MILAN E INTER VINCONO ANCORA. FUGA A DUE?

Successi anche per Roma, Napoli, Juventus e Atalanta, mentre frena la Lazio. In coda, invece, impennata del Torino.

MILAN_E_INTER_VINCONO_ANCORA.jpg

Dopo la breve sosta natalizia, il campionato di Serie A - giunto alla quindicesima giornata - riapre i battenti con l’anticipo Inter-Crotone, terminato con la vittoria in rimonta dei nerazzurri per 6-2. Le reti sono state realizzate da Zanellato, Martinez (tripletta), Marrone (autogol), Golemic (c.d.r.), Lukaku e Hakimi. Con questo risultato l’Inter conquista l’ottavo successo consecutivo, mentre la squadra calabrese torna all’ultimo posto in classifica.

Goleada anche a Bergamo dove l’Atalanta si impone sul Sassuolo per 5-1 grazie alle reti di Zapata (doppietta), Pessina, Gosens e Muriel. A segno Chiriches, invece, per il gol della bandiera emiliana nel finale di gara.

E tanti gol anche a Cagliari dove il Napoli vince 4-1 in virtù delle reti di Zielinski (doppietta), Lozano e Insigne (c.d.r.). Di Joao Pedro, invece, la rete del temporaneo pareggio sardo. Da segnalare l’espulsione, a metà ripresa, del cagliaritano Lykogiannis con i padroni di casa già sotto di un gol.

cms_20530/2_paulo_fonseca_ipa_fg_ok.jpg

Meno emozioni, invece, allo ‘Stadio Olimpico’ di Roma dove la squadra di Fonseca batte la Sampdoria 1-0 grazie alla rete realizzata, nella ripresa, dal solito Dzeko. Un risultato che consente alla Roma di consolidare il terzo posto in classifica.

Guadagna posizioni anche il Verona che, con lo stesso risultato, supera in trasferta lo Spezia (rimasto in dieci per l’espulsione di Chabot quando si era sullo 0-0) grazie ad una rete di Zaccagni nella ripresa.

E conquista tre punti anche il Torino che, nel delicatissimo scontro salvezza di Parma, vince 3-0 in virtù delle reti di Singo, Izzo e Gojak. Un successo che permette ai granata di portarsi al penultimo posto con Spezia e Genoa e di salvare, almeno momentaneamente, la panchina del tecnico Giampaolo.

cms_20530/3_pioli_allenatore_fg_ipa_ok.jpg

Vince in trasferta (2-0) anche il Milan di Pioli che resta, così, al primo posto in classifica. A farne le spese è il Benevento che dopo aver incassato in avvio di gara il gol di Kessie, su calcio di rigore, subisce anche il raddoppio di Leao nella ripresa (nonostante l’inferiorità numerica dei rossoneri per l’espulsione di Tonali sul finire del primo tempo). Da segnalare l’errore dal dischetto di Caprari, a metà ripresa, che avrebbe potuto riaprire la gara.

Finisce 1-1, invece, la sfida Genoa-Lazio. Alla rete di Immobile (c.d.r.) nel primo tempo, risponde la squadra di casa con Destro nella ripresa. Con questo risultato la squadra di Inzaghi si allontana dal sesto posto.

Termina in parità - ma a reti inviolate - anche la sfida tra Fiorentina e Bologna, due squadre che non sono completamente fuori dalla lotta per non retrocedere, avendo rispettivamente appena 4 e 5 punti di vantaggio sul terzultimo posto.

Nel posticipo serale, infine, la Juventus batte l’Udinese 4-1 e guadagna una posizione in classifica ai danni del Sassuolo, ora sesto. Vanno a segno Ronaldo (doppietta), Chiesa e Dybala per i bianconeri, mentre Zeegelaar realizza il gol della bandiera per i friulani.

Con questi risultati il Milan resta al primo posto in classifica con 37 punti, seguito da Inter (36), Roma (30), Napoli (28), Juventus (27), Sassuolo (26) e Atalanta (25). Da segnalare che Napoli, Juventus, Atalanta e Udinese hanno giocato una partita in meno.

(Foto da adnkronos.com Fotogramma e Ipa - si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos