LA NATURA, NOSTRA FONTE D’ISPIRAZIONE

1621461310Copertina.jpg

La Natura è la prima fonte d’ispirazione che ci riconnette alla nostra vera natura, alla nostra Essenza. Essa ci indica il cammino per uscire dai codici e dalle forme imposte dalla società e dall’ambiente civile che ci separa sempre di più dal nostro ritmo e movimento libero naturale. Tutte le forme della natura sono in noi, nella nostra memoria cellulare: "Il nostro corpo contiene l’universo” - dice Kazuo Ohno (iniziatore del Butoh in Giappone).

La danza dell’Essere considera l’essere umano parte integrante di tutti i regni della natura e non più essere a sé stante. Il nostro corpo è l’immagine del macrocosmo, del nostro pianeta e lo manifestiamo attraverso movimenti naturali ispirati alle forme della natura come gli alberi, le rocce, i fiumi, gli uccelli. La danza di Isadora Duncan si orienta fortemente a questo principio, in quanto Isadora invitava i danzatori ad osservare le forme più belle nella natura per scoprirne il movimento espresso dal loro spirito.

Quando si arriva a sentirsi tutt’Uno con la madre Terra, è possibile percepire l’amore incondizionato che ci lega ad essa e la parità vibrazionale della nostra energia vitale. Riconoscendo la Terra e tutti i suoi regni come dei corpi viventi pari al nostro, possiamo imparare ad amarli, rispettarli e prendercene cura allo stesso modo in cui faremmo con noi stessi.

cms_21938/Foto_1.jpg

Gli sciamani, i druidi e tutte le antiche tradizioni identificavano la Terra come un essere vivente ed erano in grado di comunicare e dialogare con lo spirito che anima ogni elemento della natura celebrandolo con riti, inni e danza sacre.

Ogni elemento, simboleggiato da una forma geometrica e colore, è legato ad una parte del corpo e al suo stato fisico, emozionale, mentale e spirituale. L’energia di vita contenuta nel quinto elemento, detto Etere, si manifesta attraverso I quattro elementi in tutti i regni: minerale, vegetale, animale e umano. Il nostro corpo stesso è composto dai quattro elementi essenziali: la terra, l’acqua, il fuoco e l’aria. Stimolando queste forze vitali in noi e percependone il movimento dall’interno lo manifestiamo all’esterno, con una danza libera in stretta relazione con l’anima dell’Universo.

Sin dall’infanzia, Fabienne Courmont avvertiva questo legame particolare con la natura e nelle sue ricerche, soprattutto con la pratica del Butoh in Giappone, riscopre la fonte del movimento naturale. Il Butoh della natura, è l’evoluzione del Butoh delle maschere praticato in Giappone, creato da Fabienne Courmont per entrare in una profonda simbiosi con tutte le forme della natura. La posizione di partenza è quella fetale e il pieno abbandono del corpo alla Terra; lasciando andare ogni limitazione mentale, si entra in uno stato meditativo e di ascolto. Questa è la chiave di accesso per riunirsi alla fonte vitale di ogni forma. Si instaura un dialogo tra il corpo e la natura circostante, basato sul rispetto e l’ascolto delle sensazioni. Tale connessione con ogni forma come l’albero, la roccia, il fiume è espressa attraverso un lentissimo movimento che si fonde nell’armonia del Tutto abolendo le frontiere tra l’interiore e l’esteriore della pelle.

Danzare ad occhi chiusi, con il cuore e l’Hara connesso con ciò che ci circonda, facilita il superamento dei limiti fisici e mentali per espandersi oltre la dimensione spazio-temporale fisicamente percepibile. ‘’La danza diviene contemplativa più che espressiva, una forma di trance cosciente che è la porta di accesso al Tutto. In osmosi con ciò che ci circonda, noi diventiamo I “medium del luogo”, le antenne tra la Terra e il Cielo. Nel totale abbandono, ricevendo la luce e le energie dell’universo attraverso il nostro respiro cosmico, le ridoniamo con una danza d’amore alla Terra e ai suoi elementi” – estratto dal libro “Danse de l’Être” di Fabienne Courmont.

cms_21938/Foto_2.jpg

Nella nostra cultura occidentale in cui si è completamente distaccati dalla natura: è necessario pertanto ripristinare questa connessione per ritrovare quell’armonia interiore che erroneamente si cerca all’esterno ma che è da trovare all’interno di noi stessi.

Siamo vittime di un sistema che ci allontana sempre di più dalla nostra vera natura, dimenticando la base fondamentale della nostra vita, gli elementi essenziali di cui siamo composti e la nostra pura origine. La natura non è solo la nostra fonte d’ispirazione ma è soprattutto la nostra unica e vera fonte di vita!

(Photo Credit: Sotiris Zafiris)

Rossella Rubini

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram