L’ITALIA BATTE L’ALBANIA 3-1 E SI GODE I NUOVI AZZURRINI

Mancini: “Abbiamo cambiato sistema, ma i ragazzi hanno fatto una buona partita”.

ITALIA_BATTE_ALBANIA_3-1_E_SI_GODE_I_NUOVI_AZZURRINI_17_11_2022.jpg

Dopo otto mesi circa dalla disastrosa gara contro la Macedonia – che è costata l’esclusione della nazionale azzurra dai prossimi mondiali in Qatar - l’Italia torna in campo contro l’Albania nella prima delle due amichevoli previste (la prossima si giocherà contrò l’Austria) per testare nuovi giovani talenti da inserire, eventualmente, nel giro della nazionale azzurra.

Finisce 3-1 per la squadra di Roberto Mancini (che con 56 presenze eguaglia Lippi e Prandelli nella speciale classifica dei CT azzurri) in virtù delle reti messe a segno da Ismajli, Di Lorenzo e Grifo (doppietta). Un risultato che, in realtà, conta soprattutto per le statistiche in quanto, come già anticipato, l’intento di queste amichevoli è quello di sperimentare le seconde linee e qualche volto nuovo come quello di Pafundi, Pinamonti e Fagioli – entrati nella ripresa - e Scalvini, difensore dell’Atalanta che si è fatto apprezzare per tecnica e personalità. Ma buona anche la prova dei tre attaccanti, Zaniolo, Raspadori e Grifo (autore quest’ultimo di una doppietta). Ottima anche la prestazione di Meret che ha salvato la propria porta con almeno un paio di interventi decisivi. Un po’ disattenta, invece, la difesa in alcuni frangenti della gara.

cms_28314/2_Mancini_Ftg_IPA_ULTIMA_OK_1.jpg

Siamo stati bravi - ha dichiarato il CT azzurro, Roberto Mancini, ai microfoni di Rai 1 – abbiamo cambiato sistema e fatto buone cose. I ragazzi hanno fatto una buona partita, hanno fatto molto bene. Abbiamo avuto tante occasioni nel primo tempo e Vincenzo ha fatto due bellissimi gol. Ma sono stati tutti bravi, una prova positiva da parte di tutti. Tonali? È cosciente. Penso e spero stia bene”.

Buono, in effetti, l’atteggiamento complessivo della squadra che ha risposto bene anche al cambiamento tattico disposto dal C.T. Mancini. Ma la nota più interessante della serata è legata ai diversi giovani esordienti: Scalvini, Fagioli, Pinamonti e soprattutto il sedicenne Pafundi, il talento dell’Udinese - da poco diventato professionista - che ha dimostrato, sia pure in pochi minuti, personalità e talento. Un’Italia giovane e promettente, insomma, che fa ben sperare per il futuro.

LA PARTITA IN SINTESI

Ecco gli undici iniziali delle due formazioni.

Con il 3-5-2 l’allenatore dell’Albania, Reja,manda in campo: Berisha; Ismajli, Kumbulla, Mihaj; Hysaj, Abrashi, Bare, Bajrami, Lenjani; Uzuni, Broja. Con il 3-4-3, invece, il CT azzurro Mancini schiera: Meret; Scalvini, Bonucci, Bastoni; Di Lorenzo, Tonali, Verratti, Dimarco; Zaniolo, Raspadori, Grifo.

Dopo una fase di studio iniziale i padroni di casa passano in vantaggio con Ismajli (16’). Immediata la reazione dell’Italia che rimonta lo svantaggio iniziale con Di Lorenzo (20’) e Grifo (25’). Gli azzurri sfiorano anche il terzo gol in pieno recupero con Zaniolo fermato, però dal palo. La gara resta aperta e vivace anche in avvio di ripresa. Dopo la traversa di Grifo, arrivano anche quelle di Uzuni e Bajrami per l’Albania. La squadra di Reja, però, non si ferma. Ci prova, così, Lenjani, ma Bonucci salva sulla linea di porta. Dopo un po’ di sofferenza l’Italia si risveglia e alla prima occasione va nuovamente a segno ancora con Grifo (64’). Le due squadre provano a pungere fino alla fine, ma sia Meret che Berisha evitano altre marcature.

(Foto da figc.it, adnkronos.com Ipa e Fotogramma - si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram