Viaggio nel Tempo, Cuba, tra vecchie e nuove rivoluzioni…

3739_Cuba01_bassa.jpg

L’isola caraibica è la destinazione del momento, dove agli echi della revolución castrista si uniscono i grandi cambiamenti dovuti all’apertura all’Occidente. La destinazione più calda per i prossimi mesi? Senza dubbio Cuba, e non solo perché a settembre vi è atteso il Papa (e forse, poi, anche Obama). L’isola caraibica è sotto i riflettori per la pace ormai sancita con gli Stati Uniti e per le più ampie aperture all’economia di mercato e all’Occidente, ma la sua identità unica si afferma sempre con forza agli occhi dei viaggiatori. È un Paese dove i segni del periodo coloniale e della rivoluzione permangono, come fuori dal tempo. È una destinazione straordinaria che va senza dubbio scoperta attraverso la lente della Storia.

cms_2606/3739_Cuba03_bassa.jpg

Il Viaggio nel Tempo comincia a L’Avana per concludersi a Santiago de Cuba, dove sbarcarono i castristi dando inizio alla rivoluzione del 1959. Il viaggio si snoda tra la Valle de Viñales e la Penisola di Zapata, conosciuta storicamente come la “Baia dei Porci”. Si prosegue quindi verso Cienfüegos, il cui centro storico squisitamente coloniale viene spesso omesso negli itinerari più veloci, e Santa Clara, la città simbolo di Che Guevara, poiché qui si trovano la sua statua, il museo-memoriale e il monumento al “Tren Blindado”. Ma il viaggio sulle orme della Grande Rivoluzione è solo all’inizio: è l’Oriente cubano che regala le più grandi e insolite soprese.

cms_2606/3739_Cuba04_bassa.jpg

Qui la storia si intreccia ad una natura selvaggia e sconosciuta, scoprendo luoghi che hanno visto svolgersi alcuni tra gli atti più importanti della storia rivoluzionaria cubana: dal Parco del Granma alla casa di Fidel, nello storico borgo di Biran. Ci sarà l’occasione per fare alcune esperienze uniche, come un’escursione guidata alla catena montuosa della Sierra Maestra e l’entrata a una Casa de la Trova, dove tra i sigari, il mojito fatto come Hemingway comanda e soprattutto un eccezionale intrattenimento musicale si possono vivere le atmosfere del Buena Vista Social Club.

cms_2606/3739_Cuba02_bassa.jpg

Vi parliamo di una Cuba insolita, meno turistica ma più vera, in cui emergono le storie del passato ma anche le contraddizioni del presente e si può fare un incontro autentico con il popolo cubano. Per chi vuole abbinare il viaggio nella storia al relax c’è la possibilità dell’estensione mare in uno dei Cayos di Cuba, come Cayo Santa Maria, Cayo Guillermo, Cayo Coco o Gardalavaca, tra sabbie bianche e mare cristallino.

Buon proseguo di vacanze

Redazione

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram