Tasse e controlli, le novità(Altre News)

Maltempo: da Bper interventi a sostegno imprese e famiglie colpite in Veneto - Battisti (Fs): "Piano investimenti per sviluppo economia e turismo"

ECONOMIA_25_8_20.jpg

Tasse e controlli, le novità

cms_18790/fisco_calcolatrice_scrivania.jpg

Cosa ci si deve aspettare sui controlli fiscali al rientro dalla pausa estiva? Sicuramente, molte novità. A determinarle è la miscela di normative recentemente entrate in vigore, dalla lunga gestazione, e provvedimenti scaturiti dalla pandemia. La notifica dei soli atti impositivi urgenti e non rinviabili è uno di questi. Scopo della misura, dare un po’ di respiro alle imprese martoriate dall’emergenza sanitaria provocata dal Coronavirus.

Come ha spiegato Il Sole 24 Ore, sottolinea laleggepertutti.it, vanno sicuramente annoverate tra gli atti indifferibili e urgenti tutte le contestazioni fiscali che abbiano rilevanza penale, come si deduce dagli ultimi accertamenti emessi subito dopo Ferragosto, o anche quelli che richiedano, per vari motivi, una notifica tempestiva. Per quanto questo comporti una riduzione delle notifiche degli atti impositivi, ne verranno comunque inviate molte, perché molte sono le possibili fattispecie di reato.

Slitterà invece al 2021 la notifica di atti di accertamento, contestazione, irrogazione sanzioni, recupero crediti d’imposta, liquidazione e rettifica che scadranno il 31 dicembre di quest’anno. Saranno emessi entro la scadenza ma al contribuente arriveranno l’anno prossimo, in forma di plico cartaceo o di posta elettronica certificata. La modalità e i termini sono ancora da definire nello specifico: saranno oggetto di una circolare dell’Agenzia delle Entrate.

Dal documento ci si aspetta di capire anche come si potrà verificare che l’emissione è avvenuta con le giuste tempistiche, cioè entro la fine del 2020. In una circolare della scorsa settimana è specificato che, a questo fine, faranno fede la firma digitale e la segnatura di protocollo abbinate ai documenti.

Quanto ai controlli a carico di professionisti e imprenditori, riprenderanno regolarmente. Già a luglio, molti si sono visti recapitare richieste di chiarimento per ipotesi di abuso del diritto.

Per i contraddittori obbligatori verranno probabilmente seguite le regole in vigore dal primo luglio, in materia di estensione obbligatoria della fase di adesione prima che sia emesso l’avviso di accertamento.

Come riporta Il Sole, «le nuove disposizioni contenute nell’articolo 5-ter del Dlgs 218/1997, si riferiscono alle rettifiche, suscettibili di definizione, relative alle imposte sui redditi, addizionali, ritenute, imposte sostitutive, Irap, Iva Ivie e Ivafe. Sono invece esclusi gli atti relativi alle altre imposte indirette, pure suscettibili di adesione come imposte sulle successioni e donazioni, registro, ipotecarie e catastali. Soprattutto, sono esclusi tutti gli accertamenti parziali ai fini delle imposte sui redditi e quelli Iva relativi a rettifiche basate su elementi “certi e diretti”, che non presuppongono ricostruzioni induttive o utilizzo delle presunzioni».

Maltempo: da Bper interventi a sostegno imprese e famiglie colpite in Veneto

cms_18790/BPER-BANCA-1-696x405.jpg

Bper Banca mette in campo un intervento concreto per alleviare i disagi di famiglie e imprese che hanno subito pesanti danni a causa del violento nubifragio che ha colpito ieri pomeriggio il Veneto. Acqua, vento e grandine hanno interessato in particolare Verona, oltre alle città di Vicenza, Padova, e molti altri centri delle tre province.

Come si legge in una nota, l’istituto di credito mette a disposizione dei finanziamenti fino a 20 mila euro per le famiglie e fino a 100 mila euro per le imprese, di durata fino a 36 mesi. Per importi non superiori ai 10 mila euro verrà applicato il tasso zero per i primi sei mesi e successivamente il tasso fisso dell’1%. Per importi superiori il tasso sarà fisso all’1%. Le domande potranno essere avanzate fino al 15 ottobre 2020.

“Con questo intervento – dichiara nella nota Giancarlo Guazzini, responsabile della Direzione Regionale Triveneto di Bper Banca – l’istituto vuole confermare attenzione e vicinanza ai comuni così duramente colpiti dal forte maltempo, sostenendo le famiglie e le imprese nell’avviarsi il più rapidamente possibile lungo il cammino della ripresa".

Battisti (Fs): "Piano investimenti per sviluppo economia e turismo"

cms_18790/treno_milano_ftg.jpg

“Per contribuire a generare valore prevediamo un piano di investimenti in nuove infrastrutture, sia fisiche che digitali, in piena coerenza con gli indirizzi europei del Green New Deal e dell’agenda digitale. Abbiamo destinato 12 miliardi di euro per l’acquisto di 2.000 nuovi mezzi di trasporto, fra treni e bus ecologicamente sostenibili, e 4 miliardi per la digitalizzazione per migliorare la relazione con il cliente finale e recuperare il gap tecnologico”. Lo afferma l’amministratore delegato del gruppo Fs italiane, intervenendo al meeting di Rimini.

“E’ importante tornare a quei valori fondamentali che sono la centralità della persona e, come aziende, non solo pensare alla massimizzazione del profitto ma puntare a generare valore condiviso soprattutto nelle aree dove ce n’è più bisogno”, sottolinea l’ad.

“La crisi generata dal coronavirus è un acceleratore per mettere in piedi quei cambiamenti di discontinuità che finora non ci sono stati”, afferma Battisti. “C’è poi anche il tema della formazione perché formare verso nuove professioni è un modo per affrontare in maniera innovativa questa crisi”.

“Le nuove infrastrutture -secondo l’ad- garantiranno lo sviluppo sostenibile a quelli che sono oggi i ‘millennials’ per consegnargli un Paese più competitivo nel contesto globale. Sarà fondamentale ripensare all’offerta dell’esperienza di viaggio, mettendo al centro le persone e la sicurezza sanitaria, rivedendo il modello sui traffici business e leisure, riscoprendo anche forme di turismo lento attraverso i treni notte e i treni storici, e ridistribuendo i flussi turistici”.

“Infine nel trasporto pubblico locale -secondo Battisti- bisogna puntare alla completa mobilità elettrica, mentre nel trasporto delle merci sarà fondamentale accorciare la filiera degli approvvigionamenti. Molto importante sarà poi integrare le piattaforme sulla mobilità”.

Redazione

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App