LA SITUAZIONE ECONOMICA GENERALE DEI CONSUMATORI IN EUROPA

Peggiora in tutti i paesi con l’unica eccezione dell’economia della Serbia

1621890015Copertina.jpg

Situazione economica generale dei consumatori nei paesi europei ad aprile 2021. L’Eurostat calcola la situazione economica generale dei paesi europei. Al primo posto vi è la Serbia con un ammontare pari a 4,6%, seguita dall’Estonia con un ammontare pari a -24,95 e dall’Albania con un ammontare pari a 26,2%. A metà classifica vi sono l’Ungheria con un ammontare pari a 50,00%, seguita dal Belgio con un valore pari a -53,2% e dalla Slovacchia con un ammontare pari a -55,6%. Chiudono la classifica il Portogallo con un ammontare pari a -71,00%, l’Italia con un valore pari a -76,3% e la Spagna con un ammontare pari a -77,2%.

Di seguito viene presentata la situazione economica generale in Serbia ed Estonia.

Serbia. Il valore della variazione della situazione economica generale in Serbia è stato pari ad un ammontare di 10,3 nel luglio del 2020. Tra il luglio 2020 e l’agosto 2020 il valore della variazione della situazione economica generale è passata da un ammontare pari a 10,3% fino ad un valore pari a 8,3 unità ovvero pari ad una variazione di 2 unità pari ad un ammontare di -19,42%. Nel passaggio tra l’agosto 2020 ed il settembre 2020 il valore della situazione economica generale dei consumatori in Serbia è passata da un ammontare pari a 8,3 unità fino ad un valore pari a 10,3 unità ovvero pari ad una variazione di 2 unità pari ad un ammontare di 24,1%. Nel passaggio tra il settembre 2020 ed ottobre 2020 il valore della situazione economica generale in Serbia è passato da un ammontare pari a 10,3 unità fino ad un valore pari a 9,8 unità ovvero pari ad una variazione di -0,5 unità pari ad un valore di -4,85%. Nel passaggio tra ottobre 2020 ed il novembre 2020 il valore della situazione economica generale in Serbia è passata da un ammontare pari 9,8% fino ad un valore pari a 5,7% ovvero pari ad una variazione di -4,1% pari ad una variazione di -41,48%. Nel passaggio tra il novembre 2020 ed il dicembre 2020 il valore dell’andamento della situazione economica generale in Serbia è passato da un ammontare pari a 5,7% fino ad un valore di 1,1% ovvero pari ad una variazione di -4,6% pari ad una variazione di -80,7%. Nel passaggio tra il dicembre 2020 ed il gennaio 2021 il valore della variazione economica generale in Serbia è passato da un ammontare pari a 1,1% fino ad un valore pari a 2,8% ovvero pari ad una variazione di 1,7 unità ovvero a pari ad un variazione di 154,55%. Nel passaggio tra il gennaio 2021 ed il febbraio 2021 il valore della situazione economica generale in Serbia è passato da un ammontare pari a 2,8% fino ad un valore pari a 8,1% ovvero pari ad una variazione di 5,3 unità pari ad un ammontare di 189,29%. Nel passaggio tra il febbraio 2021 ed il marzo 2021 il valore della situazione economica generale in Serbia è passato da un ammontare pari a 8,1% fino ad un valore pari a 3 ovvero una variazione pari ad un ammontare di -5,1% pari ad una variazione di -62,96%. Nel passaggio tra il marzo 2021 e l’aprile 2021 il valore della situazione economica generale in Serbia è passato da un ammontare pari a 3,00% fino ad un valore pari a 4,6% ovvero pari ad una variazione di 1,6 unità pari ad un valore di 53,33. Complessivamente, nel periodo considerato in Serbia il valore della variazione della situazione economica generale è diminuito di un ammontare pari a -5,7 unità pari ad un valore di -55,3%.

Estonia. Il valore della variazione della situazione economica generale in Estonia è stato pari ad un ammontare di -17,3% nel luglio del 2020. Tra il luglio 2020 e l’agosto 2020 il valore della variazione della situazione economica generale è passata da un ammontare pari a -17,3% fino ad un valore pari a -17,5% unità ovvero pari ad una variazione di 0,2 unità pari ad un ammontare di -1,16%. Nel passaggio tra l’agosto 2020 ed il settembre 2020 il valore della situazione economica generale dei consumatori in Estonia è passata da un ammontare pari a -17,5% unità fino ad un valore pari a -24,2% unità ovvero pari ad una variazione di -6,7 unità pari ad un ammontare di -38,29%. Nel passaggio tra il settembre 2020 ed ottobre 2020 il valore della situazione economica generale in Estonia è passato da un ammontare pari a -24,2 unità fino ad un valore pari a -22,3 unità ovvero pari ad una variazione di 1,9 unità pari ad un valore di 7,85%. Nel passaggio tra ottobre 2020 ed il novembre 2020 il valore della situazione economica generale in Estonia è passata da un ammontare pari -22,3% fino ad un valore pari a -27,8% ovvero pari ad una variazione di -5,5% pari ad una variazione di –24,66%. Nel passaggio tra il novembre 2020 ed il dicembre 2020 il valore dell’andamento della situazione economica generale in Estonia è passato da un ammontare pari a -27,8% fino ad un valore di -23,4% ovvero pari ad una variazione di 4,4% pari ad una variazione di 15,83%. Nel passaggio tra il dicembre 2020 ed il gennaio 2021 il valore della variazione economica generale in Estonia è passato da un ammontare pari a -23,4% fino ad un valore pari a -23,6% ovvero pari ad una variazione di -0,2 unità ovvero a pari ad un variazione di -0,85%. Nel passaggio tra il gennaio 2021 ed il febbraio 2021 il valore della situazione economica generale in Estonia è passato da un ammontare pari a -23,6% fino ad un valore pari a -20,8% ovvero pari ad una variazione di 2,8 unità pari ad un ammontare di 11,86%. Nel passaggio tra il febbraio 2021 ed il marzo 2021 il valore della situazione economica generale in Estonia è passato da un ammontare pari a -20,8% fino ad un valore pari a -28,5% ovvero una variazione pari ad un ammontare di -7,7% pari ad una variazione di -37,02%. Nel passaggio tra il marzo 2021 e l’aprile 2021 il valore della situazione economica generale in Estonia è passato da un ammontare pari a -28,5% fino ad un valore pari a -24,9% ovvero pari ad una variazione di 3,6 unità pari ad un valore di 12,63. Complessivamente, nel periodo considerato in Estonia il valore della variazione della situazione economica generale è diminuito di un ammontare pari a -7,6 unità pari ad un valore di -43,9%.

Conclusione. In sintesi, è possibile verificare che la situazione economica generale dei consumatori è peggiorata in tutti i paesi europei. La crisi derivante dal Covid ha evidentemente indebolito il tessuto economico dei paesi europei. Poiché il consumo costituisce in media e nelle economie evolute circa il 75%-80% del PIL, ne deriva evidentemente che esiste una grave crisi dei consumi che potrebbe impedire il rilancio dell’economia europea tanto atteso a seguito del mix di vaccinazioni e riaperture delle attività economiche e commerciali. Una situazione grave, che lascia intendere come la popolazione abbia sofferto economicamente molto e fa intravedere un lungo percorso di ripresa per tornare alle condizioni economiche pre-covid.

cms_21987/Foto_1.jpg

cms_21987/Foto_2.jpg

cms_21987/Foto_3.jpg

Angelo Leogrande

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos