VIOLENZA DI GENERE

Tour della Valigia di Salvataggio “per non tornare indietro” dell’Associazione Salvamamme e Autostrade per L’Italia approda in Puglia

1662785168VIOLENZA_DI_GENERE_-__IL_TOUR_DELLA_VALIGIA_DI_SALVATAGGIO___PER_NON_TORNARE_INDIETRO___APPRODA_IN_PUGLIA_ITALIA_Bandiera_-_Copia_ITALIA_Bandiera.jpg

L’Associazione Salvabebè Salvamamme, che interviene nei momenti cruciali dell’abbandono e della solitudine delle mamme e delle famiglie in condizioni di grave disagio socio-economico,riserva particolare attenzione anche alle donne vittima di violenza e ai loro figli.

cms_27462/copertina_Valigia_di_Salvataggio_-_jpg.jpg

In particolare da sette anni promuove il Progetto “Valigia di Salvataggio”, nato per colmare il vulnus che spesso si ha tra il momento di richiesta di aiuto da parte della donna al 1522, e quello in cui si trova una collocazione stabile dove farla rifugiare. Le donne, al momento della fuga non hanno il tempo né il modo di portare con sé oggetti personali, Salvamamme fornisce loro una “Valigia di Salvataggio” con vestiti, scarpe, saponi, beni di prima necessità e tutto quello che può servire alla donna. In presenza di bambini ha istituito in abbinamento la “Valigina di Salvataggio” con giocattoli, quaderni, colori, vestiti, cibo, latte in polvere e altro in base alla loro età. Grazie alla collaborazione e al sostegno di Autostrade per l’Italia, per rafforzare la rete di salvataggio nazionale nelle principali città italiane, è nato “Un’autostrada per non tornare indietro”, progetto rivolto alle donne vittime di violenza in fuga che le porti velocemente lontano dalla casa dove hanno subito violenza. Perché non devono in alcun modo tornare indietro. L’obiettivo è rendere itinerante l’operato di sensibilizzazione, conoscenza e formazione di Salvamamme, allargando il raggio di azione in altre regioni italiane al di fuori del Lazio incontrando le Istituzioni, le Forze dell’Ordine, le Associazioni locali accreditate e i cittadini per creare "un’autostrada" fatta di consapevolezza e azioni concrete, che porti velocemente le donne maltrattate verso un futuro migliore, sicuro e consapevole

Per porre le basi per creare un rapporto più strutturato con le Associazioni presenti sul territorio il tour della Valigia nella giornata di ieri si è fermato a Tricase (Le) a Palazzo dei Principi Gallone all’interno della manifestazione “Il megafono rosso”, che dedicherà tre giorni (9/10/11 settembre), alla problematica della violenza di genere affrontata con un approccio multidisciplinare che coinvolgerà psicologi, criminologi, medici, avvocati, assistenti sociali, personale infermieristico, sociologi e molte altre specialità per avere una panoramica a 360 gradi su un tema così delicato e sempre più drammatico. Durante la presentazione la psicoterapeuta Virginia Ciaravolo, referente nazionale del progetto, che ha al suo attivo due pubblicazioni sul tema, “La Violenza di genere dalla A alla Z” e “D’improvviso si è spenta la luce. Storie di stupri e sangue”, affiancata dai volontari del Salvamamme ha consegnato ai rappresentanti delle Istituzioni presenti due valigie, piene di beni materiali per chi decide di mettere un punto alla violenza e ripartire per una nuova strada, in linea con i centri antiviolenza della rete del 1522.

Donatella Gimigliano

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram