Istat, crollo Pil nel secondo trimestre(Altre News)

Scuola, Azzolina:"Concorso straordinario a ottobre" - Al via il nuovo ecobonus -

ECONOMIA_1_8_20.jpg

Istat, crollo Pil nel secondo trimestre

cms_18504/industria_auto_afp.jpg

Dopo la forte riduzione registrata nel primo trimestre (-5,4%), l’economia italiana nel secondo trimestre 2020 ha subito una contrazione senza precedenti per il pieno dispiegarsi degli effetti economici dell’emergenza sanitaria e delle misure di contenimento adottate. Lo sottolinea l’Istat nel commento dai dati sul pil che nel secondo trimestre del 2020 segna una contrazione del 12,4% rispetto al trimestre precedente e del 17,3% in termini tendenziali.

La variazione congiunturale del Pil - spiega l’istituto in una nota- è la sintesi di una diminuzione del valore aggiunto in tutti i comparti produttivi, dall’agricoltura, silvicoltura e pesca, all’industria, al complesso dei servizi. Dal lato della domanda, vi è un contributo negativo sia della componente nazionale (al lordo delle scorte), sia della componente estera netta. La variazione acquisita per il 2020 è pari a -14,3%.

Il secondo trimestre del 2020 ha avuto una giornata lavorativa in meno sia rispetto al trimestre precedente sia nei confronti del secondo trimestre del 2019.

La caduta del Pil si colloca all’interno di un contesto internazionale dove le principali economie registrano riduzioni di analoga portata a causa del diffondersi della pandemia. Con il risultato del secondo trimestre il Pil fa registrare il valore più basso dal primo trimestre 1995, periodo di inizio dell’attuale serie storica.

Scuola, Azzolina:"Concorso straordinario a ottobre"

cms_18504/azzolina_fg_2407.jpg

"A settembre dobbiamo tornare tutti a scuola in presenza. La didattica digitale e’ stata pensata per le scuole superiori e si può prevedere anche per un giorno a settimana, ma e’ un esempio e comunque sarebbe solo per ragazzi dai 14 anni in su". Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina a Uno Mattina, in merito alla possibilità di lezioni a distanza. "La didattica a distanza - ha spiegato - è stata ’inventata’ durante il lockdown, è stata una grande sperimentazione. A settembre - ha ribadito - dobbiamo tornare tutti in presenza" e la didattica a distanza è stata ipotizzata solo per i ragazzi più grandi, dai 14 anni in su "come complementare. Il nostro obiettivo è riportare tutti in presenza"

Poi il ministro dell’Istruzione parla del concorso straordinario, per 32mila posti, che si svolgerà "nella prima settimana di ottobre o giù di lì". La Azzolina ha sottolineato che "In un Paese civile i concorsi andrebbero fatti ogni due anni, come succede in Europa. Il nostro obiettivo é svolgere questi concorsi e programmare il fabbisogno. Il concorso straordinario é per 32mila posti e verra’ fatto a breve, entro la prima settimana di ottobre o giù di li’". "E’ importante - ha aggiunto - perché darà stabilità ai nostri docenti e ai nostri studenti". Azzolina ha quindi ricordato che oggi scade la domanda per il concorso ordinario "se oggi soffriamo di ’supplentite’ - ha ribadito - è perché è mancata la programmazione", oggi soffriamo ’supplentite’ per mancata programmazione".

Al via il nuovo ecobonus

cms_18504/auto_trafficoFTG.jpg

Al via il nuovo ecobonus, per i veicoli a bassa emissione. A partire da oggi 1 agosto, dalle ore 10, e fino al 31 dicembre 2020 sarà possibile prenotare sul sito del Mise l’incentivo per l’acquisto di veicoli di categoria M1, con le novità introdotte nel decreto rilancio. Il ministero dello Sviluppo economico ricorda in una nota che per la misura sono messi a disposizione altri 50 milioni di euro, che si aggiungono ai fondi già stanziati per l’incentivo, pari a 100 milioni di euro per l’anno 2020 e 200 milioni per il 2021.

In particolare, è ampliata la gamma di veicoli a basse emissioni M1 per le quali sarà possibile richiedere il contributo, che potrà arrivare fino a 8mila euro per l’acquisto con rottamazione e fino a 5mila euro per l’acquisto senza rottamazione. All’ecobonus si potranno aggiungere sconti fino a 2mila euro che verranno concessi direttamente dai venditori.

Al via il nuovo ecobonus, per i veicoli a bassa emissione. A partire da oggi 1 agosto, dalle ore 10, e fino al 31 dicembre 2020 sarà possibile prenotare sul sito del Mise l’incentivo per l’acquisto di veicoli di categoria M1, con le novità introdotte nel decreto rilancio. Il ministero dello Sviluppo economico ricorda in una nota che per la misura sono messi a disposizione altri 50 milioni di euro, che si aggiungono ai fondi già stanziati per l’incentivo, pari a 100 milioni di euro per l’anno 2020 e 200 milioni per il 2021.


In particolare, è ampliata la gamma di veicoli a basse emissioni M1 per le quali sarà possibile richiedere il contributo, che potrà arrivare fino a 8mila euro per l’acquisto con rottamazione e fino a 5mila euro per l’acquisto senza rottamazione. All’ecobonus si potranno aggiungere sconti fino a 2mila euro che verranno concessi direttamente dai venditori.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.


Video
In Evidenza ’Energia per innovare il futuro’, incontro on line su nuove strate

Redazione

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App