RICORDATE?

1613354751RICORDATE_NR_13_I_SEGRETI_DELLA_PAROLE_Roma_piazza_Vittorio.jpg

cms_20974/0.jpg

Ricordate?

E figurarsi se non ricordate la Piazza Vittorio

a Carnevale. Le gabbie, l’autoscontro, tre palle cento lire,

i pesci rossi con due code, il tunnel dell’amore.

E i baracconi.

Ve li ricordate i baracconi con in mostra

le stranezze dell’umana natura?

Sono anni che non vedo in giro

la donna con due teste, la donna scimmia

e la donna ragno. Dove sono finite, dopo

onorata carriera nelle fiere di paese,

imbozzolate in un ospizio, obese

per troppe banane?

Io ricordo il palco col sipario rosso,

un donnone, con due colli e due teste gemelle,

la bocca doppia, di labbra grosse e rosse, e come

la Gradisca, con l’accento bolognese.

E la donna ragno aveva otto zampe-braccia-mani

e quaranta dita per manovrare i ferri del mestiere.

Muta, addestrata, nell’angolo tra due muri

produceva metri di merletto ogni ora

in cambio di tre mosche e una falena.

Più furba la donna scimmia

dondolava sfuggente sulla liana.

Nessun uomo da baraccone,

donne, solo donne, strane.

Si sa, le donne ci stanno al gioco

e i mostri se hanno le zinne

fanno meno impressione.

Franco Canavesio

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos