L’ITALIA STRAVINCE IN AMICHEVOLE CONTRO LA MOLDAVIA E ORA ATTENDE LA POLONIA

Mancini:"una buona mentalità. Caputo? Si è mosso bene. Dipenderàda lui"

1_ITALIA_.jpg

A distanza di un mese dall’ultima apparizione, la Nazionale italiana di calcio è tornata in campo per testare - attraverso l’amichevole contro la Moldavia – le seconde linee e anche il proprio stato di forma in vista del doppio turno di Nations League contro Polonia e Olanda.

E lo sviluppo del match, terminato con la vittoria dell’Italia per 6-0, evidenzia proprio l’ottimo momento di forma degli azzurri guidati dal CT Roberto Mancini. L’Italia, in effetti, gioca una grande partita, con scioltezza e intensità e si disimpegna bene in entrambe le fasi pur attuando un ampio turnover.

Un risultato inevitabile e mai messo in discussione alla luce di quanto visto nell’arco dei novanta minuti nonostante i tanti nuovi innesti ed un avvio non proprio spumeggiante.

cms_19405/2_Mancini_Ftg_IPA_OK.jpg

Ho visto tante cose interessanti - ha dichiarato il CT azzurro, Roberto Mancini, ai microfoni di Rai 1 – anche se non è stato facile all’inizio. Abbiamo avuto difficoltà nei primi quindici minuti, ma poi i ragazzi hanno fatto bene. Buona mentalità nonostante i tanti giocatori nuovi. Caputo? Dipenderà da lui. Anche questa sera (ieri, ndr) si è mosso bene da centravanti e ha fatto gol”.

cms_19405/3_Caputo_IWP_ok.jpg

Già, Ciccio Caputo. Una storia di quelle che piacciono e un sogno che si realizza dopo tanta sofferenza e tanta gavetta. Un esordio con la maglia azzurra (all’età di 33 anni) ‘bagnato’ con un gol, ciò che il Ciccio nazionale ha dimostrato di saper fare ottimamente in questa sua lunga e ottima carriera. Un sogno che si è realizzato grazie alla sua forza, alla sua determinazione e al suo talento. Ma un sogno che potrebbe non terminare qui anche perché Ciccio Caputo potrebbe ritornare utile anche ai prossimi Europei.

Ma la gara contro la Moldavia testimonia la crescita della squadra azzurra e soprattutto la consapevolezza di avere un gruppo - riserve comprese – di sicuro affidamento. Ovviamente il test non è di quelli attendibili, ma l’atteggiamento complessivo della squadra è di quelli che restituiscono serenità e ottimismo.

Così, Cristante, Caputo, El Shaarawy (doppietta) e Berardi trascinano l’Italia verso un successo netto, il terzo - su tre gare disputate - contro la squadra moldava.

Il risultato, in realtà, nelle amichevoli conta poco, ma gli azzurri hanno comunque dimostrato di aver acquisito una mentalità giusta e vincente anche in queste gare e soprattutto di essere pronti per i prossimi impegni europei a partire dalla Nations League in programma - domenica 11 ottobre alle 20.45 – quando incontreranno la Polonia seconda in classifica insieme all’Olanda.

(Foto da figc.it e adnkronos.com Ipa e Fotogramma - si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos