LA RUSSIA SI AVVIA A DSCONNETTERSI DALLA RETE INTERNET GLOBALE

164671269381_CRISI_UCRAINA_RUSSIA.jpg

La Russia, annunciando la sua progressiva disconnessione dalla rete Internet, procedura già in parte avviata sin dall’inizio della guerra con l’Ucraina, si sta preparando ad una nuova fase del conflitto, che in parte si sposta sul piano virtuale..

Il Viceministro russo dello sviluppo digitale, comunicazione e mass media ha inoltrato due documenti alle autorità esecutive federali e alle autorità esecutive dei soggetti della Federazione Russa, con la descrizione dettagliata di tutti i passaggi da seguire per portare a compimento l’uscita dalla rete globale, dell’intera Russia, entro l’11 marzo.

cms_25110/2_1646712486.jpgTutte le trasmissioni, le connessioni sai server e le gestioni dei domini interni si avviano a essere trasferite su una rete parallela, la intranet nazionale “Rucom”.

Dalla documentazione presentata si evince che dovrà essere verificato l’accesso degli account personali degli amministratori dei domini dei siti pubblici in rete Internet e per questo motivo la politica delle password dovrà essere resa più complessa e aggiornata non escludendo l’introduzione di fattori di autentificazione aggiuntivi. Si dovranno inoltre utilizzare i server di DNS localizzati esclusivamente in territorio russo e bisognerà cancellare dalle pagine Html, tutti i codici Javascript che provengono da fonti esterne non autorizzate e se un sito presenta un hosting estero occorrerà reindirizzarlo a un hosting russo.

cms_25110/3.jpg

Non solo ma secondo fonti esperte in cyber-security la richiesta include anche "la necessità di rendere disponibile fuori dalla Federazione Russa" gli eventuali siti pubblici o privati, necessari per portare avanti comunicazioni e/o operazioni con il mondo esterno. In realtà, il progetto di assicurare alla Russia una sovranità informatica era nelle volontà di Vladimir Putin da tempo. La guerra e le sue contingenze avrebbero solo accelerato le operazioni. Già nel maggio 2019, il presidente russo aveva firmato un disegno di legge che mirava a regolamentare la "sovranità su Internet" della Russia per proteggerla da eventuali attacchi cibernetici come di fatto si sono verificati in questi giorni.

cms_25110/4.jpgUna decisione clamorosa, quella di Mosca, che secondo alcuni analisti potrebbe portare a un isolamento forzato del popolo russo e il rischio, infatti, è che presto la popolazione possa avere accesso soltanto alla propaganda di Stato e quindi a un’informazione parziale e faziosa ovvero l’inizio di un percorso di isolamento digitale e non solo, dal resto del mondo.

Anna Maria Stanca

Tags:

Commenti per questo articolo

[*COMMENTI*]

<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos