LE PEN ALL’ATTACCO PER LA PRESIDENZA

Le statistiche la indicano come vincitrice delle prossime elezioni

1617493513LE_PEN_ALL_ATTACCO_PER_LA_PRESIDENZA.jpg

La politica francese Marine Le Pen lascia la direzione del partito Rassemblement National con l’intenzione di candidarsi all’Eliseo e diventare la “candidata di tutti”, ossia il futuro presidente della Francia. Certamente una dichiarazione con dei risvolti interessanti per ciò che riguarda anche l’attuale Presidente Emmanuel Macron, vincitore, invece, delle elezioni precedenti. Elezioni in cui Le Pen, invece, commette scivoloni fatali, come attestare la volontà di uscire dall’euro, spaventando così gran parte degli elettori.

cms_21473/Foto_1.jpg

Oggi, però, la questione appare totalmente ribaltata: Emmanuel Macron non incarna più l’ideale di cambiamento tanto agognato anzi, purtroppo, il suo operato risulta insoddisfacente sotto molti punti di vista, a partire dalla gestione della pandemia. Dopo un anno dall’inizio del Covid, la Francia deve chiudere tutte le scuole per una settimana e, pur non trattandosi di lockdown a tutti gli effetti, occorre rispettare delle regole ben precise, compreso il coprifuoco della 19 alle 6. Misure dovute all’aumento di contagi che pure in Francia colmano fino allo stremo i reparti di terapia intensiva, nonostante l’auspicato aumento dei posti letto.

cms_21473/Foto_2.jpg

In realtà bisogna sottolineare che la gestione della pandemia appare complicata per il mondo intero, essendo un virus sconosciuto e comparso all’improvviso e senza preavviso. Sicuramente Marine Le Pen, avvocato, deputato ed europarlamentare, innesta il suo desiderio di guidare il popolo in una situazione complessa e difficilmente gestibile da ogni lato, soprattutto quello economico. Intanto, però, rivolge qualche promessa al popolo: in particolare, l’idea di svolgere un referendum sull’immigrazione - una problematica che di fatto tocca parecchio l’animo dei francesi - con l’obiettivo specifico di riprendere in mano il controllo in ingresso delle persone allontanandosi dai principi europei. C’è poi la solita promessa a fini propagandistici di tutti i politici che si candidano alle elezioni: la riduzione delle tasse e la ristrutturazione del sistema fiscale. A meno di un anno dalle elezioni presidenziali, Le Pen sembra la persona vincente. Ma solo il tempo può confermare la validità di queste affermazioni.

Alessia Gerletti

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos