UCRAINA-RUSSIA, MEDVEDEV: "PROLOGO TERZA GUERRA MONDIALE"

terza-guerra-mondiale.jpg

cms_27514/59361417-fa43-485a-92b8-1776ee81bed4_16-9-discover-aspect-ratio_default_1056152.jpgL’Ucraina chiede garanzie di sicurezza, per la Russia è il "prologo della terza guerra mondiale". Il capo dell’ufficio della presidenza ucraina, Andriy Yermak, e l’ex segretario generale della Nato, Anders Fogh Rasmussen, hanno presentato raccomandazioni su possibili garanzie di sicurezza per l’Ucraina. Il documento è stato pubblicato dal sito web della presidenza ucraina, riferisce Ukrainska Pravda. Le garanzie dovrebbero essere sostenute da diversi paesi alleati, che potrebbero essere Stati Uniti, Gran Bretagna, Canada, Polonia, Italia, Germania, Francia, Australia, Turchia, oltre a paesi baltici e nazioni dell’Europa settentrionale e centro-orientale.

Fra i punti evidenziati dal rapporto, la necessità di risorse per mantenere una significativa forza di difesa di fronte alle minacce russe: investimenti duraturi per l’industria bellica ucraina, forniture di armamenti, esercitazioni congiunte con paesi Nato e Ue, missioni di addestramento intensivo e condivisione di intelligence.

Le garanzie di sicurezza devono essere politicamente e legalmente vincolanti e tali da prevenire una nuova aggressione. Devono inoltre prevedere le misure che verrebbero immediatamente adottate in caso di una nuova minaccia alla sovranità e l’integrità dell’Ucraina. Il rapporto sottolinea che le garanzie di sicurezza non rappresentano un’alternativa all’ambizione ucraina di entrare a far parte della Nato.

cms_27514/Dmitry_Medvedev.jpgLa risposta della Russia è arrivata con le parole che Dmitri Medvedev, vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione, ha diffuso attraverso Telegram. "Le ’garanzie di sicurezza’ di fatto sono un prologo alla terza guerra mondiale. Naturalmente nessuno darà alcuna ’garanzia’ ai nazisti ucraini. Dopotutto" il progetto "equivale quasi ad applicare l’art. 5 del Patto Atlantico del Nord" che prevede l’intervento della Nato in caso di aggressione ad un paese membro. Quindi, l’ennesima minaccia ai paesi occidentali: "Se questi idioti continuano a rifornire senza freni il regime di Kiev con i tipi di armi più pericolosi, prima o poi la campagna militare passerà a un altro livello. I limiti visibili e la potenziale prevedibilità delle azioni delle parti in conflitto scompariranno"

Redazione Esteri

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram