OMS:"PIU’ MORTALE DEL TERRORISMO

In Italia oltre 16mila nuovi casi e altri 136 morti. Galli:"Dobbiamo fare presto per evitare disastri". "Pregliasco:"Casi covid raddoppiano in 7 giorni, corsa in grandi città"

23_10_2020.jpg

cms_19632/1.jpgOms: "Più mortale del terrorismo"

"Non è mai stato così chiaro che la salute è una scelta politica ed economica. Negli ultimi 20 anni i Paesi hanno investito molto nella preparazione per attacchi terroristici, ma relativamente poco nella preparazione all’attacco di un virus che, come ha dimostrato la pandemia di Covid-19, può essere molto più mortale, dirompente e costoso. Questa non sarà l’ultima pandemia. Ma quando arriverà la prossima, il mondo dovrà essere pronto". Lo ha sottolineato Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità.

"Parte dell’impegno di ogni paese deve quindi essere mirato per la salute pubblica, come investimento in un futuro più sano e più sicuro". Un appello che arriva in occasione della presentazione di ’Health: A Political Choice – Act Now, Together’, pubblicazione che sarà lanciata durante il World Health Summit del 25–27 ottobre e che coincide con il 75.esimo anniversario dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Il documento invita i leader mondiali e i politici a unirsi nella loro risposta alla pandemia e ad altre minacce imminenti o a lungo termine per la salute e l’economia globale.

cms_19632/4.jpg

cms_19632/Min_Sanita_ISS.jpgIn Italia oltre 16mila nuovi casi e altri 136 morti

Sono 16.079 i nuovi casi di coronavirus in Italia. Lo rende noto il ministero della Salute. Nelle ultime ore sono stati registrati 136 morti, che portano il totale a 36.968 dall’inizio dell’emergenza. I tamponi eseguiti da ieri sono 170.392. Sono 992 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, con un incremento di 66 unità.

In Lombardia l’incremento più alto: 4.125 nuovi casi e 29 morti. In Campania 1.541 nuovi contagi e salgono i ricoveri in terapia intensiva, nel Lazio 1.251 nuovi casi.

cms_19632/massimo-galli.jpgGalli:"Dobbiamo fare presto per evitare disastri"

"Chiudere il meno possibile, ma chiudere tutto il necessario". Con interventi ’sartoriali’ che siano "mirati in base alle diverse realtà, individuando luogo per luogo le aree precise in cui si vengono a creare le criticità maggiori". E’ il senso di un appello che l’infettivologo Massimo Galli, primario dell’ospedale Sacco di Milano e docente all’università Statale del capoluogo lombardo, sta per lanciare "insieme ad altri colleghi" per mettere le istituzioni e i cittadini di fronte a un dato di fatto: "Dobbiamo fare presto", dice l’esperto all’Adnkronos Salute. "E’ assolutamente necessario - spiega - mettere in campo provvedimenti che riescano a essere abbastanza incisivi da limitare l’ulteriore diffusione dell’infezione" da coronavirus Sars-CoV-2 e "invertire la rotta".

Ma siamo ancora in tempo? "Lo spero - risponde Galli - Saremo credo ancora in tempo per evitare di doverci porre il problema di chiusure più vaste e dolorose", però per riuscirci "è necessario ragionare zona per zona". E siccome "non c’è decreto che possa tenere conto in maniera analitica di tutte le diverse specificità locali, perché se tenti di farlo magari finisci per creare disastri chiudendo quello che può essere tenuto aperto e viceversa", l’idea dei promotori dell’appello è appunto che - per evitare disastri sociali ed economici fatti in nome della priorità salute - servono soluzioni flessibili in grado di "fare il meglio possibile ovunque".

"Non stiamo parlando di lockdown di intere aree", tiene a precisare lo specialista. "I lockdown sono proprio quello che vogliamo arrivare a evitare" ed è per questo che "il ragionamento da fare è geografico: capire, area per area, dove si vengono a creare i fattori più a rischio di alimentare i contagi" da Covid-19.

"Stiamo ragionando all’appello come Simit Lombardia", la sezione regionale della Società italiana di malattie infettive e tropicali di cui Galli è past president, "ma ho già interessato della cosa anche il presidente della Simit nazionale mio successore, perché potrebbe essere giusta e utile un’articolazione realtà per realtà", ribadisce l’esperto.

L’egida di una società scientifica è ancora più importante ora, riflette lo specialista, perché "serve una presa di posizione chiara e condivisa, un messaggio unitario che superi le singole posizioni per quanto possibile". Se è vero che in questi lunghi mesi di pandemia la comunità scientifica è apparsa al grande pubblico spesso divisa, spaccata fra ’ottimisti’ strumentalizzabili dal negazionismo e ’pessimisti’ al limite del catastrofismo, per Galli confusione e divisioni devono finire: "Questo non è il momento delle polemiche e delle recriminazioni di nessun genere - avverte - Questo è il momento di fare, e di fare rapidamente, tutto quello che si può per contenere l’epidemia".

cms_19632/Pregliasco.jpgPregliasco:"Casi covid raddoppiano in 7 giorni, corsa in grandi città"

La situazione attuale nell’incremento dei casi, che oggi conta oltre 15mila positivi "evidenzia una duplicazione con base settimanale. La diffusione è ormai a livello comunitario, ed è ampia e diffusa a livello metropolitano, come a Milano". Lo afferma il virologo dell’Università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco. "E’ però importante che i casi non sono ancora tantissimi: riusciamo a individuare pazienti asintomatici e a livello ospedaliero la gestione è ancora possibile e le terapie intensive non sono sature. Anzi, i clinici ci segnalano che per una quota del 20-30% dei pazienti il ricovero non è così appropriato, sia in reparto che in terapia intensiva".

"Ma in questo momento di paura e agitazione questi pazienti vengono posti per motivi sociali o per precauzione nei reparti - spiega. Alla fine si tratta di elementi positivi, che devono far rimarcare una comunicazione che dia rassicurazione". I coprifuoco e i lockdown parziali "fatti a Milano e in altre aree d’Italia sono iniziative utili per evitare ciò che i modelli matematici ci dicono potrebbe succedere nell’arco di 2-3 settimane", conclude Pregliasco.

(fonte AdnKronos - foto rep.I.W.P.)

International Web Post

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos