LE VACCINAZIONI IN ITALIA (III^)

La Campania all’ultimo posto per numero di dosi consegnate in percentuale della popolazione

1617570820Copertina.jpg

Ranking delle dosi consegnate in totale fino al 03-04-2021 in percentuale delle popolazione.La Liguria è al primo posto per numero di dosi consegnate in percentuale della popolazione con un valore pari a 26,07%, seguita dal Molise con un valore pari a 25,60% e dall’Emilia Romagna con un valore pari a 23,92%. A metà classifica vi sono Abruzzo, Valle d’Aosta e Trentino-Alto Adige con un valore delle dosi consegnate in percentuale della popolazione pari rispettivamente a 22,17%, 21,94% e 21,87%. Chiudono la classifica la Sicilia, la Calabria e la Campania con un valore rispettivo di 20,01%, 19,64% e 18,39%.

Ranking delle regioni per dosi totali somministrate fino alla data 03-04-2021 in percentuale della popolazione. Il Molise è al primo posto per numero delle dosi somministrate in percentuale della popolazione con un valore pari a 23,28%, seguita dalla Liguria con un valore pari a 21,12%, e dall’Emilia Romagna con un valore pari a 20,64%. Troviamo poi la Toscana con un valore pari a 19,74%, il Lazio con un valore pari a 19,43% e le Marche per un valore pari a 19,06%. Chiudono la classifica la Sardegna con un valore pari a 16,17%, la Campania con un valore pari a 15,90% e la Calabria con un valore pari a 15,32%.

Ranking delle dosi consegnate in totale fino al 03.0. La Lombardia è al primo posto per numero di dosi consegnate con un valore pari a 2.061.680 unità, seguita dal Lazio con un valore pari a 1.303.650 e dall’Emilia Romagna con un valore pari a 1.067.660. A metà classifica vi sono la Puglia con un valore pari a 791915 unità seguita dalla Liguria con un valore pari a 397.560 unità e dalla Calabria pari a 371.950 unità. Chiudono la classifica la Basilicata con un valore pari a 120085, il Molise con un valore pari a 76.925 unità e la Valle d’Aosta con un valore pari 27.430 unità.

Ranking delle regioni per dosi somministrate. La Lombardia è al primo posto per numero di dosi somministrate con un valore pari a 1734575 unità, seguita dal Lazio con un valore pari a 1118564 unità ed il Veneto con un valore pari a 972.816 unità. A metà classifica vi sono la Puglia con un valore pari a 641.641 unità, la Liguria con un valore pari a 321.977 unità e le Marche con un valore pari a 288.292 unità. Chiudono la classifica la Basilicata con un valore pari a 103.081 unità, il Molise con un valore pari a 69.953 unità e la Valle d’Aosta con un valore pari a 25.201 unità.

Ranking regioni per variazioni delle somministrazioni tra il 02 ed il 03 aprile 2021.Al primo posto del ranking delle regioni in base alle variazioni delle somministrazioni tra il 2 aprile ed il 3 aprile 2021 vi è la Toscana che ha fatto segnare un -0,4%, seguito dal Veneto con un valore pari a -0,7%, ed il Molise con un valore pari a -0,8%. A metà classifica vi sono la Puglia con un valore pari a -1,6%, insieme con l’Abruzzo e la Sardegna pari a 1,6%. Chiudono la classifica il Trentino-Alto Adige con un valore pari a -2,25%, la Sicilia con un valore pari a -2,3% e la Basilicata con un valore pari a -2,6%.

Ranking dosi consegnate nella sola giornata del 03-04-2021. Al primo posto del numero delle dosi consegnate nella sola giornata del 03-04-021 vi è la Puglia con un valore pari a 81.400 unità, seguita dall’Emilia Romagna con un valore pari a 54.300 unità, e dalle Marche con un valore pari a 409.000 unità. L’Abruzzo è al nono posto per numero delle dosi consegnate in data 03-04-2021 con un valore pari a 29.800 unità, seguito dalla Sicilia con un valore pari a 21.680 unità e dalla Toscana con un valore pari a 15.200 unità. Chiudono la classifica il Lazio con un valore pari a 5.000 unità, la Liguria con un valore pari a 3.000 unità, Molise con 1.000 unità.

Ranking delle regioni per % somministrazioni su numero di dosi consegnate fino al 03-04-2021. Il Veneto è al primo posto per valore percentuale delle somministrazioni in percentuale delle dosi consegnate con un valore pari a 93,7%, seguita dalla Valle d’Aosta con un valore pari a 91,9% e il Trentino-Alto Adige con un valore pari a 91,1%. A metà classifica vi sono la Basilicata con un valore pari a 85,8% a parimerito con il Lazio e la Sicilia con un valore pari a 85,7%. Chiudono la classifica la Puglia con un valore pari a 81,00%, la Sardegna con un valore pari a 80,4% e la Calabria con un valore pari a 78%.

Ranking delle dosi somministrate nella sola giornata del 03-04-2021. La Lombardia è al primo posto per numero delle dosi somministrate nella sola giornata del 03-04-2021 con un valore pari a 36.921 unità, seguita dal Lazio con un valore pari a 24.984 unità, la Toscana con un valore pari a 24.480 unità. A metà classifica vi sono la Puglia con un valore pari a 12.199 unità, la Calabria con un valore pari a 10.458 unità, e la Liguria con un valore pari a 8.690 unità. Chiudono la classifica la Basilicata con un valore pari a 2.185 unità, il Molise con un valore pari a 1.767 unità e la Valle d’Aosta con un valore pari a 696 unità.

Conclusioni. In base ai dati che abbiamo analizzato risulta essere evidente che la Campania è notevolmente discriminata nelle consegne delle dosi di vaccino in percentuale della popolazione. Tuttavia tale discriminazione è in realtà verificata anche per le altre regioni del Sud ovvero Calabria, Sicilia, Puglia e Sardegna. Le regioni che hanno avuto maggiori vaccini in percentuale della popolazione sono Liguria, Molise, Emilia Romagna, Piemonte, Friuli Venezia Giulia. Le metodologie della distribuzione dell’anti-covid 19 appaiono prive di rilevanza, in quanto sono prive del requisito demografico assai rilevante nella dimensione sociale della pandemia.

cms_21485/Foto_1.jpg

cms_21485/Foto_2.jpg

cms_21485/Foto_3.jpg

cms_21485/Foto_4.jpg

cms_21485/Foto_5.jpg

cms_21485/Foto_6.jpg

cms_21485/Foto_7.jpg

cms_21485/Foto_8.jpg

cms_21485/Foto_9.jpg

cms_21485/Foto_10.jpg

cms_21485/Foto_11.jpg

Angelo Leogrande

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos