Magico Natale

Presepio Vivente di Monteleone d’Orvieto

Magico_Natale__22_12_19.jpg

cms_15377/1.jpg

E pensare che tutto nacque quasi per gioco, ben 40 anni fa. Il Presepio Vivente di Monteleone d’Orvieto festeggia questo importante anniversario e ripropone la fortunata formula che lo ha reso uno degli eventi natalizi più attesi in tutta l’Umbria. Tra i vicoli del suggestivo borgo medievale in provincia di Terni, la Palestina di un tempo tornerà a rivivere come per magia in quattro, imperdibili serate: il 24 dicembre (dalle ore 22 alle 23.30), il 26, 29 dicembre e il 5 gennaio dalle ore 16.30 alle 19.

cms_15377/2.jpg

Nel caratteristico centro storico illuminato per lo più da fiaccole, si passeggerà fra soldati romani e sacerdoti del Sinedrio, fra il lusso dei ricchi e la povertà dei lebbrosi; il tutto circondati dai mercanti e dai mestieri tipici di quel periodo come il fornaio, il falegname, la profumiera, il cestaio, il pescatore, il fabbro e il segantino. Bambini in costume, pecore e galline accompagneranno la visita, che ovviamente culminerà nella Stalla dove vedrà la luce Gesù bambino.

cms_15377/3.jpg

L’idea di realizzare un Presepe Vivente a Monteleone d’Orvieto nacque nel 1980, quando fu allestita la prima raffigurazione: dieci ragazzi in tutto rappresentarono, attorno ad una capanna costruita all’interno della Chiesa dei S.S. Apostoli Pietro e Paolo, i personaggi principali. Si svolse tutto in maniera molto semplice e spontanea e nessuno al tempo pensò che la singolare esperienza che stava vivendo in quel momento si sarebbe ripetuta negli anni a venire; ma l’emozione, gli elogi e il consenso suscitato tra i partecipanti furono tali da indurre a continuare e a migliorare ogni anno, fino ad arrivare all’attuale manifestazione che conta ben duecento figuranti e richiama moltissimi spettatori.

cms_15377/4.jpg

Quest’anno, inoltre, la notte di Capodanno verrà organizzato un gran veglione di San Silvestro sotto la torre, per salutare il 2019 all’insegna della convivialità e della buona cucina.

cms_15377/5.jpg

Raggiungere Monteleone d’Orvieto durante le festività sarà una buona occasione anche per scoprire uno dei borghi più suggestivi dell’Umbria, arroccato su un colle che domina le propaggini meridionali della Valdichiana. Nel borgo meritano una visita la Chiesa parrocchiale dei SS. Apostoli Pietro e Paolo, che custodisce la pregevole tavola della Madonna con Bambino tra i santi Pietro e Paolo di un allievo del Perugino; e ancora la seicentesca Chiesa del SS. Crocifisso, la torre dell’orologio e il torrione, di origine medievale, splendido belvedere su Umbria, Toscana, Lazio e Valdichiana. Senza dimenticare il settecentesco “Teatro dei Rustici”, ricavato dal palazzo signorile sede del Podestà o del Vicario che nel medioevo veniva generalmente inviato da Orvieto, compreso tra le “Meraviglie italiane”. Partendo da Monteleone d’Orvieto, inoltre, è possibile visitare nell’arco di pochi chilometri Città della pieve, Montegabbione, Orvieto, Perugia, Arezzo e Cortona.

Info:Monteleone ’Orvieto (Terni)- 24 dicembre/5 gennaio - info@fuoriporta.org - www.fuoriporta.org

Massimo Favia

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram