SATRIANO DI LUCANIA...CAPITALE DEI MURALES

I borghi più belli d’Italia

Satriano_di_Lucania__il_borgo_italiano_capitale_dei_Murales_ITALIA_Bandiera.jpg

Satriano di Lucania è una cittadina situata in provincia di Potenza. Si tratta di un borgo di origine medievale, ma deve la sua fama principalmente per motivi artistici. E’ considerata infatti la capitale dei Murales del Mezzogiorno.

Basti pensare che nel centro cittadino sono presenti circa 500 di queste opere d’arte e la cifra è destinata a salire.

cms_26576/1.jpg

Dal 1983 Satriano di Lucania è la capitale dei Murales del Mezzogiorno. Dal 1988 vi è stata un’autentica svolta artistica per volere dell’allora sindaco Vincenzo Giuliano. Costui è stato il primo cittadino più longevo: ben 29 anni tra il 1985 e il 2004. Fu sua l’idea di riqualificare il centro storico, distrutto dal terremoto del 1980 e non più abitabile, rendendolo un luogo artistico. Oggi i murales sono anche sulle abitazioni del paese.

Il primo dipinto venne fatto sulla fontana centrale di Satriano.

Satriano nel 2004 è stato inserito tra i ”Borghi più belli d’Italia” dall’Anci.

I murales vengono dipinti a mano da pittori professionisti dell’associazione Arte per la Valle, composta da artisti quali Luciano La Torre, presidente dell’associazione e da altri pittori della zona. L’associazione è stata fondata nel 2001 dal suddetto La Torre e da Sabato Rea, pittore e scultore napoletano. Lo scopo, tra gli altri, è quello di valorizzare e salvaguardare i beni ambientali dello stesso territorio oltre che organizzare eventi culturali, iniziative ed attività artistiche.

cms_26576/2_1656282388.jpg

Ogni murale disegnato segue una stessa tematica: deve, infatti raccontare la vita e la storia del borgo. I soggetti sono sempre legati alle leggende locali e ai cittadini illustri. Vi è poi, un’intera “sezione”, raffigurante la vita di Giovanni de Gregorio, detto il Pietrafesa, pittore del ‘600 che visse da queste parti. In uno è raffigurata la (presunta) casa dove l’artista nacque. In un altro si vede il pittore al lavoro su una tela.

cms_26576/3.jpg

I nuovi murales vengono generalmente dipinti in estate. Tra luglio e agosto gli artisti si radunano per una decina di giorni e realizzato dai 5 ai dieci dipinti nuovi.

cms_26576/4.jpg

L’esempio di Satriano è stato presto seguito da altri paesi che hanno deciso di far dipingere murales nei loro centri storici. In particolar modo i vicini Sant’Angelo le Fratte e Savoia di Lucania hanno “prestato” i loro centri storici allo scopo di farli diventare opere d’arte a “plein air”.

Sono stati quindi creati degli itinerari di borghi che comprendono queste tre cittadine. Attraverso essi il turista può visitare ogni opera di questi musei a cielo aperto.

Diana Filippi

Tags:

Commenti per questo articolo

[*COMMENTI*]

<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos