Il tifone Trami si abbatte sul Giappone

Le calamità naturali non accennano a placarsi

Il_tifone_Trami_si_abbatte_sul_Giappone.jpg

L’ennesima calamità naturale si è abbattuta, negli ultimi giorni, sulla regione meridionale del Giappone. Luglio aveva aperto la stagione dei tifoni e ora è il turno di Trami, che porta con sé raffiche di vento oltre i 200 km/h e piogge torrenziali. La potenza di questo tifone oscilla tra le categorie 1 e 4della scala Saffir-Simpson: dai lievi danni iniziali si è passati alla devastazione vera e propria. Trami ha travolto soprattutto le isole del Paese, in modo particolare l’arcipelago di Ryukyu con Okinawa, la sua principale isola con oltre 1,4 milioni di abitanti. Proprio su quest’isola è situata la base militare di Kadena, che ospita 25.000 soldati americani insieme alle loro famiglie.

cms_10408/2.jpg

Camion ribaltati, vetri in frantumi, rallentamento dei trasporti e dei collegamenti: queste le scene drammatiche riportate in rete da alcuni testimoni. Anche Osaka è stata colpita dal passaggio di Trami. Il tifone è stato devastante nella sua avanzata. Il Paese trae un respiro profondo, nell’attesa che tutto questo passi. Intanto, molti voli sono stati cancellati e anche i collegamenti ferroviari con i treni veloci si sono fermati. La Japan Meteorological Agency ha annunciato che Trami ha raggiunto proprio ieri il suo picco massimo.

Ricordiamo che da luglio questo sarebbe il quinto tifone a colpire il Giappone. 300.000 abitazioni sono rimaste senza energia elettrica. Il governo giapponese ha chiesto alla popolazione di non uscire di casa e di essere pronta a una possibile evacuazione. Chiunque si trovi per strada rischia di essere colpito: il bilancio attuale è di due morti, una donna dispersa dopo essere caduta in un fiume e 120 feriti.

cms_10408/3.jpg

Secondo i meteorologi, il tifone Trami sarebbe solo il preludio di altre calamità naturali, come frane e alluvioni, che costantemente colpiscono il Giappone per via della sua conformazione montuosa. La storia recente di questo Paese è piena di eventi simili, che ogni volta allarmano la popolazione. E non solo: dopo Trami si prevede l’arrivo di un altro tifone, soprannominato Kong Rei, sempre diretto verso l’arcipelago meridionale del Giappone e il Taiwan. La perturbazione si trova ora a 1500 km dalle Filippine, e sarebbe pronta a travolgere il Giappone questo fine settimana, oscillando tra le categorie 2 e 4 della scala Saffir-Simpson, per cui potrebbe causare ingenti danni, con raffiche di vento a 240 km/h.

Le forti raffiche di vento e le violente piogge si protrarranno, come ogni anno, fino alla metà di novembre, sfiancando un Paese da sempre costretto a guardare dritto negli occhi il lato più oscuro della natura.

Francesco Ambrosio

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos