SERATA DA DIMENTICARE PER INTER E ATALANTA CHE PERDONO CONTRO R. MADRID E LIVERPOOL

Due sconfitte che compromettono il cammino in champions di Conte e Gasperini

4_11_2020__CHAMPIONS_LEAGUE.jpg

Bilancio decisamente negativo per le prime due squadre italiane impegnate nella terza giornata della fase a gironi di Champions League. Perde, infatti, l’Inter contro il Real Madrid per 3-2 e perde anche l’Atalanta in casa contro il Liverpool 0-5. Due sconfitte pesanti per le squadre nerazzurre che ora rischiano di non superare la fase a gironi.

REAL MADRID - INTER: 3-2

LA PARTITA - Con il 4-3-3 l’allenatore del Real Madrid, Zidane, manda in campo: Courtois; Lucas Vazquez, Varane, Ramos, Mendy; Valverde, Casemiro, Kroos; Asensio, Benzema, Hazard. Con il 3-4-1-2, invece, il tecnico dell’Inter, Conte, opta per: Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Brozovic, Vidal, Young; Barella; Lautaro Martinez, Perisic.

cms_19825/2_AntonioConte_Afp_ok.jpg

Dopo i primi due pareggi arriva per l’Inter di Conte la prima sconfitta anche in Champions League. A conquistare i tre punti, infatti, è il Real Madrid che vince 3-2 al termine di una partita bella ed emozionante. Nel primo tempo passano in vantaggio gli spagnoli con Benzema (25’) e Ramos (33’). Ma i nerazzurri reagiscono e così, dopo il gol di Martinez (36’), pareggiano con Perisic (69’) nella ripresa. L’Inter insiste e sfiora addirittura il gol del possibile vantaggio con Martinez e Perisic, ma è il Real Madrid a chiudere definitivamente la gara con un gol di Vinicius (80’) abile a sfruttare una veloce ripartenza. L’Inter paga, probabilmente, il clamoroso errore di Hakimi in occasione del primo gol del Real e le diverse incertezze in fase difensiva.

Alla luce dei risultati ottenuti dalle quattro squadre del Gruppo B la classifica è ora la seguente: Monchengladbach (5), Shakhtar Donetsk e Real Madrid (4), Inter (2).

ATALANTA - LIVERPOOL: 0-5

LA PARTITA - Con il 3-4-1-2 l’allenatore dell’Atalanta, Gasperini, schiera: Sportiello; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, Freuler, Pasalic, Mojica; A. Gomez; Muriel, Zapata. Con il 4-3-3, invece, il tecnico del Liverpool, Klopp, risponde con: Alisson; Alexander-Arnold, R. Williams, J. Gomez, Robertson; Wijnaldum, Henderson, Jones; Salah, Mané, Jota.

cms_19825/3_Gasperini_fg_e_Ipa_ok.jpg

Nulla da fare per l’Atalanta di Gasperini che in casa viene travolta da un forte Liverpool per 5-0. Dopo le reti nel primo tempo di Jota (16’ e 33’), gli inglesi dilagano nella ripresa con Salah (47’), Mane (49’) e ancora con Jota (54’) abili a sfruttare alcune veloci ripartenze. Un punteggio che, in realtà, non ha bisogno di commenti. Al di là dei gol, infatti, il Liverpool ha mantenuto il controllo del gioco praticamente per tutti i novanta minuti impedendo all’Atalanta di giocare come sa. I nerazzurri, in effetti, ad eccezione di un paio di situazioni pericolose capitate a Muriel e Zapata (incrocio dei pali), non hanno mai dato la sensazione di poter mettere veramente in difficoltà i reds. Ma a prescindere dalla forza degli avversari, l’Atalanta sta pagando una condizione atletica non ottimale che, di fatto, sta influenzando negativamente prestazioni e risultati (come dimostrano le ultime gare in Champions e in campionato).

Con i risultati maturati in questa terza giornata della fase a gironi di Champions League la situazione del Gruppo D è ora la seguente: Liverpool (9), Ajax e Atalanta (4), Midtjylland ancora fermo a zero punti.

(Foto da adnkronos.com Afp, Fotogramma e Ipa - si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos