Il rispetto del pudore nei luoghi pubblici

La parola alla Cassazione

Il_rispetto_del_pudore_nei_luoghi_pubblici.jpg

Essere pienamente e responsabilmente liberi non vuol dire trasgredire alcuni dettami che regolano il vivere civile fra la gente. La consuetudine ci spinge, erroneamente, a dare per scontate alcune norme di buona convivenza che andrebbero invece comprese ed osservate attentamente. Se si offende il pudore, specialmente nei luoghi pubblici frequentati da famiglie con bambini, può intervenire la Cassazione sottoponendo i responsabili al pagamento di multe salate.

cms_12580/2.jpg

L’espressione "luogo pubblico” sta ad indicare un “luogo libero a tutti” o “ad un numero indeterminato di persone” come può essere una piazza cittadina. E’ insomma un luogo a cui si può accedere senza limiti o nei limiti della capienza (come accade ad esempio negli empori). In questi luoghi non è conveniente indossare un abbigliamento eccentrico ed indecoroso, come gonne inguinali talmente corte ed involgarite da calze a rete che un qualsiasi movimento metterebbe in mostra le parti intime. A tale proposito, la terza sezione penale della Cassazione ha stabilito che ci debba essere un equilibrio tra la decenza ed il moralismo. L’atto diventa osceno nel momento in cui sono gli uomini ad indurre una donna a comportarsi in una determinata maniera ed in un dato ambiente, istigandola col suo abbigliamento ad assumere atteggiamenti che violano la pubblica decenza ed arrecano quindi un’offesa alla collettività.

cms_12580/3.jpg

La leggerezza con la quale sono vissute alcune situazioni comprova di fatto il completo disinteresse alle interferenze negative che un tale comportamento potrebbe determinare al comune vivere civile. Non si può e non si deve offendere il pudore: bisogna tutelare la moralità pubblica ed il buon costume per evitare il degrado dell’anima e le offese ai sentimenti etici di compostezza e di riservatezza.

Ester Lucchese

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos