Palazzo di Città di Bari

Premiazione del concorso fotografico intitolato "Desiderio di Città, la Città la mia casa"

comune_bari.jpg

Ci siamo. Stasera si terrà l’attesa premiazione del concorso fotografico intitolato "Desiderio di Città, la Città la mia casa".

Appuntamento alle ore 18 nella sala Giunta del Comune di Bari dinanzi la giuria, presieduta dal Rettore dell’Università di Bari, Felice Uricchio.

Il conto alla rovescia dunque si azzera oggi, e i nomi dei vincitori saranno immortalati su targhe di riconoscimento e pergamene.

cms_8155/1.jpg

Il concorso, alla sua prima edizione, ha riscosso un notevole quanto mai inaspettato successo nelle città di Bari e Fasano.

Ad idearlo, Virna Iacobellis, presidente dell’associazione internazionale docenti Said.

Ma come mai il concorso interessava soltanto Bari e Fasano?

cms_8155/2.jpg"L’idea - spiega Iacobellis - nasce dal fatto che tempo fa, Fasano era in provincia di Bari, e lo scorso luglio abbiamo suggellato un gemellaggio culturale tra i due Comuni, con l’intento di condividere la saggezza, la bellezza, le tradizioni e la storia delle due città. Tale impegno è stato avviato dalle istituzioni, anche con l’idea del concorso fotografico che ha coinvolto le scuole fasanesi e baresi".

L’amore per la propria città, valorizzata dagli scatti amatoriali di giovani e adulti, si evince dalle oltre 600 foto giunte in redazione dell’associazione.

Il lavoro della giuria non è stato affatto facile: tutte le immagini erano bellissime ed uniche, ma dovevano essere scelte soltanto 12 foto, tante quante i mesi dell’anno.

Infatti le foto premiate sono state inserite, nel calendario 2018 dell’associazione Said dal titolo "Bari...tutta un’altra storia", che verrà presentato ufficialmente stasera.

cms_8155/3.jpg"Un plauso va a Virna Iacobellis - dice Giuseppe Cascella, presidente della Commissione Culture del Comune di Bari, durante la conferenza stampa di presentazione - che nonostante i notevoli problemi tecnici, è riuscita ad effettuare un lavoro eccelso. Le foto - continua Cascella - ritraggono scorci suggestivi, attività artigiane, momenti familiari, e la cura del proprio spazio abitativo. Sono momenti di vita quotidiana immortalati in angoli antichi della città. Tutte le foto hanno ritratto peculiarità particolari di Bari e Fasano, facendoci riscoprire la bellezza di queste due città".

cms_8155/4.jpg

"Il concorso "Desiderio di Città, la Città la mia Casa" mira non solo- precisa Virna Iacobellis - a promuovere la bellezza architettonica delle città, ma anche a rimarcare l’importanza della famiglia come risorsa fondamentale della società nonché a sollecitare l’interesse del cittadino ad amare e a vivere la propria città come se fosse casa sua".

Tra le foto citate dalla Iacobellis, uno scorcio di Bari vecchia in cui una donna lava con la candeggina amorevolmente le chianche della strada dinanzi l’ingresso della sua abitazione: un’immagine pregna di amore e di cura verso la propria città.

cms_8155/5.jpgMario Rubino, regista televisivo, ha sottolineato in conferenza stampa, il grande impegno dell’associazione Said in questa iniziativa: "Come membro di giuria, posso dire che abbiamo tenuto conto più delle emozioni piuttosto che della tecnica fotografica. Sono pervenuti molti scatti che ritraggono mestieri passati, ma quanto mai attuali. E abbiamo notato la grande partecipazione del pubblico decisamente eterogeneo: non solo giovani, ma anche molti adulti si sono cimentati nel diventare ’fotografi per un giorno’".

cms_8155/6.jpgNicola Cutino, pregiatissimo esperto della storia di Bari orgoglioso dice, durante la conferenza: "La nostra città non è seconda a nessuna. In queste foto, si intrecciano passato e presente in una vivacità di momenti di vita quotidiana. E il calendario del 2018, di cui sono curatore, assieme a Virna, è stato confezionato amorevolmente raccontando una storia straordinariamente ricca. Ecco svelata la ragione del titolo del calendario: "Bari...tutta un’altra storia": una storia colma di avventure, lotte, solidarietà, condivisione ma anche una storia davvero ricca di tanti tesori architettonici nascosti che persino moltissimi baresi non conoscono".

Myriam Di Gemma

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos