L’ITALRUGBY E L’ENNESSIMA DURISSIMA PROVA SIX NATIONS

Assisteremo a un’ennesima pesante sconfitta? Oggi allo Stadio Olimpico di Roma incontra il Galles

1615589426copertina.jpg

A poche ore dal terzo match casalingo di questa edizione del Guinness Six Nations, che vede l’Italrugby affrontare la capolista Galles (Francia e Scozia hanno una partita in meno), ci si interroga su quanti punti incasserà, questa volta, la compagine Azzurra. Considerati i passi indietro visti fino a oggi (non si vince un incontro nel Sei Naioni dal 2015), i ragazzi allenati dal sudafricano Franco Smith viaggiano a una media di 40/50 punti a partita subiti senza mai riuscire a guadagnare neanche 1 punto bonus; pertanto, è alquanto difficile pensare che la partita dello Stadio Olimpico si concluderà con una vittoria per il XV italiano. Anzi, ancora una volta la speranza è di vedere qualcosa di più di 1 o 2 mete. Se bisogna perdere, l’importante è farlo con dignità, combattività e “consistenza” così come ha detto in conferenza stampa il capitano Luca Bigi: “Abbiamo messo il focus su come applichiamo il nostro piano di gioco per essere più consistenti durante la partita”. Mentre per Smith bisogna “essere più cinici nell’esecuzione del gioco” evitando “i cosiddetti “soft moments” durante la partita”.

cms_21253/foto_1.jpg

Sarà il trentesimo confronto tra Italia e Galles. Riguardo alla formazione, vedremo un triangolo allargato formato da Trulla estremo con Ioane e Bellini all’ala. Terza presenza consecutiva dall’inizio per la coppia di centri Brex-Canna. Le chiavi della mediana saranno affidate a Garbisi e Varney con quest’ultimo che rientra titolare dopo l’infortunio last minute nel riscaldamento contro l’Irlanda che gli ha impedito di scendere in campo. Confermate le terze linee con Lamaro numero otto e Negri e Meyer a completare il reparto. In seconda Sisi sarà affiancato da Cannone al rientro in campo da titolare. In prima linea Zilocchi e Fischetti dal primo minuto affiancheranno capitan Bigi. Torna in lista gara dopo circa un anno e mezzo dall’ultima presenza con l’Italrugby Oliviero Fabiani che siederà in panchina insieme a Lovotti, Riccioni, Lazzaroni, Mbandà, Violi – al rientro dopo la Autumn Nations Cup –, Mori e Padovani con quest’ultimo che ha l’opportunità di scendere in campo con la maglia dell’Italrugby a distanza da poco più di quattro mesi dalla sua ultima partita con la Nazionale.

cms_21253/foto_2.jpg

Non ci sarà Tommaso Allan, tornato a disposizione del Benetton Rugby per il prossimo impegno di Guinness PRO14 e Luca Sperandio che ha subito un trauma cervicale che non lo rende disponibile per il prosieguo del torneo. Il trequarti azzurro è rientrato al club di appartenenza per proseguire il percorso riabilitativo. Non sono inseriti in lista gara, ma proseguiranno il raduno in preparazione alla quinta e ultima giornata, Lucchesi e Manfredi: i due tallonatori continueranno a lavorare insieme allo staff della Nazionale per valutare un recupero in vista della partita contro la Scozia.

cms_21253/foto_3.jpg

Questa la formazione che scenderà in campo:

15 Jacopo TRULLA (Kawasaki Robot Calvisano, 6 caps)*

14 Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 29 caps)

13 Juan Ignacio BREX (Benetton Rugby, 3 caps)

12 Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 50 caps)

11 Montanna IOANE (Benetton Rugby, 4 caps)

10 Paolo GARBISI (Benetton Rugby, 8 caps)*

9 Stephen VARNEY (Gloucester Rugby, 5 caps)

8Michele LAMARO (Benetton Rugby, 5 caps)*

7 Johan MEYER (Zebre Rugby Club, 12 caps)

6 Sebastian NEGRI (Benetton Rugby, 31 caps)

5 David SISI (Zebre Rugby Club, 14 caps)

4 Niccolò CANNONE (Benetton Rugby, 11 caps)*

3 Giosuè ZILOCCHI (Zebre Rugby Club, 13 caps)*

2 Luca BIGI (Zebre Rugby Club, 35 caps) – capitano

1 Danilo FISCHETTI (Zebre Rugby Club, 10 caps)*

A disposizione

16 Oliviero FABIANI (Zebre Rugby Club, 10 caps)

17 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 45 caps)*

18 Marco RICCIONI (Benetton Rugby, 13 caps)*

19 Marco LAZZARONI (Benetton Rugby, 14 caps)*

20 Maxime MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 27 caps)*

21 Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club, 19 caps)*

22 Federico MORI (Kawasaki Robot Calvisano, 7 caps)*

23 Edoardo PADOVANI (Benetton Rugby, 26 caps)*

*membro accademia FIR Ivan Francescato

Umberto De Giosa

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos