PACE E GIUSTIZIA

1646016273PACE_E_GIUSTIZIA.jpg

cms_24998/1v.jpgPace è parola che si coniuga con giustizia. In genere si coniugano i verbi ma se le parole servono a esprimere concetti, allora pace sta per pacificare, riportare ogni conflitto alla quiete. Chi di noi non sogna per sé e per i propri cari un tempo di pace?

La parola più alta dell’esperienza credente è aspirare alla pace, la stessa parola è usata anche da chi non ha fede.

In qualsiasi parte del mondo, in qualsiasi cultura ogni popolo, indipendentemente dal proprio “credo” o dalla propria ideologia, aspira alla pace. Eppure, mai parola è stata più tradita dagli uomini. Il tradimento consiste nel cercare solo la pace personale, senza costruirla come pane da condividere. E’ impossibile vivere la pace senza spartirla, è scandaloso desiderarla per sé e per i propri cari, per la propria città o la propria nazione, senza offrirla anche agli altri. La pace, quella vera, è carezza universale, è sentiero che appartiene a tutta l’umanità, è desiderio cosmico di amicizia.

cms_24998/2_1646015739.jpg

Ma quale pace cerchiamo: quella che fa rima con requie, preambolo della morte, o quella che sprigiona indignazione di fronte al suo tradimento?

L’annuncio cristiano è chiaro: bisogna costruire la pace per tutti. Troppo spesso, invece, anche nella nostra comunità, si avverte una certa indifferenza a questo valore, si pensa che – ottenuta la propria pace – tutto il resto sia carta da gettare. Evidentemente il nostro convincimento è ancora debole, a volte complice di un mondo spaccato in due perché incapace di criticare la tirannide di certi poteri. D’altronde, se così non fosse, non si spiegherebbero scelte politiche, sociali, economiche che consentono la pace ad alcuni a danno di altri.

Sapere che la pace è figlia della giustizia è decisivo per l’annuncio. Non chiudere gli occhi di fronte ai soprusi e schierarsi al fianco degli umiliati per una pace comune è una scelta obbligata per i cristiani.

Che diritto abbiamo di sperare in un futuro regno di giustizia e di pace, quando non siamo in grado di opporci alle laceranti divisioni, squilibri, violenze che caratterizzano il nostro tempo, ancor più nella attuale tragedia pandemica planetaria?

cms_24998/3v.jpgL’indù Gandhi diceva : “Pur senza essere cristiano posso testimoniare del significato che Gesù ha della mia vita”.

Noi, più degli altri, dovremmo essere consapevoli che non può esservi pace quando si offende la dignità umana, venendo meno al diritto alla vita, perpetuando la violenza della guerra e del terrorismo, calpestando la vita dei più deboli, di chi è indifeso, di chi ancora nel grembo materno è troppo piccolo per chiedere aiuto, quando si rimane indifferenti di fronte alle morti bianche o a quelle silenziose dovute alla fame, quando si nega accoglienza a chi è diverso da noi o quando non si è in grado di far prevalere il diritto alla libertà religiosa. Dovremmo sapere che non può esservi pace fin quando tollereremo disuguaglianze nell’accesso ai beni essenziali della terra, ivi compresi, all’attuale drammatico momento, i vaccini antiCovid e se non ci batteremo per un’ecologia di pace.

cms_24998/4.jpgSolo quando lotteremo con coraggio potremo davvero augurarci e augurare pace: pace alle famiglie dei tanti morti sul lavoro nel 2021, all’emigrante rinchiuso nei campi di accoglienza in attesa di un permesso di soggiorno che non arriverà, al “cartonaio” del supermercato sotto casa, alle “soubrettine” che espongono il loro corpo-merce in televisione. Pace alle donne violentate nel corpo e nella mente, ai tanti minori che lavorano nell’Italia del precariato, ai pensionati e a quanti non arrivano a fine mese con i propri magri guadagni, ai milioni di bambini, donne, uomini, vecchi che non hanno molto da vivere per mancanza di cibo, acqua, medicine, per eterne e dimenticate guerre, per malattie banali che nessuno si preoccupa di debellare.

Gesù ancora in fasce a Betlemme ci ha mostrato verso cosa e verso chi guardare, ma spesso il nostro egoismo, individuale e sociale, ci fa chiudere gli occhi e il cuore… E allora possiamo davvero augurarci pace?

Fausto Corsetti

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos