideri di cultura che nemmeno loro hanno ben compreso da dove nascano e dove li porterà, giustificando il titolo di questa serie di articoli. Dunque, assorti nella lettura, abbandoniamoci alle dolci sabbie mobili fatte dai libri consigliati da Marialaura, nella sua “Libreria del Marchese”.

Nicola D’Agostino

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App