L’INTENSA VITA DI LINA WERTMULLER

1639099149L_INTENSA_VITA_DI_LINA_WERTMULLER.jpeg

Cercare di riassumere la carriera di una grande artista non è mai semplice, soprattutto per chi come Lina Wertmuller ha amato la vita fino in fondo. L’esempio di questa straordinaria donna deve far riflettere un po’ tutti, perché ha dimostrato che attraverso la determinazione e il coraggio si possono raggiungere traguardi inimmaginabili. Il suo nome vero è Arcangela Felice Assunta Wertmuller, ma a tutti è nota come Lina. Una donna di ferro (come si direbbe ora) che dal 14 agosto 1928 è riuscita ad incantare il mondo intero con la sua arte. Il suo essere donna non è mai stato un vincolo o un motivo di inferiorità anzi, con il film “Pasqualino Settebellezze”, è stata la prima donna nella storia del Cinema ad essere candidata all’Oscar come miglior regista. Riconoscimento che riceverà alla carriera nel 2020.

cms_24075/foto_1.jpeg

Come ben sappiamo, la vita privata della Wertmuller è stata decisamente intensa. È stata sposata dal 1968 fino al 2008, con Enrico Job (scomparso nello stesso anno). Questa unione creò un grande polverone perché, nel 1991, dal matrimonio è nata Maria Zulima Job, quando la regista aveva ben 62 anni. In merito a questa vicenda, il quotidiano La Repubblica ha aperto un dossier dove si affermava che la bambina non fosse sua figlia naturale, ma concepita con utero in affitto. Infatti, soltanto diversi anni dopo si è certificato che realmente la ragazza era stata concepita con utero in affitto.

cms_24075/foto_2.jpeg

Riguardo alla sua straordinaria carriera, bisogna sottolineare i periodi dell’inizio, quando frequentava l’accademia teatrale diretta da Pietro Sharoffe. Partendo da qui, la giovane regista ha lavorato con celebri nomi della regia teatrale, fra questi spiccano Giorgio De Lullo, Guido Salvini, Garinei e Giovannini. Una regista a tutto tondo, capace di adattarsi sia al mondo radiofonico che a quello televisivo. Proprio per questo va ricordato il suo lavoro come autrice e regista per la prima edizione di Canzonissima.

cms_24075/foto_3.jpeg

La data del suo debutto che l’ha fatta conoscere a tutto il mondo è il 1963, con “I basilischi”. Inoltre, la sua grande esperienza è stata condita anche dalle collaborazioni come aiuto regista del mitico Fellini nelle pellicole “La dolce vita” e “Otto e mezzo”. La sua magnificenza si è mostrata quando ha rotto il tabù delle donne regista, perché nel 1977 non solo fu candidata all’Oscar come miglior regia, bensì come miglior film straniero e migliore sceneggiatura. Ma bisogna ricordare anche le famose pellicole con l’accoppiata Mariangela Melato e Giancarlo Giannini: Mimì metallurgico ferito nell’onore (1972), Film d’amore e d’anarchia (1973) e Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto (1974). In una recente intervista ci ha tenuto a specificare il ruolo della donna nel mondo dello spettacolo, andando contro il politicamente corretto: “Non si può fare questo lavoro perché si è uomo o perché si è donna, lo si fa perché si ha talento. Questa è l’unica cosa che conta per me e dovrebbe essere l’unico parametro con cui valutare a chi assegnare la regia del film”.

Giuseppe Capano

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram