Misure di accesso al credito. COVID-19. FONDO DI GARANZIA

Articolo 13 DL 23 DEL 09 APRILE 2020

Misure_di_accesso_al_credito__COVID-19_FONDO_DI_GARANZIA.jpg

Sono ammesse a garanzia le imprese con numero di dipendenti non superiore a 499. le operazioni finanziarie con durata fino a 72 mesi.

L’importo delle operazioni finanziarie non può essere superiore a:

  • il doppio della spesa salariale annua del beneficiario (compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavorano nel sito dell’impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti) per il 2019 o per l’ultimo anno disponibile; se costituita nel 2019, l’importo massimo del prestito non può superare i costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività.
  • il 25 per cento del fatturato totale del beneficiario nel 2019;
  • il fabbisogno per costi del capitale di esercizio e per costi di investimento nei successivi 18 mesi, nel caso di piccole e medie imprese, e nei successivi 12 mesi, nel caso di imprese con numero di dipendenti non superiore a 499 con apposita autocertificazione;

La copertura del fondo è pari al 80%, con la possibilità di incrementare tale garanzia con l’intervento di altri fondi di garanzia e Confidi a condizione che tale garanzia non supera il 90%. Per i beneficiari con ammontare di ricavi non superiore a 3.200.000 euro e la cui attività d’impresa è stata danneggiata dall’emergenza COVID-19 come da dichiarazione autocertificata, la garanzia può raggiungere il 100%.

Sono ammissibili alla garanzia del fondo anche operazioni di rinegoziazione del debito, purché il nuovo finanziamento preveda l’erogazione al medesimo soggetto beneficiario di credito aggiuntivo in misura pari ad almeno il 10% dell’importo del debito originariamente accordato.

La garanzia è concessa senza applicazione del modello di valutazione ed è concessa anche in favore di beneficiari finali che presentano, alla data della richiesta di garanzia, esposizioni nei confronti del soggetto finanziatore classificate come "inadempienze probabili" o "scadute o sconfinanti deteriorate", anche per le imprese ammesse alla procedura del concordato con continuità aziendale, hanno stipulato accordi di ristrutturazione, o hanno presentato un piano attestato.

Per operazioni di investimento immobiliare nei settori turistico - alberghiero e delle attività immobiliari, con durata minima di 1 O anni e di importo superiore a euro 500.000,00, la garanzia del Fondo può essere cumulata con altre forme di garanzia acquisite sui finanziamenti.

Per le garanzie su specifici portafogli di finanziamenti, anche senza piano d’ammortamento, la garanzia può essere elevata del 50 per cento, ulteriormente incrementabile del 20 per cento in caso di intervento di ulteriori garanti.

In favore di piccole e medie imprese e di persone fisiche esercenti attività di impresa, arti o professioni la cui attività è stata danneggiata, come da autocertificazione, è attiva la garanzia al 100% per nuovi finanziamenti di importo non superiore al 25% dell’ammontare dei ricavi come da ultimo bilancio o dichiarazione presentata, e comunque non superiore a 25.000,00 euro.

Come avverrà l’erogazione del finanziamento? CLICCA QUI

Per saperne di più, se cerchi qualcuno che ti possa aiutare nelle valutazioni necessarie o qualcuno che ti assista in tutte le attività necessarie allo start-up, puoi rivolgerti a me compilando la form di richiesta che trovi nel mio sito web www.studiovangi.it.

Se hai necessità di valutare la fattibilità di un investimento, puoi contattarmi su www.studiovangi.it

Con i servizi di web-marketing e del cruscotto di controllo la tua Azienda troverà tutti gli strumenti per crescere, ristrutturarsi, innovarsi, trovare nuovi clienti... in poche parole per Migliorare.

Massimo Favia

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos