UNA STRAORDINARIA ITALIA VOLA IN SEMIFINALE! E IL SOGNO CONTINUA ...

I ragazzi di Mancini superano anche il Belgio 2-1 grazie alle reti di Barella e Insigne nel primo tempo.

UNA_STRAORDINARIA_ITALIA_VOLA_IN_SEMIFINALE!_.jpg

Lacrime azzurre di gioia sugli spalti e in campo al triplice fischio finale perché continua il sogno proibito dell’Italia ad Euro 2020. Dopo l’ottima prova di resistenza fornita contro l’Austria, infatti, la nazionale italiana batte anche il Belgio (2-1) e approda in semifinale. Una vittoria meritata con l’Italia che ha dominato nel primo tempo e ha avuto la possibilità di allungare nella ripresa. Ha concesso poco agli avversari e ha subito un gol su rigore (sembrato molto, ma molto dubbio) che ha riaperto, di fatto, la gara. Ma la vittoria non è mai stata messa in discussione nonostante gli ultimi minuti di naturale sofferenza. Questa è un’Italia che sa attaccare e difendere in undici e sa anche soffrire in maniera compatta.

Ma la vittoria dell’Italia ha un peso specifico notevole soprattutto per la forza e la caratura del Belgio a livello mondiale. Non a caso la squadra di Lukaku è al primo posto nel ranking Fifa. Ma in questa occasione la differenza di posizione nella classifica Fifa tra le due squadre non si è davvero notata.

cms_22391/2_Mancini_Ftg_IPA_OK.jpg

Abbiamo meritato di vincere contro una squadra forte - ha dichiarato il CT azzurro, Roberto Mancini, ai microfoni di Rai 1 – e avremmo potuto fare qualche gol in più. Ma i ragazzi sono stati straordinari. Abbiamo sofferto solo negli ultimi dieci minuti perché stanchi. Non ci siamo mai posti degli obiettivi minimi. Siamo partiti per fare il massimo di ciò che potevamo fare e ora mancano solo due partite al traguardo finale. Ma ora godiamoci questa vittoria e ancora complimenti ai ragazzi che sono stati bravissimi”.

In realtà già questa semifinale rappresenta un traguardo importante che certifica non solo l’ottimo lavoro fin qui svolto dal CT Mancini, ma anche il ritorno della nazionale azzurra al vertice del calcio europeo e mondiale.

Anni importanti confermati anche dalle classifiche Uefa per nazioni dove l’Italia figura al terzo posto dietro Spagna e Inghilterra e dal ranking Fifa dove la squadra azzurra compare al settimo posto. Un risultato eccezionale se pensiamo che solo nell’agosto del 2017 l’Italia occupava la 12ma posizione. Un bel balzo in avanti, dunque, per Mancini che con questa gara conquista anche la tredicesima vittoria consecutiva e allo stesso tempo porta a 32 la striscia di risultati utili consecutivi.

Ma il cammino verso il titolo europeo è ancora lungo e per arrivarci bisognerà sfoderare altre due prestazioni convincenti a partire già dalla semifinale contro la temibilissima Spagna di Luis Enrique in programma martedì 6 luglio alle ore 21.00. E non sarà una passeggiata.

LA PARTITA IN SINTESI

Ecco gli undici iniziali delle due formazioni.

Il CT azzurro, Mancini, con il 4-3-3 schiera: Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne. Con il 3-4-3, invece, il CT del Belgio, Martinez, manda in campo: Courtois; Alderweireld, Vertonghen, Vermaelen; Meunier, Tielemans, Witsel, T. Hazard; De Bruyne, Lukaku, Doku.

Primo tempo vivace e piacevole tra due squadre pronte a far male. L’Italia prova subito a pungere la difesa belga, ma il gol di Bonucci viene annullato dalla Var per fuorigioco di Chiellini.

Rispondono i diavoli rossi con De Bruyne (21’), ma Donnarumma si distende e devia la sfera. Ci prova anche Lukaku (25’) al termine di una veloce ripartenza, ma respinge ancora l’attento Donnarumma. L’Italia non ci sta. Alza il pressing, accelera le manovre e i risultati non si fanno attendere. Barella (30’) entra in area e con un destro angolato trafigge Courtois per il vantaggio azzurro.

cms_22391/3_Insigne_adnkronos_Infophoto_ok.jpeg

Insiste l’Italia e Insigne (43’) raddoppia con uno splendido destro a giro che si insacca nell’angolino alto della porta belga. Ma non si fa in tempo ad esultare che Lukaku (45+1’) accorcia su calcio di rigore accordato dall’arbitro per un fallo di Di Lorenzo su Doku. Nella ripresa inizia meglio l’Italia, ma è il Belgio a rendersi pericoloso con Lukaku (60’). Il suo tiro a porta vuota, però, viene respinto sulla linea di porta da un ottimo Spinazzola. Risponde pericolosamente l’Italia con Chiesa (62’) e Spinazzola (66’), ma la sfera non entra. Le squadre si danno battaglia fino alla fine, ma è l’Italia ad andare in semifinale.

(Foto da figc.it, adnkronos.com Ipa, Fotogramma e Infophoto - si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos