I governatori delle cinque regioni più produttive in Google Trends

Zaia domina la classifica dei più cercati sul web

1592257595Copertina.jpg

Il servizio Google Trends consente di verificare quelle che sono le parole o le espressioni maggiormente ricercate avendo anche la possibilità di selezionare l’area geografica di riferimento, il periodo di riferimento e di creare fino ad un massimo di cinque confronti. Nell’analisi seguente sono stati analizzati i risultati di Google Trends con riferimento ai governatori delle cinque regioni più produttive italiane, ovvero Attilio Fontana (Presidente della regione Lombardia), Nicola Zingaretti (Presidente della regione Lazio), Luca Zaia (Presidente della regione Veneto), Stefano Bonaccini (Presidente della regione Emilia-Romagna), Alberto Cirio (Presidente della regione Piemonte). I dati analizzati fanno riferimento esclusivo al territorio italiano nel periodo tra il 08/06/2020 ed il 15/06/2020. I risultati dall’analisi mostrano una particolare dominanza della presenza di Luca Zaia rispetto agli altri governatori presi in esame. In modo particolare, considerando i valori medi nelle regioni italiane risulta che in media il governatore Zaia totalizza un valore pari al 37%, seguito da Zingaretti con il 28%, da Fontana con il 22%, da Bonaccini con il 12% e da Cirio con il 5%.

cms_17914/Foto_1.jpg

Zaia. Il Presidente della regione Veneto consegue delle performance particolarmente premianti nelle seguenti regioni: Veneto con il 96%, Friuli-Venezia Giulia con il 76%, Trentino-Alto Adige con il 71%, Lombardia con il 51%, Liguria con il 35%, Toscana con il 33%, Marche, Sardegna e Puglia con il 30%, Piemonte con il 29%. Di particolare interesse sono le regioni Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige e Lombardia, in cui il governatore ottiene dei valori superiori al 50%. In modo particolare, in Lombardia il governatore veneto Zaia ottiene più risultati del governatore lombardo Fontana.

Stefano Bonaccini. Il Presidente della regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini ha un consenso pari al 49% in Emilia Romagna, pari al 15% in Molise e Toscana, pari al 14% in Puglia, pari al 13% in Marche, Umbria e Campania, pari al 12% in Sicilia e Campania e pari all’11% in Abruzzo.

Attilio Fontana. Il Presidente della regione Lombardia ha ottenuto i seguenti risultati rilevanti pari al 36% in Valle d’Aosta, pari al 30% in Puglia e Sicilia, il 28% in Lombardia, il 27% in Campania, il 26% in Liguria, Basilicata, Sardegna e Calabria ed al 25% in Umbria.

Nicola Zingaretti. Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio, ha ottenuto i seguenti risultati rilevanti: 55% nel Lazio, 49% in Molise, 40% in Basilicata, 38% in Abruzzo, 35% nelle Marche, 34% in Umbria, 32% in Sardegna e Valle d’Aosta, 31% in Calabria e 30% in Campania.

Alberto Cirio. Il Presidente della regione Piemonte Alberto Cirio ha ottenuto dei risultati assolutamente trascurabili con un 27% nella regione Piemonte e un 3% nella regione Valle d’Aosta. Nelle altre regioni italiane ha ottenuto dei valori prossimi o inferiori all’1%.

cms_17914/Foto_2.jpg

Confronto tra i governatori delle 5 regioni più produttive. Fonte: Google Trends.

Complessivamente trai i vari governatori esaminati, e soprattutto, nella considerazione che si tratta dei governatori delle regioni italiane più produttive, si determina una sorta di egemonia del governatore del Veneto Luca Zaia, che viene esercitata anche in altre regioni, come per esempio la Lombardia. Molto scarsa la performance del governatore della regione Piemonte Alberto Cirio, che a stento ottiene il 27% nella sua regione e che risulta avere dei risultati assolutamente trascurabili nelle altre regioni italiane. Anche la performance del governatore della regione Lazio è abbastanza ridotta; nel suo caso, il risultato “risicato” è ancora più rilevante soprattutto considerando che Zingaretti è il segretario del Partito Democratico e che quindi dovrebbe essere molto ricercato nella rete, a differenza di Zaia, che risulta essere privo di incarichi nazionali.

La performance del governatore della regione Lombardia Fontana è anch’essa abbastanza insoddisfacente. Il governatore lombardo viene superato da Zaia anche nella sua stessa regione. Abbastanza marginale anche il posizionamento di mercato di Stefano Bonaccini, governatore dell’Emilia Romagna, che nella sua regione stenta a raggiungere il 49% e che risulta essere molto marginale in alcune regioni importanti, come per esempio Veneto, Lombardia e Lazio.

Dai dati, pertanto, risulta che Luca Zaia esercita una sorta di egemonia nelle regioni italiane produttive e che ha anche dei risultati assai significativi rispetto a Nicola Zingaretti, che invece, essendo anche segretario del PD, avrebbe dovuto produrre dei risultati più significativi sotto il punto di vista strettamente quantitativo.

cms_17914/Foto_3.jpg

Confronto tra il governatore della regione Veneto Luca Zaia ed il senatore Matteo Renzi.

Zaia, quindi, potrebbe diventare un politico nazionale, e difatti lo è, perlomeno secondo i dati di Google trends. Per esempio, se si confronta il posizionamento nelle ricerche del governatore della regione Veneto Luca Zaia con il posizionamento del senatore Matteo Renzi, risulta che il primo ha delle performance elevate rispetto al secondo. Tale circostanza è controfattuale, in quanto, essendo Renzi un politico nazionale, dovrebbe ottenere dei risultati elevati rispetto ai politici regionali, mentre nella realtà Zaia ottiene risultati assai più efficienti di Renzi.

Ne deriva pertanto che, con le dovute eccezioni, taluni governatori, come per esempio Zaia, potrebbero essere presi in considerazione come candidati alle cariche del governo nazionale, giustamente, poiché, in questi casi, il passaggio alla politica nazionale è semplicemente il riconoscimento pubblico di risultati che sono evidenti nei dati. Nel caso del governatore della regione Veneto ha senso individuare una sorta di “egemonia” mediatica definita dai risultati assolutamente predominanti nello scenario regionale e nazionale.

Angelo Leogrande

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos