SULLA RIPRESA DEL CALCIO SE NE È PARLATO ANCHE A PASQUA

GRAVINA (FIGC): “LO SLITTAMENTO A SETTEMBRE? NON ABBIAMO SCADENZE”

sport_R-L-13_4_2020.jpg

Il mondo del calcio è in continuo fermento. Siamo, infatti, ancora al lunedì di pasquetta – da passare rigorosamente in quarantena – eppure si continua ancora a discutere di calcio. E l’argomento principe, neanche a parlarne, è quello della ripresa dei campionati. La domanda è sempre la stessa ed è ricorrente, ma le risposte non sono mai uguali; questo perché il corona virus, nonostante il calo degli ultimi tempi, continua a mietere vittime e a contagiare ancora migliaia di persone al giorno. È chiaro che se l’emergenza COVID19 dovesse protrarsi nel tempo il campionato non potrebbe ripartire. Ed è per questo motivo che le risposte cambiano continuamente a seconda dell’andamento del coronavirus.

cms_17039/2_gravina_adnkronos_inviare.jpg

Corriamo il rischio di essere ripetitivi - ha dichiarato ieri sera ai microfoni di Sky Sport il numero uno della Figc, Gabriele Gravina - ma ribadisco che i campionati di calcio avranno inizio nel momento in cui c’è la garanzia della massima tutela della salute dei nostri atleti e di tutti gli addetti ai lavori. Siamo in continuo contatto con il Ministro dello Sport, Vincenzo Spatafora e con il Ministro della Salute, Roberto Speranza. Mercoledì 15 abbiamo una riunione importante del nostro Comitato Tecnico Scientifico federale al quale partecipano anche degli illustri professionisti, scienziati ed esperti del settore. Avremo una procedura che comunicheremo a tutte le leghe e che dovranno essere rigorosamente applicate dagli atleti. Inizieremo, mi auguro, entro fine mese con l’applicazione di queste procedure che prevedono dei controlli per garantirci la negatività di tutti i protagonisti; poi partirà la vera e propria procedura di preparazione e di allenamento con l’auspicio di partire quanto prima con il nostro campionato”.

Sulla questione, invece, riguardante l’eccessivo anticipo nella definizione dei campionati, il Presidente Gravina ha così risposto: “Non possiamo rischiare. Abbiamo un’esigenza e fino a quando non ci verrà impedito, per elementi e condizioni oggettive, noi dobbiamo comunque definire i nostri campionati. È facilmente intuibile la ragione. Qualunque scelta che può derivare dal non completamento o dall’annullamento delle competizioni potrebbe portare conseguenze negative per il mondo del calcio”.

cms_17039/3_Gianni_Infantino_adnkronos_ok.jpg

Sull’eventuale slittamento dei termini anche a settembre o ottobre, invece, Gravina si è così espresso: “Non abbiamo una scadenza. Il Presidente della Fifa, Gianni Infantino, ha stabilito un principio generale che bisogna terminare i campionati per poi ripartire con la nuova stagione. E noi ci adegueremo alle indicazioni che arrivano a livello internazionale dalla UEFA, dalla FIFA, dal nostro Comitato Tecnico Scientifico e di conseguenza dalle nostre autorità istituzionali di Governo. L’idea comunque è quella di completare i campionati ove questo sarà possibile”.

Insomma, è chiaro che ad oggi si fatica ad ipotizzare date certe. Ma i danni derivanti da uno stop definitivo sarebbero devastanti per il calcio in generale e soprattutto per le Leghe inferiori (Serie C e Lega Nazionale Dilettanti) che sono quelle che rischierebbero maggiormente. Così come è giusto farsi trovare pronti nel caso in cui si dovesse ripartire. Non si possono definire i campionati in poco tempo anche perché ci sono ancora troppi interrogativi, troppe questioni ancora irrisolte. Al di là di questo aspetto, tuttavia, il presidente Gravina si sofferma, infine, sull’aspetto sociale del calcio: “Il calcio italiano ha sempre rappresentato un momento di grande aggregazione, di grande partecipazione, di passione, di speranza e di sogni. Ed è per questo che tutti insieme dovremmo dare un messaggio di speranza al nostro paese. Il calcio lo ha dimostrato anche in occasione degli ultimi terremoti che hanno devastato il nostro paese. Il calcio ha sempre segnato un momento di ripartenza e di speranza e mi auguro che possa avvenire anche in questa occasione col sacrificio di tutti”.

(Foto da adnkronos.com – si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App