VITTORIA DA RECORD PER I CONSERVATORI IN ANDALUSIA

Frontex, in maggio 23.500 arrivi di migranti irregolari in Ue (+75%) - Corea del Nord, dopo il Covid è allarme per "epidemia" intestinale acuta

1655703022NEWS_DAL_MONDO_IWP-adnkronos.jpg

cms_26497/moreno_andalusia_afp_1906.jpgVittoria da record per i conservatori in Andalusia.

I 58 seggi che il Partito Popolare di Juanma Moreno ha ottenuto nelle elezioni andaluse di questa domenica rappresentano il miglior risultato storico che i "popolari" hanno raggiunto in questa regione dal ritorno della democrazia.

Queste cifre, sommate ai 14 deputati di Vox, mostrano la svolta storica di questa regione a destra, con 72 deputati, contro i 37 seggi della sinistra divisa tra Psoe, Por Andalucía e Adelante Andalucía.

***** ***** ***** ***** *****

cms_26497/oltre_1000_migranti_sbarcano_dalla_nave_dattilo_con_10_morti.jpegFrontex, in maggio 23.500 arrivi di migranti irregolari in Ue (+75%)

Tra gennaio e maggio 2022 sono stati registrati 86.420 arrivi irregolari dimigranti alle frontiere esterne dell’Ue, in aumento dell’82% rispetto allo stesso periodo del 2021, segnato dalle chiusure per la pandemia di Covid-19. In maggio, Frontex ha registrato circa 23.500 attraversamenti illegali dei confini esterni, in rialzo del 75% su maggio 2021. Lo comunica Frontex.

I dati non includono le persone che sono fuggite dall’Ucraina, che possono circolare liberamente nell’Ue: finora sono entrati nell’Ue dall’Ucraina e dalla Moldavia oltre 5,5 mln di profughi dal Paese invaso dalla Russia. La rotta del Mediterraneo Centrale ha visto in maggio 6.066 arrivi irregolari, più o meno in linea con il maggio 2021; nei primi cinque mesi del 2022 sono stati 16.828 (+15%), con una prevalenza di egiziani, bengalesi del Bangladesh e tunisini.

Tra le altre principali rotte migratorie, quella dei Balcani Occidentali ha visto 40.675 attraversamenti illegali, più o meno la metà del totale e circa il triplo dei primi cinque mesi del 2021. Su questa rotta viaggiano per lo più siriani e afghani. La maggior parte delle persone prese mentre attraversavano i confini avevano già provato in precedenza ad entrare nell’Ue. In maggio il numero dei migranti irregolari nella regione è più che raddoppiato rispetto a un anno prima, a 12.088.

Il numero dei rilevamenti sulla rotta del Mediterraneo Orientale è continuato a salire, a 13.668 nei cinque mesi, in rialzo del 116% rispetto al gennaio-maggio dell’anno scorso. Sono salite molto le rilevazioni a Cipro (+213%), che conta ormai per due terzi del totale degli arrivi su questa rotta, lungo la quale si spostano per lo più nigeriani, siriani e congolesi della Repubblica Democratica (Congo Kinshasa). In maggio il numero dei migranti su questa rotta è aumentato del 55% a 2.226.

Sul confine terrestre orientale, il numero di arrivi illegali più che quadruplicato, a 2.155: si tratta principalmente di ucraini entrati illegalmente, iracheni e bielorussi. In maggio i rilevamenti sono stati 207 (+67%). Lungo la Manica, in direzione del Regno Unito le partenze sono salite del 122% nei primi cinque mesi del 2022, a 17.243, con oltre 46 nazionalità rilevate su questa rotta, che raggiunge il picco tra giugno e novembre. Dalla metà di aprile si è registrato un forte aumento dei cittadini albanesi. In aumento infine gli arrivi sulla rotta dell’Africa Occidentale verso le Canarie, a 8.305 in gennaio-maggio (+51%), mentre calano a 3.965 (-17%) nel Mediterraneo Occidentale.

***** ***** ***** ***** *****

cms_26497/coreanord_virus_maschere_afp.jpgCorea del Nord, dopo il Covid è allarme per "epidemia" intestinale acuta

Dopo il Covid, è allarme in Corea del Nord per una "epidemia enterica acuta", che si è diffusa dalla città di Haeju, nella provincia dello Hwanghae Meridionale. Secondo quanto riportano i media statali, sono almeno 800 le famiglie colpite da questo virus che interessa l’apparato gastrointestinale e che secondo gli esperti sanitari potrebbe essere colera o tifo.

Il nuovo focolaio, segnalato per la prima volta giovedì, mette ulteriormente a dura prova il paese già colpito dall’emergenza sanitaria legata all’ondata di infezioni da Covid-19. Kim Jong-un, riporta l’agenzia di stampa statale KCNA, ha già messo in atto misure di prevenzione, comprese le quarantene, lo "screening intensivo per tutti i residenti" e il trattamento speciale e il monitoraggio delle persone vulnerabili come bambini e anziani.

L’agenzia ha anche segnalato altri 19.310 nuovi casi di febbre, senza dettagliare quanti pazienti sono risultati positivi al coronavirus. Complessivamente più di 4,6 milioni di persone hanno mostrato sintomi di febbre da quando un focolaio di Covid è stato riconosciuto per la prima volta a metà maggio.

***** ***** ***** ***** *****

Redazione Esteri

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos