MISS & MISTER PRIMAVERA 2014

Dal profondo Sud verso "Miss International"

4_I_premiati.jpg

Si è tenuta nella Dimora Damabiah di Valenzano, l’elezione di Miss & Mister Primavera 2014, concorso organizzato dallo storico patron Enzo Zambetta che, con i suoi 61 anni di esperienza ad alto livello nel campo dello spettacolo Internazionale, si conferma, ancora oggi, punto di riferimento serio e credibile per i tanti giovani che vogliono intraprendere la carriera nel mondo dello spettacolo. “Sono giovani partecipanti - ha dichiarato Enzo Zambetta -che hanno dei sogni e anche dei talenti e noi, che svolgiamo questa attività, dobbiamo essere bravi a farli emergere. E’ chiaro che bisogna soprattutto credere in questi ragazzi, anche perché, a volte, sono proprio loro i primi a non avere la consapevolezza del loro valore, dei loro mezzi e delle loro competenze. Quindi, credo sia riduttivo parlare di concorsi di bellezza e talento come spesso sento dire”. Così, tra la curiosità, la tensione, l’emozione e l’ammirazione dei genitori e dei sostenitori presenti, i bravi conduttori, Maria Teresa Carrieri e Donato Francone, hanno dato il via alla serata presentando i concorrenti che hanno preso parte al concorso. Bisogna precisare che si è trattato solo di una tappa all’interno di un percorso che porterà, prima, alle finali regionali e poi, alle nazionali, dove sarà proclamata la Miss che rappresenterà l’Italia nel mondo per il concorso e l’incoronazione di “Miss International e Mister Italia”.

cms_503/2_Sindaco_Valenzano.jpgSull’evento si è soffermato anche il primo cittadino di Valenzano, Antonio Lomoro, nelle vesti speciali di Presidente di Giuria, il quale ha sottolineato: “Sono onorato che il paese, che rappresento, abbia ospitato il concorso di Miss e Mister Primavera 2014, in quanto proietta in una dimensione internazionale non solo Valenzano, ma soprattutto i giovani che hanno partecipato e che credono seriamente in queste competizioni. Devo ringraziare, per questo, Enzo Zambetta che per noi, insieme ad Antonella, rappresenta una risorsa importante.

cms_503/1_Zambetta_con_Miss_Primavera.jpg

Chi ha certamente creduto nel concorso di Miss Primavera 2014 è stata la vincitrice, la giovanissima Floriana Russo che, dopo avere sfilato in abito da sera e in costume da bagno, con voce rotta dall’emozione, ha dichiarato:” E’ difficile descrivere le emozioni che provo in questo momento, ma la prima cosa a cui penso sono i sacrifici fatti non solo da me, ma soprattutto dai miei genitori che approfitto per ringraziare pubblicamente. E’ tuttavia solo un primo passo per realizzare uno dei sogni che ho di entrare nel mondo dello spettacolo, magari come attrice, presentatrice e, perché no, come modella.”

cms_503/3_Miss_Primavera_intervistata.jpgSempre per le donne, è stato assegnato dalla giuria (composta oltre che dal Sindaco, da giornalisti, conduttori ed editori di programmi radio e tv, imprenditori e dal regista Vito Giuss Potenza) il “Diploma di Damigella” a Naomi Povia e Antonella Tarantino.

cms_503/4_I_premiati.jpg

La fascia di “Primissima Moda” (titolo assegnato per le competenze artistiche) è stato assegnato alla giovane Federica Carone che ha, nell’occasione, presentato una sua collezione di abiti opportunamente indossati dalle ragazze concorrenti. A Marika Sifanno e Doriana Ramicone, invece, è stato consegnato il Diploma di Merito.Per la categoria uomini, la fascia di “Mister Italia” è andata a Mirko D’Aloya, mentre ai secondi classificati Pietro Logoluso e Gianni Benedictis è stato rilasciato un “Diploma di Merito”. La fascia di “Mister Cinema” è stata vinta da Piero Facendola e quella de “Il + Bello d’Italia” da Gimmi Marcantonio. Infine, una citazione a parte, è doverosa per tutti quelli che hanno partecipato e non hanno vinto (pur non demeritando), rendendo difficile il compito della giuria. Ma è la dura legge dei concorsi. Purtroppo esiste un solo primo posto ed è evidente che non tutti possono vincere, ma è opportuno ricordare come persone, oggi famose ed affermate, sono state eliminate ai concorsi o, come per Sanremo, arrivati addirittura ultimi per poi diventare leggenda.Hanno semplicemente continuato e non si sono fermati al primo ostacolo.Non è stato semplice il compito della giuria - ha aggiunto il Presidente Lomoro - perché è difficile giudicare persone belle, espressive, di qualità e con tante idee. Per questo la giuria ha ricoperto, oggi, un ruolo complesso e di grande responsabilità”. Così, come di qualità è stato il fuori programma artistico musicale con la cantante Marianna Barracane (straordinaria voce e talento naturale) e la ballerina Sissi Dance ( ottima performance).Ma le parole del sindaco, spesso, sono in contrasto con il pensiero comune che si sviluppa all’interno dei salotti di falsi moralisti e perbenisti, che ritengono, questo tipo di manifestazione, solo una vetrina superficiale. Ma è come per il festival di Sanremo. Tutti lo snobbano e lo criticano, però, il giorno dopo la manifestazione, sono tutti li a commentare il vestito della presentatrice o la gaffe del conduttore o il testo di una canzone o l’abilità del comico di turno. Insomma, nessuna preoccupazione. I concorsi sono appetibili e destano sempre curiosità e attenzione. A maggior ragione quando, dietro eventi come questi, si celano talenti, sogni e progetti di vita, desideri e ambizioni lecite che un concorso può aiutare a realizzare. Ben vengano questi concorsi quando possono aiutare giovani potenzialmente talentuosi a diventare protagonisti della propria vita.



Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App