LA FARMACIA DI MADRE NATURA

Il Ribes nigrum. Se il sistema immunitario chiede aiuto

Il_Ribes_nigrum_Se_il_sistema_immunitario_chiede_aiuto.jpg

Originario delle zone montuose dell’Eurasia, pare che il suo nome derivi dall’arabo ribas che indica un particolare rabarbaro del Libano. Sarebbero stati i conquistatori Mori a chiamarlo così per il sapore simile. Eppure ci sono voluti secoli perché la pianta assumesse l’attuale aroma, risultato di innesti e selezioni. Dalla letteratura giunta fino a noi, sappiamo infatti che era sgradevole e repellente. L’arbusto può raggiungere i 2 metri di altezza, il fogliame è deciduo, i fusti ramosi. La corteccia è liscia, da chiara a rossastra nei fusti giovani, scura in quelli vecchi. I fiori, di colore verde-biancastro,compaiono in primavera.

cms_6185/2a.jpg

Prima di addentrarci nelle sue proprietà, merita un cenno un aneddoto particolarmente interessante: come le altre piante dotate di frutti neri, ritenuti rappresentativi di uno stato oscuro, era utilizzata per allontanare la malinconia e i cattivi umori. Sappiamo che nell’igienismo sono designate con tale termine, le secrezioni corporee da mantenersi in perfetto stato affinché sia garantita la salute. Quando si è malati le secrezioni sono “inquinate” e devono pertanto essere espulse. Nella medicina antica, dalla quale l’igienismo ha tratto buona parte del suo nozionismo, la malinconia era l’esternazione di un malessere che comportava nel fisico l’insudiciamento dei fluidi. Così, per guarire da febbre, pestilenze o bronco-polmoniti, si ricorreva al ribes nigrum che facilitava la sudorazione, l’espettorazione e comportava un rinforzamento del sistema immunitario.
Nell’attualità, l’uso più comune è quello del gemmoderivato o macerato glicerico (MG), una preparazione erboristica liquida, ottenuta dai tessuti embrionali freschi, come germogli, boccioli, radici, linfa, gemme, in una miscela di acqua, alcol e glicerina. Proprio le gemme – i giovani getti – sono ricche di flavonoidi, glicosidi e, soprattutto, olio essenziale. Agiscono da stimolanti delle ghiandole surrenali che producono più cortisolo, un ormone steroideo che aiuta l’organismo a reagire alle infiammazioni, contrastando stress, velocizzando il processo di riparazione dei tessuti, stimolando la conversione di proteine in energia e inibendo temporaneamente l’azione del sistema immunitario che scatena le allergie. Il gemmoderivato di ribes nero è dunque indicato nelle patologie cutanee, quali dermatiti, delle vie respiratorie, quali asma, riniti allergiche e croniche, bronchiti, laringiti, faringiti, nonché nelle congiuntiviti.Ha inoltre una forte azione immunostimolante, serve acombattere la stanchezza e ad aumentare la resistenza al freddo per prevenire le influenze.

cms_6185/3a.jpg

Le foglie, ricche di triterpeni, un complesso di polifenoli, hanno proprietà depurative e diureticheseutilizzate in infusi e tinture madri che favoriscono l’eliminazione dell’urea e dell’acido urico, riducendo anche i livelli di colesterolo nel sangue.

I frutti, che compaiono tra agosto e settembre, sono ricchi diacidi citrico e malico, vitamina C, oligoelementi, flavonoidi e antociani, sono astringenti e sortiscono un’azione vasoprotettiva, capillarotropa e rinfrescante.

Del macerato glicerico gli erboristi consigliano generalmente di assumerne dalle 40 alle 50 gocce al mattino, dose ripetibile, in taluni casi al pomeriggio, iniziando la terapia a dicembre per prevenire le allergie stagionali primaverili e aumentare le difese. Della tintura madre 30 gocce, due volte al giorno lontano dai pasti per drenare e disintossicare l’organismo. Il succo di bacche è un ottimo rimedio per la fragilità capillare: un cucchiaio in un po’ d’acqua al mattino a digiuno.

cms_6185/4a.jpg

Prima di iniziare qualsiasi terapia, consultare il medico o uno specialista. Mai ricorrere al fai da te perché il ribes può avere controindicazioni per chi soffre di ipertensione arteriosa e interagire con altri preparati, come anticoagulanti e psicofarmaci. Può altresì indurre reazioni allergiche in soggetti predisposti. Sconsigliato in gravidanza e allattamento.

Il ribes nero è anche utilizzato contro le allergie di cane e gatto, sempre dietro prescrizione del veterinario.

Renata Are

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram