SPECIALITÀ SEMPRE PIÙ “EXTRAORDINARY” DELLA TAVOLA MADE IN ITALY

All’Hotel Monaco e Grand Canal le eccellenze eno e gastronomiche promuovono il territorio

1634099856Hotel_Monaco_e_Grand_Canal_in_Calle_Vallaresso.jpg

cms_23464/1.jpg

A qualche giorno ormai dall’evento “Extraordinary Food and Wine” pensato e voluto dall’eclettico curatore e food lover Fausto Brozzi che si è tenuto nello storico Hotel Monaco e Grand Canal in Calle Vallaresso primo casinò nella Repubblica di Venezia assiduamente frequentato da Giacomo Casanova, presentiamo alcune delle eccellenze e importanti realtà locali che vi hanno partecipato.

cms_23464/2_1634037518.jpg

Sembrava quasi di sentire le voci dei frequentatori del Ridotto, giocatori incalliti ma anche seduttori d’altri tempi, amanti della buona tavola e del buon gusto, oggi sede del prestigioso hotel di proprietà della famiglia Benetton che hanno ospitato l’evento più esclusivo in Laguna dedicato all’alta gastronomia, alle numerose e rinomate etichette di vino ma anche specialità come caviale, pasta macinata come una volta con la pietra, cioccolata, formaggi, salumi, caffè e leccornie varie.

cms_23464/4.jpg

Ad aprire la kermesse i buonissimi salumi Nero di Lomellina di Brioo s.r.l., un’azienda nata nel 2007 con l’intento di recuperare strutture produttive e allevatori devastati dalla crisi della suinicoltura italiana, che ha colpito il settore nelle ultime decadi. Brioo ha realizzato un piano di recupero di attività produttive, fra questi il recupero della razza autoctona del suino Nero di Lomellina, la cui carne è caratterizzata da un colore rosso e dall’intensa marezzatura di venature di grasso, quasi impercettibili a occhio nudo, che conferisce alla carne sapori e profumi ineguagliabili.

cms_23464/5.jpg

Gustosissime le lumache da allevamento di Marco Mingrone e Stefano Vecchi che da aprile 2018, da un nuovo pulsante desiderio di sfida personale, dalla voglia di un’intrigante scommessa commerciale danno vita al progetto etico La Lumaca Bolognese: un moderno impianto di elicicoltura dove allevano le lumache (qualità Helix Aspersa) seguendo tutti i principi morali e tecnici per realizzare e proporre ai consumatori un prodotto gastronomico d’eccellenza rispettando la natura e il territorio.

cms_23464/6.jpg

Deliziose le prelibatezze di Paganì Antichi Sapori, a Serina, nell’omonima valle in provincia di Bergamo. L’obiettivo dell’attività locale, avviata da Gianmario e poi gestita dal figlio Daniele, orgogliosi di farsi appellare “montagnari bergamaschi”, è quello di valorizzare i prodotti del territorio focalizzandosi in modo particolare sui formaggi artigianali dei produttori locali.

cms_23464/7.jpg

Pregiatissimo il caviale di Canaletto. Italian Luxury Food, prodotto seguendo l’antico e tradizionale metodo di lavorazione “Malossol”, cioè “con poco sale” per garantire la qualità più pura, pregiata ed apprezzata. L’Italia è il primo produttore in Europa di caviale allevato, perciò i titolari hanno visitato vari allevamenti per trovare il miglior caviale possibile, per quest’ultimo, solo storioni tenuti in vasche con acqua risorgiva, in una zona ancora incontaminata della Lombardia e del Veneto. Una filiera “corta”, dalla produzione al prodotto inscatolato, dove i pesci vengono allevati ancora da avannotti con mangimi OGM free in vasche di acqua pura e cristallina e con un ciclo produttivo che utilizza energia fotovoltaica.

cms_23464/8.jpg

L’immancabile regina della cucina italiana, la pasta dell’azienda Antico Pastificio Rosetano, ribattezzato “Sua Pastità” che, fondato nel 1898 da Luigi Verrigni, riforniva le nobili famiglie di Rosburgo, l’odierna Roseto degli Abruzzi (Teramo), delle sue pregiate paste artigianali. La qualità superiore della pasta Verrigni, ottenuta dalla macinatura dei grani con macine a pietra, impastata con l’acqua del Gran Sasso ed essiccata all’aria sulle canne di bambù. Con la stessa passione dei fondatori, dal 2008 Gaetano Verrigni e Francesca Petrei Castelli hanno assunto la guida dell’azienda, proseguendo questa avventura all’insegna del rinnovamento e del rispetto dell’esperienza del passato.

cms_23464/9.jpg

Il pregiatissimo olio extra vergine di oliva prodotto dalla Famiglia Orlandi, titolare dell’omonimo frantoio di Iliasi in provincia di Verona, uno splendido Casale aperto al pubblico anche per visite e degustazioni in un luogo dove l’ulivo e la vite sono parte integrante del paesaggio.

cms_23464/10.jpeg

Il riso di Terre Alte Villarboit in provincia di Vercelli, i cui titolari sono convinti sostenitori che le specialità locali e i sapori della terra debbano essere tutelati con processi di lavorazione naturali e vicini alla tradizione ma che abbracciano nuove tecniche di coltivazione. Solo ciò può permettere alle aziende agricole 4.0 di puntare ad un nuovo slancio economico attraverso una gestione cosciente delle risorse, offrendo ai clienti un prodotto d’eccellenza.

cms_23464/11.jpg

Sempre restando in Piemonte, nella Tenuta Montemagno nascono, oggi, bottiglie di grande importanza inserite nella top 100 dei migliori vini d’Italia. Come vuole la tradizione, le operazioni di vendemmia, vinificazione e affinamento avvengono nelle antiche cantine affrescate di Tenuta Montemagno, attrezzate con tecnologie all’avanguardia. Qui prendono vita e riposano vini tradizionali dal forte carattere e vini decisamente nuovi, come il TM Brut, un metodo classico ottenuto vinificando uve Barbera.

cms_23464/12.jpg E’ dalle terre verdiane, famose sia per essere le terre di origine del grande Giuseppe Verdi che per essere un paradiso per il palato grazie i suoi prodotti di estrema qualità, che nasce l’eccellenza dello zafferano dell’Azienda Agricola Prima di Arianna Larini.

Dietro ogni prezioso stimma di Prima Zafferano si celano intense ore di lavoro fatto a mano ma soprattutto la passione per la terra e l’amore per la coltivazione e la produzione di prodotti genuini e di eccellenza, che sposano la filosofia della biodinamica e dell’agricoltura organica.

cms_23464/13.jpg

Non potevamo non concludere un pasto degno di nota con l’immancabile caffè Orlandi Passion il cui titolare Mauro Cipolla è “nipote d’arte”, imprenditore e ambasciatore del Made in Italy oltre oceano negli Stati Uniti, relatore di conferenze internazionali, nonché autore di diverse opere letterarie, ha ricevuto insigni riconoscimenti. Sua antenata Margherita Cavallotti Orlandi, prima laureata in ingegneria a Milano che nel 1917 apre El Caferin, uno dei primi bar pasticceria-degustazione ad adoperare una macchina da caffè espresso in Italia. Una storia tutta da raccontare e tramandare che Orlandi Passion fa attuando etica e politiche di marketing socialmente responsabili.

Domenico Moramarco

Tags: Extraordinary Wine Food Venezia

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos