MILENA VUKOTIC

Istantanee d’autore

MILENA_VUKOTIC_Costune_e_Societa.jpg

La stimo come attrice e come donna.

Una formidabile carriera indossata con semplicità ed umiltà.

La prima parte di essa, da ballerina all’Opera di Parigi e conseguenti tournée internazionali. (Lo scoprii per caso durante un trasferimento in hotel).

E tanto per dirne una ha recitato negli ultimi 3 film di Luis Buñuel.

Per me sono stati preziosi quei pochi giorni passati con lei in rare occasioni di lavoro.

L’ho sempre trovata impeccabile.

Aspettavo le cene per poter conversare con lei.

Non era semplice.

Superba in palcoscenico, mi appariva timidissima in privato, quasi che preferisse più ascoltare che parlare.

cms_27623/1.jpg

Quando parla Milena lo fa in modo da restituire il loro peso alle parole.

Ne usa poche, è capace di essere “essenziale”.

Anche in teatro, dove sfodera una personalità insospettabile.

Ricordo qui piccoli pezzi delle nostre conversazioni.

A lei che aveva avuto ruoli importanti anche in pellicole estere, che aveva lavorato per i maggiori registi del tempo, chiesi se essere conosciuta più per il ruolo di Pina, la moglie di Fantozzi, non fosse una sorta di frustrazione.

cms_27623/2_1663991492.jpg

“Assolutamente no, perché Pina è una delle maschere create da Villaggio, nelle quali si ritrova una parte almeno di ognuno di noi.

Lui mi disse che eravamo dei cartoni animati, quando mi incontrò la prima volta per propormi il ruolo.

In questo Paolo è stato fantastico. Sono contenta del rapporto di amicizia che c’è tra noi, che va al di là della collaborazione professionale.

Ho vissuto momenti di forti emozioni”.

“Per esempio, signora?”

“Mah, quello che mi viene subito in mente riguarda una cena a casa mia.

C’erano lui, la moglie Maura, Federico Fellini e Giulietta Masina.

Non c’è bisogno di aggiungere altro a quel che è potuto essere per me quella manciata di ore passate insieme.

E poi, quel personaggio ha smosso nel pubblico un forte sentimento di affetto che si è riversato su di me. E come si potrebbe dire che tutto ciò è una frustrazione?”

“Conosceva Fellini?”

“Io lavoravo a Parigi e sono arrivata a Roma per conoscere Fellini, dopo aver visto ‘La strada’, il film che mi ha spinto decisamente nella direzione professionale che poi ho percorso. Fu un incontro informale ed entrammo subito in sintonia. E da lì nacque un rapporto che ho coltivato nel tempo.”

“Signora, lei mi trasmette un senso di serenità. E’ una conquista o è sempre stata così pacata e controllata?”

“Certamente non sono insensibile verso i fatti piacevoli e quelli spiacevoli della vita. Posso dire che il mio carattere mi ha permesso di riuscire sempre ad andare oltre ciò che poteva fermarmi o deprimermi.

Le prove nella vita sono tantissime e ovviamente non è umanamente possibile tenere questo atteggiamento con costanza. Ma per lo più ci riesco.”

cms_27623/3.jpg

Un ‘fotogramma’ di questa istantanea è per David Sebasti, con noi nelle foto.

cms_27623/4.jpg

cms_27623/5.jpg

Lo conobbi quando era un ragazzino e l’ho rincontrato adulto e bravo professionista di teatro.

Ha arricchito di emozioni il mio ultimo incontro con la Vukotic.

Un dettaglio: tutte le volte che sono entrato nel camerino di Milena ho visto una foto di sua madre (ho saputo chi fosse quella donna da un tecnico della compagnia).

Non le ho chiesto il perché. Ho scoperto poi, per mia esperienza personale, di conoscere la risposta.

(le foto che mi ritraggono con Milena Vukotic appartengono al mio archivio privato)

Giacomo Carlucci

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram