LA PURA COMUNICAZIONE

1631742705Copertina.JPG

La comunicazione è una delle arti più complesse da apprendere ed è una delle cause principali di malcontenti, litigi e incomprensioni. Non è sempre facile esprimersi in maniera corretta e quasi sempre si utilizzano forme di comunicazione inadeguate per esprimere la verità che si cela dentro di noi. Si ha spesso il timore di offendere e ferire la persona a cui ci si rivolge o si utilizzano espressioni che sono lo specchio delle nostre paure e ansie che si ripercuotono verso il nostro interlocutore. La paura di esprimersi correttamente è accentuata dalle aspettative della società e dei rapporti intrapersonali nell’ambito lavorativo, famigliare, pubblico. Sono molte le persone che, schiacciate dal peso di queste paure, abbassano sempre di più il tono della loro “vera” voce, fino a spegnerla completamente, perdendo così la capacità di esprimere ciò che desiderano e sognano, non solo agli altri, ma anche a se stesse. Può capitare spesso di rinunciare a esprimere la propria opinione per timore di fraintendimenti, contrasti, incomprensioni o giudizi altrui. A lungo andare, questo atteggiamento può indurre alla menzogna sia verso sé stessi che verso le altre persone. Diventerà impossibile dire dei “no”, anche se lo si ritiene necessario e sempre più difficile riflettere sui propri sentimenti ed esternarli. Ci si sente frustrati ogni volta che ci vien chiesto di esprimerci perché temiamo di non trovare le parole giuste o di apparire ridicoli e fuori luogo. Il timore di parlare, la difficoltà di esprimersi e tirare fuori la voce, porta a timidezza e alla forte sensazione di non avere il diritto di dire e di ascoltare la verità, fino alla negazione della propria interiorità.

cms_23174/Foto_1.jpg

La disabilità comunicativa è strettamente collegata al blocco del quinto Chakra, situato alla base della gola, nella zona della laringe. È il centro energetico in cui ha sede la capacità di ognuno di noi di esprimere con chiarezza e coraggio i propri pensieri, di comunicare e confidarsi senza difficoltà con gli altri. Le sue funzioni principali sono legate alla sfera della comunicazione, dell’espressione creativa, della diplomazia e della sincerità. L’energia che viene prodotta in questo centro energetico non serve solo per alimentare la voce, ma è utile a tutte le forme di comunicazione come l’espressione di sé attraverso tutte le forme creative come le arti, la musica, la danza, la scienza.

Il Chakra della Gola è associato al colore azzurro del cielo e del mare, un colore che tradizionalmente simboleggia la verità, la purezza, la pulizia e la tranquillità. La parola sanscrita per questo Chakra è Vishuddha, che significa ‘luogo puro’. Quando è in equilibrio, il quinto Chakra dona una voce dolce, riusciamo ad esprimerci in maniera chiara, armonica e con un’adeguata proprietà di linguaggio, i nostri discorsi sono semplici, comprensibili e mai offensivi. Abbiamo un atteggiamento diplomatico, raggiungiamo il cuore di chi ci ascolta e acquistiamo carisma e magnetismo personale.

Questo chakra è anche legato all’udito, all’ ascolto degli altri e della nostra stessa voce interiore che è la nostra guida d’’ispirazione.

Sviluppare questa capacità d’ascolto, significa percepire l’esistenza di una realtà più alta, diversa da quella materiale, ed essere in grado di esternarla senza inibizioni o paura del giudizio. Questo chiarimento e ascolto che va al di là delle nostre necessità terrene, ci apre la porta verso uno spazio infinito dove è possibile incontrare il nostro Essere divino. Ascoltando e servendo l’espressione della nostra pura essenza, risvegliamo il nostro potere di volare, di liberarci dalle contingenze terrene e di creare.

cms_23174/Foto_2.jpg

Nella danza del chakra della gola, possiamo lasciare andare tutta la nostra pesantezza e rilasciare gli ostacoli espressivi, possiamo aprire le nostre ali e volare verso le altezze del nostro Essere. Possiamo sperimentare nuove e più sottili sensazioni nel nostro movimento etereo per aprire la porta a percezioni extra-sensoriali e lasciare che le nostre due ali Yin-Yang, femminile-maschile, si muovano in perfetto equilibrio.

Un altro metodo molto efficace per riequilibrare il Chakra della Gola è il canto, attraverso cui possiamo ascoltare la nostra voce e imparare ad amarla ed apprezzarla. Come è bene anche imparare ad apprezzare il silenzio per ascoltare il proprio Io interiore, la nostra vera voce. Le pause silenziose ci aiutano ad organizzare meglio i nostri pensieri, a comprendere più a fondo i nostri reali bisogni e desideri e ad imparare ad esprimerli con sincerità.

Aprire il quinto Chakra significa trascendere i propri limiti, dare vita a nuove possibilità e nuove opportunità e diventare i creatori della nostra realtà.

https://dansedeletre.org

(Photo credit Sotiris Zafeiris)

Rossella Rubini

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram