Positività e meditazione

Quel che c’è di buono nella quarantena secondo David Lynch

Positività_e_meditazione.jpg

Scommetto che tutti ci siamo domandati, almeno una volta dall’inizio della pandemia, come il modo cambierà quando tutto questo tormento finirà e potremo finalmente tornare alla normale vita di sempre. C’è da dire che fra tanto pessimismo e negatività c’è qualcuno che crede fermamente nei risvolti positivi che il lockdown globale avrà su di noi dopo la quarantena. Qualcuno come l’americano film-maker visionario David Lynch (Leone d’Oro e Oscar alla carriera), descritto dal Guardian come il regista più importante di quest’epoca, convinto del vantaggioso effetto che tutta questa complicata situazione avrà nelle nostre vite:“Penso che sarà molto più spirituale e molto più gentile e ci avvicinerà tutti in un modo davvero forte e bello. Sarà un mondo diverso e sarà un mondo molto più intelligente", ha dichiarato Lynch in un’intervista a Vice. “Le soluzioni a questi problemi arriveranno e la vita sarà molto buona. I film torneranno. Tutto tornerà indietro e probabilmente in un modo molto migliore”, ha aggiunto.

cms_17014/OK1foto_2_(2).jpg

Tutto andrà bene e tornerà meglio di prima, questo è il messaggio di speranza lanciato dal regista di Elephant Man e Twin Peaks, la serie tv americana del 1990 che ha sconvolto il panorama televisivo e che quest’anno ha compiuto trent’anni. Siete curiosi di sapere come sta passando queste giornate infinite il Signor Lynch? La sua routine non è cambiata molto durante questa emergenza sanitaria, ha dichiarato nell’intervista. Al suo risveglio David beve caffè, medita e si mette al lavoro. Non sta lavorando ad una nuova sceneggiatura straordinaria per uno dei suoi enigmatici film, ma, come la maggior parte delle persone in quarantena, si sta cimentando in lavoretti manuali, pensando di costruire delle lampade in legno: "Servono le lampadine, la resina di poliestere... quel tipo di cose".

cms_17014/OK2foto_2_(1).jpg

Questo, per esempio, è il momento perfetto per dedicarsi alle passioni segrete da tempo chiuse a chiave in un baule impolverato, per gli hobby e gli esperimenti artistici e culinari da sempre rimandati, e per passare del sano tempo con sè stessi: “Disegnare, dipingere, costruire piccole cose, scrivere canzoni, poesie, storie, che più avanti si possono filmare, si può giocare e inventare giochi” -afferma il cineasta americano- “In un piccolo spazio possono succedere così tante cose, si possono inventare ricette e cucinare. E’ un’opportunità per tanti diversi esperimenti. Per non farsi catturare dall’oscura negatività che rende poco produttivi,Il segreto mistico del regista americano sembra essere la meditazione trascendentale, da anni promossa con la sua David Lynch Foundation: “Permette all’essere umano di immergersi dentro sé stessi e nell’esperienza della pura coscienza che è in ognuno di noi”. Consigliato soprattutto a chi sta vivendo in modo stressante la quarantena, la meditazione può permettere di vedere le cose in prospettive più ampie e di migliorare il rapporto interpersonale.

cms_17014/OK3foto_3.jpg

Secondo Lynch: “Dentro ogni essere umano c’è un bacino illimitato di intelligenza, creatività, felicità, amore, energia, potenza, e pace, un insieme di qualità positive che può portare la pace nel mondo”. La sofferenza, l’infelicità e i sentimenti negativi non aiutano a sviluppare il flusso creativo e la meditazione aiuta anche ad allontanarsi dai pensieri cupi e dalle tensioni che tutti i giorni sono in agguato per fare a pezzetti la felicità e l’allegria. Dopo tutto, tentar, a questo punto, non nuoce! Forse ci attenderà davvero un mondo più spirituale alla fine di questa emergenza sanitaria. Quello di cui sono certa è che tutti apprezzeremo in modo più consapevole la libertà che ci sarà di nuovo donata, perché improvvisamente, così come ci è capitato, potrebbe esserci strappata via.

Nicòl De Giosa

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos