MISTERO SULLE CONDIZIONI DI SALUTE DI KIM JONG-UN

Il dittatore è in pericolo di vita?

1587498139Copertina.jpg

Il dittatore nord coreano Kim Jong-Un, secondo le fonti della CNN, rischierebbe la vita a causa di un intervento cardiovascolare effettuato il 12 Aprile dovuto a problemi di tabagismo, obesità e stress.

Il fatto che Kim Jong-Un sia mancato alla cerimonia del 15 Aprile in onore del compleanno del nonno induce a pensare che le condizioni di salute siano decisamente gravi: si tratta infatti della prima assenza al cerimoniale della morte del nonno Kim II-Sung. Quest’ultimo, presidente della Repubblica Popolare Democratica della Corea dal 1972 al 1994, è celebre come il nipote Kim Jong-Un per il cosiddetto “culto della personalità” che comporta devozione e fedeltà totale, senza possibilità di reazioni e opinioni avverse.

cms_17162/Foto_1.jpg

Tuttavia, anche nel 2014 Kim Jong-Un scomparve per più di un mese facendo, poi, ritorno sulle scene. Il Daily NK, un mezzo informativo gestito da dissidenti, informa sullo stato di salute attuale di Kim Jong-Un, ricoverato in un ospedale vicino al monte Myohyang e curato dai dottori nei pressi del nosocomio. Pare che le sue condizioni cliniche siano stabili, ma sia costantemente monitorato.

D’altro canto, Seul smentisce la gravità delle condizioni di salute di Kim Jong-Un e la Corea del Sud si mostra neutrale. Insomma, la situazione è avvolta nel mistero, forse per evitare che siano divulgate informazioni ritenute non opportune da Kim Jong-Un, che possano, soprattutto, testimoniare la debolezza di un dittatore sempre impegnato a controllare tutto, anche l’informazione.

cms_17162/Foto_2.jpg

La Corea del Nord è uno stato asiatico socialista, ossia orientato dai principi di Marx, Engels, Lenin, Stalin e improntato su nobili valori che mirano a sopprimere le ingiustizie verso i più deboli. Tuttavia, nella realtà dei fatti si è spesso rivelato incapace di garantire un effettivo benessere sociale: non a caso, registra il livello più basso al mondo in relazione al rispetto dei diritti umani e una concentrazione di corruzione tra le più alte nel globo. L’oscurantismo regna sovrano perché in Corea del Nord l’informazione è disinformazione; per quanto riguarda Kim Jong-Un, dunque, possiamo affidarci solo a fonti pronte a “sfamare” la curiosità del popolo e del resto del mondo con notizie ben lontane dai reali avvenimenti.

Alessia Gerletti

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram