VERSO UNA NUOVA FORMA DI EDUCAZIONE

Al via i lavori per il patto educativo globale

1602822189VERSO_UNA_NUOVA_FORMA_DI_EDUCAZIONE.jpg

Per molti potrebbe risultare paradossale, ma in realtà da diversi secoli la chiesa cattolica dà grande importanza al progetto scolastico, futuro delle nostre generazioni, dove occorre che tutti diano il massimo. È proprio in questo tempo difficile che la formazione scolastica dev’essere riconosciuta come priorità assoluta, senza dimenticare quello che è il rapporto umano con il prossimo. Il “patto educativo global” (Global compact on education) si pone questi obiettivi su scala planetaria, perché solamente l’educazione potrà creare i reali presupposti di fraternità, pace e giustizia. Come ben sappiamo, l’educazione è sempre stato un pallino dell’attuale pontefice, basti rammentare diversi eventi. Il primo esattamente un anno dopo la sua elezione, dove incontrò il mondo della scuola in Piazza San Pietro, affermando: “Io amo la scuola, provo a dirvi perché è importante creare il cosiddetto villaggio dell’educazione”. Ecco perché l’incontro che si è tenuto ieri si va perfettamente ad incastonare con quelle che sono le sue logiche magisteriali. Creare un villaggio dell’educazione non è semplice, ma bisogna tentare per promuovere la logica del confronto e della fraternità. Tutto questo è un ottimo antidoto contro la globalizzazione dell’indifferenza, che in questi ultimi anni sta prendendo maggiormente piede, favorendo comportamenti del tutto non amichevoli.

cms_19519/2.jpeg

Tutto questo non è di facile attuazione, ma se ripercorriamo ancora il cammino di Papa Francesco, ci rendiamo conto come sia importante sviluppare non solo una cultura dell’incontro, ma educare all’amore verso la propria casa comune (il pianeta) e verso il prossimo. In continuità con queste tematiche, si va ad innestare anche la nuova enciclica “Fratelli tutti”, che auspica proprio un patto sociale e culturale. Ovviamente, si rischia di cadere nella retorica, ma l’educazione è sempre stato un pilastro fondamentale all’interno della chiesa cattolica; non solo dal punto di vista culturale, ma anche dal punto di vista sociale. Il cammino per arrivare ad una buona educazione è complesso e, nello stesso tempo, in salita, ma le prerogative che si stanno portando avanti sono nobilissime. Solo la fraternità e l’uguaglianza fra ognuno di noi potrà ristabilire una nuova era educativa dove, oltre ogni meccanismo culturale, si ponga davanti l’essere umano come fratello e amico.

Giuseppe Capano

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App