STORIE DAL PIANETA TERRA

STONEHENGE IN AMERICA

1521354153STONEHENGE_IN_AMERICA_STORIE_PIANETA_TERRA_P_VARESE.jpg

Stonehenge si trova in Inghilterra, vero, ed è un sito di importanza mondiale, che nasconde ancora molti misteri nonostante siano state avanzate ipotesi più che credibili in merito alla sua elevazione. Ma esiste un luogo, negli Stati Uniti, che ha conquistato nel tempo il soprannome di “Stonehenge americana”. Si tratta di una collina che sorge vicino Salem, nel New Hampshire.

cms_8706/2.jpg

Ma procediamo con ordine, e torniamo indietro al 1907. All’epoca, in zona abitava tale Jonathan Pattee, che acquistò una casa nei boschi intorno alla città, ed utilizzava le grotte dei dintorni come archivi naturali. Successivamente, il sito venne acquistato da un certo William Goodwin, un assicuratore, il quale si era convinto di aver scoperto un sito utilizzato dai nativi americani secoli prima, e lo chiamò Mistery Hill. Ma Goodwin era un dilettante, seppur animato da buone intenzioni, e pur di mostrare l’esattezza delle sue teorie non esitò a spostare massi e pietre in quelle che, secondo lui, erano le posizioni originarie. Inoltre, sempre Goodwin era certo che, in seguito ai nativi americani, anche i monaci irlandesi, di cui narrava San Brandano, avessero trovato rifugio in quella località molti secoli prima della scoperta da parte di Cristoforo Colombo. Era un dilettante, come si è già detto, ma con l’animo dell’imprenditore, ed unendo le due teorie cercava di far pubblicità al sito per farlo divenire una attrazione turistica.

cms_8706/3.jpg

Ad ogni modo, nonostante il pessimo operato di Goodwin, gli archeologi sono pressoché concordi circa un assestamento delle pietre ad opera degli agricoltori locali: non possono negare quanto emerso dalle prove al carbonio delle fosse presenti nel sito, che le pone nel periodo compreso tra il 2.000 ed il 173 a.c…In seguito, l’area venne venduta alla famiglia Stone, che aprì un museo in cui esporre i pochi reperti trovati. Solo nel 1982 David Stewart-Smith, il direttore del restauro di Mistery Hill, unitamente ad un archeologo statale del New Hampshire, a seguito di uno scavo in una cava circostante la zona poté confermare l’uso del sito da parte di nativi americani, grazie alla scoperta di schegge e scaglie di pietra. E fu proprio nel 1982 che tutta l’area venne ribattezzata America’s Stonehenge, prendendo spunto da un articolo della cronaca locale dei primi anni ‘60.

cms_8706/4.jpgAnche lo scrittore H.P.Lovecraft, famoso per i suoi romanzi dell’orrore, visitò Mistery Hill, alla fine degli anni ‘30 del secolo scorso, e secondo molti studiosi delle sue opere la visita al sito avrebbe ispirato il celebre racconto “L’orrore di Dunwich”. Inoltre, varie iscrizioni in diversi idiomi furono rinvenute nel corso del tempo, troppo elaborate per essere frutto dell’ingegno degli agricoltori locali, specialmente se si considera che, oltre ai dialetti Ogham dei nativi americani, vi sono scritte in Fenicio ed in Iberico. Ovviamente si sta ancora lavorando sulle traduzioni e sulle interpretazioni, anche se un resoconto dettagliato del lavoro finora svolto si può trovare nel libro America B.C. (Before Christ), del professor Barry Fell, ordinario alla Harvard University. Attualmente il sito è costituito da una serie di rocce e strutture di pietra, sparse tutte intorno per circa 120.000 mq, ed è aperto al pubblico (a pagamento, naturalmente). E’ un’area di particolare interesse ed ispirazione per i praticanti della New Age e gli amanti delle storie precolombiane. La verità sull’origine del sito probabilmente non si conoscerà mai, ma si tratta comunque di un luogo suggestivo, e la sua vicinanza alla città di Salem, famosa per la caccia alle streghe durante il puritanesimo, conferisce alla zona un fascino particolare. Non sarà Stonehenge, ma si tratta comunque di un territorio che conserva il suo alone di mistero.

https://archyfantasies.com/2016/02/01/the-dubious-mystery-of-mystery-hill-and-americas-stonehenge/

https://www.unmuseum.org/mysthill.htm

Paolo Varese

Tags:

Commenti per questo articolo

[*COMMENTI*]

<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos