LA STORIA DI SALMA AL-SHEBAB, CONDANNATA A 34 ANNI DI CARCERE PER DEI TWEET

L’Arabia Saudita la accusa di incitamento al disordine pubblico. Si spera nel ricorso in appello

1660865757LA_STORIA_DI_SALMA_AL-SHEBAB.jpg

Trentaquattro anni di carcere per aver rilanciato sul proprio profilo Twitter i post di dissidenti e attivisti pro-democrazia. Si può riassumere con questa frase l’assurda storia di Salma Alsheib, una 34enne saudita impegnata in un dottorato di ricerca all’Università di Leeds, nel Regno Unito. La donna ha scoperto quale destino le era stato destinato una volta tornata nella terra d’origine per le vacanze.

cms_27213/Foto_1.jpg

Il Guardian riferisce che la sentenza del tribunale speciale è giunta alcune settimane dopo la visita del presidente americano Biden in Arabia Saudita, la quale ha dato grande impulso agli attivisti nell’intensificazione delle loro battaglie.

La donna era stata inizialmente condannata a tre anni di carcere per aver utilizzato un sito internet al fine di "incitare al disordine pubblico e destabilizzare la sicurezza civile e nazionale", ma lunedì la Corte d’Appello ha chiesto al procuratore di prendere in considerazione altri capi d’accusa, per cui la nuova sentenza è di 34 anni di carcere e il divieto di viaggiare all’estero per l’intera durata della pena.

cms_27213/Foto_2.jpg

Il tribunale avrebbe accusato Shehab di aver "aiutato coloro che cercano di creare disordini pubblici e di destabilizzare la sicurezza civile e nazionale seguendo i loro account Twitter". L’ultima speranza per la donna, al momento, risiede nel ricorso in appello.

Massimo Montinari

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram