Patuanelli: "Liquidità imprese con 100% garanzia Stato"(Altre News)

Catalfo: "Tre miliardi per reddito emergenza" - Inps: "Finora quasi 3 milioni di domande, bonus autonomi al top" - Istat: in calo reddito e potere acquisto famiglie - Bollo auto, dove slitta la scadenza -

ECONOMIA_4_4_20.jpg

Patuanelli: "Liquidità imprese con 100% garanzia Stato"

cms_16891/Patuanelli_FTG.jpg

"Nel prossimo decreto garantiremo tutta la liquidità necessaria al nostro tessuto produttivo, con il 100% di garanzia dello Stato". Così su Facebook il ministro per lo Sviluppo economico Stefano Patuanelli.

"Con il nuovo framework sugli aiuti di Stato viene consentito agli Stati membri di concedere prestiti a tasso zero, garanzie su prestiti che coprono il 100% del rischio o di fornire capitale fino al valore nominale di 800mila Euro per impresa. Questo può essere combinato anche con gli aiuti ’de minimis’ (portando l’aiuto per impresa a 1 milione di Euro) e con altri tipi di aiuti", afferma. "La Commissione Europea - aggiunge - ha compiuto un passo importante, per questo ringrazio personalmente Margrethe Vestager, che ha deciso di accogliere le nostre richieste mostrando una sensibilità non scontata in un periodo di spaccatura tra Nord e Sud Europa. E verso un tessuto produttivo, il nostro, costituito da migliaia di pmi".

Coronavirus, Catalfo: "Tre miliardi per reddito emergenza"

cms_16891/Catalfo_Nunzia_6_Fg.jpg

Le risorse per le misure di sostegno al reddito e al lavoro, nel prossimo decreto legge, saranno ’’intorno ai 15 miliardi’’. Lo afferma la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, intervenendo a Class Cnbc. In particolare il reddito d’emergenza dovrebbe interessare circa 3 milioni di famiglie, per una spesa stimata ’’intorno ai 3 miliardi’’. ’’A tutte queste famiglie che non hanno sostegno al reddito sarà previsto un reddito d’emergenza, che le aiuterà in questo periodo di crisi economica’’.

Inps: "Finora quasi 3 milioni di domande, bonus autonomi al top"

cms_16891/Inps_sportello_Fg_3-5-752248744_3-5-1696390319.jpg

Alle 19 di ieri, 3 aprile, le domande per prestazioni Inps previste dal decreto Cura Italia, pervenute telematicamente, sono 2.927.377 per più di 5,8 milioni di beneficiari. Lo comunica l’Inps, spiegando che le richieste per l’indennità di 600 euro sono state 2.538.867; i congedi parentali 186.589; i bonus baby-sitting 23.421; le Cigo 118.000 domande per 2.021.259 beneficiari; assegno ordinario 60.500 domande per 1.082.500 beneficiari.

Istat: in calo reddito e potere acquisto famiglie

cms_16891/famiglia_Fg_3-2-2750683963.jpg

Il reddito disponibile delle famiglie consumatrici nel quarto trimestre del 2019 è diminuito dello 0,2% rispetto al trimestre precedente in termini nominali e dello 0,4% in termini reali (potere d’acquisto). Lo rileva l’Istat nel ’conto trimestrale delle ap reddito e risparmio delle famiglie e profitti delle società’.

Bollo auto, dove slitta la scadenza

cms_16891/Automobili_parcheggio_fg_3-1-1195458998.jpg

In otto regioni i pagamenti della tassa automobilistica slittano al 30 giugno di quest’anno per agevolare i cittadini in questo lungo periodo di isolamento dovuto all’emergenza Covid-19. Il differimento riguarda Lombardia, Emilia Romagna, Campania, Piemonte, Toscana, Umbria, Lazio e Veneto, secondo i dati aggiornati dall’Aci al 1 aprile. Dunque neanche la metà, al momento, delle Regioni hanno provveduto alla proroga. Anche altre, tra le quali le Marche, dovrebbero orientarsi analogamente ma la decisione di far slittare i termini senza sanzioni e interessi, spetta a ogni ente territoriale che deve adottare una delibera, o addirittura una norma di legge, di qui le difficoltà burocratiche che stanno determinando alcuni ritardi nell’adozione di tali provvedimenti.

Redazione

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos