VERSO QATAR 2022: DEBUTTO POSITIVO PER L’ITALIA CHE SUPERA L’IRLANDA DEL NORD 2-0

Mancini: “Primo tempo perfetto. Nella ripresa potevamo fare meglio, ma dopo cinque mesi ci può stare”.

1616718685ITALIA_VERSO_QATAR_2022_DEBUTTO_POSITIVO_PER_L’ITALIA_CHE_SUPERA_L’IRLANDA_DEL_NORD_2-0_.jpg

Esordio positivo per l’Italia di Roberto Mancini che al “Tardini” di Parma, in una gara valida per le qualificazioni ai prossimi mondiali di calcio ‘Qatar 2022’, batte l’Irlanda del Nord 2-0 in virtù delle reti messe a segno da Berardi e Immobile nel corso del primo tempo.

Una vittoria meritata da parte dell’Italia soprattutto per quanto fatto vedere nella prima frazione di gioco. Realizza due gol, si rende pericolosa in un paio di occasioni, mostra buone trame di gioco e non rischia nulla. Nella ripresa, invece, si vede un’Italia più timorosa che prova a gestire la gara, ma fa grande fatica a costruire gioco. Lenta nella manovra, la squadra azzurra commette qualche errore di troppo e concede qualcosa agli avversari.

Ma si tratta pur sempre di un successo importante anche se ottenuto contro una nazionale, sia pur forte fisicamente, sembrata oggettivamente inferiore dal punto di vista qualitativo, una squadra che nelle ultime 13 gare ufficiali ha conquistato appena 5 punti (cinque pareggi e otto sconfitte) nei tempi regolamentari.

LA PARTITA IN SINTESI

Ecco gli undici iniziali delle due formazioni.

Il CT azzurro, Roberto Mancini, con il 4-3-3 schiera: Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Emerson; Pellegrini, Locatelli, Verratti; Berardi, Immobile, Insigne.

Con il 4-3-1-2, invece, il CT dell’Irlanda del Nord, Ian Baraclough, manda in campo: Peacock-Farrell; Smith, Evans J., Cathcart, Dallas; Evans C, McNair, McCann; Davis; Whyte, Magennis.

Parte subito forte l’Italia che passa in vantaggio con un preciso tiro di Berardi (13’) da posizione defilata e sfiora il raddoppio, due minuti dopo, con una conclusione ravvicinata di Immobile (15’) neutralizzata dal portiere irlandese Peacock-Farrell. Col passar dei minuti calano i ritmi di gioco, ma sul finire di tempo gli azzurri raddoppiano con una conclusione dalla media distanza di Immobile (38’) al termine di una veloce ripartenza. Nella ripresa prova a reagire l’Irlanda del Nord, ma l’Italia si salva grazie a due prodigiosi interventi di Donnarumma (56’) su Whyte e Smith. La squadra irlandese ci prova fino alla fine senza, però, sortire gli effetti sperati. Solo nel finale si rivede l’Italia pericolosamente in avanti, ma senza mai tirare nello specchio della porta.

cms_21376/2_Mancini_Ftg_IPA_OK.jpg

Abbiamo fatto un primo tempo perfetto - ha dichiarato il CT, Roberto Mancini, ai microfoni di Rai 1 – con giocate veloci e due gol fatti. Avremmo potuto segnare ancora in un paio di occasioni, ma è andata così. Nel secondo tempo potevamo fare meglio, ma dopo cinque mesi ci può stare. Abbiamo fatto girare meno velocemente la palla e abbiamo avuto qualche difficoltà anche perché l’Irlanda è una squadra fisica e sapevamo che ci avrebbe messo in difficoltà. Guerini? Una tragedia immane per un giovane ragazzo che ha perso la vita”.

In effetti ci si aspettava qualcosa di più nella ripresa, ma l’importante era vincere questa prima partita di qualificazione in vista dei prossimi mondiali.

Inizia bene, dunque, il cammino dell’Italia chiamata a riscattare l’onta della mancata qualificazione alla fase finale degli ultimi mondiali di calcio del 2018. Una vittoria che fa ben sperare soprattutto alla luce dei risultati ottenuti da Mancini dal giorno del suo debutto sulla panchina azzurra: 19 partite vinte su 28 giocate ed una striscia di risultati utili consecutivi che dura da 23 gare con 5 pareggi e 18 vittorie, di cui 10 ottenute nelle qualificazioni europee. Un en plein che aveva consentito all’Italia di staccare il pass per la fase finale degli Europei con tre giornate di anticipo.

Numeri importanti, dunque, che testimoniano – dopo la vergogna del 13 novembre 2017 - l’incredibile ricostruzione fatta dal CT azzurro in questi tre anni circa di lavoro.

(Foto da adnkronos.com Ipa e Fotogramma - si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos