L’iPhone compie i suoi primi dieci anni

Steve Jobs:“Di tanto in tanto compare un prodotto rivoluzionario che cambia tutto...”

Steve_Jobs.jpg

San Francisco, 9 Gennaio 2007.

C’era una grande attesa per il Keynote di Apple. Secondo i soliti ben informati l’azienda della mela morsicata si apprestava al lancio di un prodotto assolutamente rivoluzionario.Mai previsione fu tanto profetica.Ecco comparire sul palco, maglia nera e jeans, Steve Jobs.

Le sue parole:“..Oggi vi stiamo presentando tre rivoluzionari prodotti di questa classe. Il primo è un iPod a grande schermo, con comandi tattili. Il secondo è un telefono portatile rivoluzionario. E il terzo è un dispositivo innovativo per la comunicazione internet. Avete capito? Non si tratta di tre dispositivi distinti, ma di un unico dispositivo, l’iPhone.”
Da quel momento nasceva per tutti quello che sarebbe immediatamente diventato l’oggetto del desiderio per eccellenza, assunto a status symbol, dispositivo che ha per sempre cambiato le abitudini di ognuno di noi, a livello globale.Davvero un oggetto rivoluzionario.

cms_5336/1.jpg

Nessun altro fornitore di tecnologia poteva vantare un tale gioiello, vero concentrato d’innovazione.Apple seppe sviluppare percorsi che caratterizzarono per sempre il suo prodotto.All’epoca, quasi un’altra era, l’interazione telefono/utente era legata a paradigmi assolutamente tradizionali.Sebbene il touchscreen esistesse già, era impensabile una sua implementazione su un telefono cellulare.Questa la prima rivoluzione.Il sistema della telefonia venne radicalmente stravolto.L’apparecchio divenne totalmente touch con tutti i tasti fisici magicamente spariti, ad eccezione di uno, l’iconico tasto home, ben visibile, di forma circolare, posizionato al centro della cornice inferiore del dispositivo.Il tutto a conferire una linea elegante ed essenziale allo stesso tempo.Semplicemente unica.

Narrano le cronache che iPhone, più di ogni altro manifesto dell’azienda di Cupertino, fù voluto ad ogni costo da Jobs, che si batté strenuamente per creare “il telefono” che rispecchiasse appieno la filosofia di Apple, ossia quel “Thinkdifferent”, che trasponesse nel reale le sue parole riportate in uno spot pubblicitario, divenute una specie di mantra,”solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero.”

È cosi è stato, dalla sua presentazione molti sono stati i produttori che, abbandonando i precedenti progetti, hanno sviluppato piani che portarono a battaglie legali con Samsung e Google, accusate da Apple di aver copiato letteralmente il famoso melafonino.

Questo perché tale combinazione di creatività e tecnologia si è rivelata subito una carta vincente, il futuro che si concretizzava davanti agli occhi di tutti, con delle potenzialità di espansione, in termini di mercato, assolutamente straordinarie.

cms_5336/2.jpg

Per la prima volta ognuno poteva avere il mondo nel palmo di una mano.Oggi assistiamo a una lotta all’ultimo sangue tra le aziende per aggiudicarsi il posto più alto del podio delle vendite, ma senza dubbio l’iPhone rappresenta l’unità di misura con la quale confrontarsi.Nel corso del tempo ha mantenuto le tre caratteristiche peculiari indicate, integrandone però molte altre, innovando e rivoluzionando paradigmi che all’apparenza non coniugavano una possibile convivenza di mondi tanto distanti con con un oggetto che in origine era nato per telefonare in mobilità.Pensiamo all’universo della fotografia, così come a quello del video, del lavoro in mobilità e di tutti quei settori correlati alla nostra digital life.Legato a doppio filo con l’iPhone, l’App Store, il negozio di applicazioni, ha dato vita a un’intera economia, cambiando il modo in cui ci mettiamo in contatto con siti, aziende, persone e fruiamo di contenuti d’intrattenimento. Ecco dunque il canale privilegiato di connessione del nuovo millennio.Nel tempo, il design si è evoluto e affinato, così come il suo cuore pulsante - il sistema operativo iOS - che si è arricchito, scandendo il ritmo dell’innovazione in ambito mobile.Nell’anno del decennale vedremo cosa proporrà la mela morsicata per la presentazione, intorno al prossimo settembre, del suo nuovo iPhone, l”8” come si vocifera insistentemente si chiamerà.Per la grande innovazione che dovrebbe apportare, è designato ad essere un nuovo spartiacque tra ciò che è stato e quello che sarà, una finestra sul domani.Ci auguriamo sia in linea con quella filosofia “folle, anticonformista e ribelle” che ha sempre caratterizzato il suo creatore nonché fonte ispiratrice di chi lo ha seguito.Cresce di giorno in giorno la curiosità di vedere se sapranno ancora stupirci.

Buon compleanno iPhone!

Massimo Lupi

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram