VERONICA OCCHIPINTI

Nomen Omen

VERONICA_OCCHIPINTI_NOMEN_OMEN__Incontri_in_galleria.jpg

Veronica Occhipinti è una giovane pittrice siciliana la la cui particolarità è proprio quella insita nel suo nome: dipinge Occhi. “Non so se sia un caso o se si tratti di destino ma effettivamente dipingere occhi è quello che faccio”, conferma l’artista.

Tutto inizia casualmente. Dipinge gli occhi perché in un periodo particolarmente difficile della sua vita si è avvicinata all’arte come conseguenza di un lavoro introspettivo che l’ha portata ad una maggiore consapevolezza di sé e, di conseguenza, a vivere in maniera più coerente al proprio sentire interiore.

Disegnare occhi, per lei, è quindi guardarsi dentro ma anche invitare gli altri a farlo, perché solo quando ci si mette a nudo di fronte a se stessi si ha il coraggio di non smarrirsi dietro alle convenzioni e si è pronti ad apportare un reale contributo alla società cambiandola "dal di dentro", come il lievito nella pasta.

cms_20909/FOTO_1.jpg

Veronica Occhipinti (Occhipainting)

Consapevole che “l’arte salverà il mondo”, Veronica inizia a salvare se stessa attraverso questo sguardo introspettivo che racconta di sé ma anche, per riflesso, del mondo così come lei lo vede.

I suoi occhi, che sono dipinti ovunque (su tela, su pietra, sulle magliette, sui jeans, sul corpo con la tecnica del body painting), non sono soltanto una finestra sul mondo ma anche una abito da indossare, nel senso letterale della parola, cioè un HABITUS - un’abitudine - che presuppone un atteggiamento ed una presa di posizione nei confronti della vita.

Realistici nella forma ma onirici nel colore, i suoi occhi sottolineano lo stretto legame tra fantasia e realtà, tra dentro e fuori, tra l’io e l’altro.

Che siano umani, animali o pure creazioni dalla sua fantasia, gli occhi dipinti da Veronica hanno sempre lo stesso obiettivo: guardare e guardarsi dentro. Il colore, poi, non fa altro che aggiungere contenuto emozionale al lavorìo interiore che ciascuno di noi si accinge a fare.

cms_20909/FOTO_2.jpg

“Sorella Luna” e “Fratello Sole” - pennarelli e tempere su tela (2018) by Veronica Occhipinti (Occhipainting)

Per Veronica il colore è vita, è LA vita perché è impossibile immaginare un mondo in cui il colore non sia presente. Il colore le ricorda anche la sua terra, la Sicilia, che vibra di cromie calde e luminose che si infiltrano nell’anima con prepotente dolcezza.

Poiché Veronica Occhipinti afferma che i suoi “Occhi” sono nati da un’esigenza introspettiva che l’ha portata a porsi delle domande e a darsi delle risposte, viene spontaneo chiedersi: a quali domande l’artista è riuscita a dare una risposta? Quali sono i suoi interrogativi come donna e come artista?

“Partendo dal presupposto che la creatività mi è sempre appartenuta, ad un certo punto della mia vita ho iniziato a pormi le domande fondamentali: chi sono? cosa faccio qui? chi voglio essere? È chiaro che se non ci si fanno queste domande non si potrà mai dare un senso alla propria esistenza. Purtroppo molto spesso gli individui non sono realmente loro stessi e il loro comportamento è condizionato dalla società o dalle persone che hanno intorno.” In poche parole, la giovane pittrice denuncia la facilità con la quale spesso deleghiamo ad altri la nostra identità e, con essa, la nostra stessa esistenza.

L’approccio di Veronica con l’arte è stato fondamentale in questo senso in quanto l’ha aiutata a ritrovare il proprio cammino e a concentrare l’attenzione su valori differenti rispetto a quelli a cui faceva riferimento precedentemente.

cms_20909/FOTO_3.jpg

“Sicilia” - pennarelli e tempere su tela (2018) by Veronica Occhipinti (Occhipainting)

Vista da questa angolatura,l’arte non è più soltanto bellezza ma anche terapia: ”Prima di intraprendere questo lavoro introspettivo, non avrei scommesso un soldo su me stessa - afferma Veronica - ma oggi, forte di questa discesa dentro di me, sono felice, appagata e so di poter trasmettere qualcosa anche a chi mi vive accanto“.

Ed è proprio questo lo spirito dell’arte: uno spirito di condivisione. Abituati a pensare in maniera individualista, dimentichiamo spesso che i talenti sono al servizio dell’umanità intera e che ognuno, nel suo piccolo, ha un talento utile alla società: sprecarlo non intacca solo noi stessi ma bensì tutto il tessuto sociale. Forse non ci si sofferma abbastanza su questo punto, è più facile lamentarsi delle cose che non funzionano piuttosto che impegnarsi a dare il proprio contributo, per piccolo che sia.

L’invito di Veronica è che ciascuno sia il protagonista della propria vita, ognuno con il proprio talento: chi con l’arte, chi con la scrittura, chi con l’insegnamento o con qualunque altra cosa; l’importante è non fare orecchie da mercante alle domande che ci risuonano dentro ma cercare di dare una risposta, anche poco alla volta. Solo così la nostra vita assumerà un senso molto più grande.

cms_20909/FOTO_4.jpg

T-Schirt collezione “Ti vedo” e Body Painting by Veronica Occhipinti (Occhipainting)

L’intervista che segue è stata realizzata da “Tavoli HeArt” per la Social TV della storica Libreria Bocca di Milano, all’interno della splendida cornice di Galleria Vittorio Emanuele II.

La Libreria Bocca dal 1775 è locale Storico d’Italia con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

International Web Post - nella persona del suo fondatore e direttore Attilio Miani - si fa portavoce di questa realtà, dando voce ad una realtà editoriale che è parte del nostro patrimonio culturale. #socialtvlbocca

Dove trovare Veronica Occhipinti:

https://www.facebook.com/veronica.occhipinti.7

https://www.instagram.com/occhi_painting/

Simona HeArt

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos