I SERVIZI DI E-GOVERNMENT IN EUROPA

Sono aumentati del 13,86% tra il 2016 ed il 2021

I_SERVIZI_DI_E-GOVERNMENT_IN_EUROPA_EUROPA_Bandiera.jpg

Il Desi index calcola il valore degli individui che hanno utilizzato Internet, negli ultimi 12 mesi, per interagire con la pubblica autorità. I dati fanno riferimento al periodo tra il 2016 ed il 2021. Il Regno Unito è escluso dall’analisi.

Ranking dei paesi europei per valore degli individui che hanno utilizzato internet per servizi di e-government. La Danimarca è al primo posto per valore degli individui che utilizzano Internet per usufruire dei servizi di e-government con un valore pari a 13,11 unità, seguita dalla Finlandia con un valore pari a 12,97 unità e dai Paesi Bassi con un valore pari a 12,96 unità. A metà classifica vi sono la Slovacchia con un valore pari a 9,69 unità, la Spagna con un valore pari a 9,62 unità e la Grecia con un valore pari a 9,61 unità. Agli ultimi posti vi sono l’Italia con un valore pari a 5,19 unità, la Bulgaria con un valore pari a 5,18 unità e la Romania con un valore pari a 2,27 unità.

Ranking dei paesi europei per valore della variazione percentuale del valore degli individui che utilizzano i servizi di e-government tra il 2016 ed il 2021. La Slovacchia è al primo posto per valore degli individui che utilizzano i servizi di e-government tra il 2016 ed il 2021 con un valore pari a 78,2% pari ad un valore di 4,25 unità, seguita dalla Repubblica Ceca con un valore pari a 62,9% pari ad un ammontare di 3,52 unità, e dal Portogallo con un valore pari a 49,46% pari ad un ammontare di 2,69 unità. A metà classifica vi sono la Germania con un valore pari a 15,56% pari ad un ammontare di 1,33 unità, la Lituania con un valore pari a 14,19% pari ad un ammontare di 1,22 unità, e i Paesi Bassi con un valore pari a 14,15% pari ad un ammontare di 1,61 unità. Chiudono la classifica l’Estonia con un valore pari a -2,07% pari ad un ammontare -0,27 unità, il Lussemburgo con un valore pari a -11,45% pari ad un ammontare di -1,18 unità, e la Romania con un valore pari a 58,26% pari ad un ammontare di -3,17 unità. Complessivamente nel periodo considerato il valore degli individui che utilizzano i servizi di e-government è cresciuto di un ammontare del 16,04% pari ad un ammontare di 1,17 unità.

Clusterizzazione con algoritmo k-Means. Di seguito viene presentata una clusterizzazione con algoritmo k-Means ottimizzato con il coefficiente Silhouette. I dati mostrano la presenza di tre diversi clusters:

  • Cluster 1: Malta, Germania, Ungheria, Lituania, Slovenia, Belgio, Spagna, Slovacchia, Portogallo, Irlanda, Cipro, Repubblica Ceca, Grecia, Croazia;
  • Cluster 2: Finlandia, Svezia, Paesi Bassi, Estonia, Danimarca, Francia, Lettonia, Austria, Lussemburgo;
  • Cluster 3: Bulgaria, Italia, Romania, Polonia.

Considerando il valore mediano dei clusters è possibile costruire il seguente ordinamento: C2=12,56>C1=9,59>C3=5,185. Dal punto di vista geografico risulta che i paesi scandinavi, con l’aggiunta dei paesi baltici, della Francia, dell’Austria e dei Paesi Bassi sono al primo posto, seguiti sostanzialmente dal centro Europa e dalla penisola iberica, mentre l’Italia e i paesi dell’Est Europa sono all’ultimo posto.

Network analysis con la distanza di Manhattan. Di seguito viene realizzata una analisi con l’utilizzo della distanza di Manhattan. I risultati mostrano la presenza di un’unica struttura a network complessa costituita come indicato di seguito:

  • La Germania ha una connessione con il Belgio per un valore pari a 0,2, con la Lituania con un valore pari a 0,2 unità, e con la Spagna con un valore pari a 0,24 unità;
  • La Spagna ha una connessione con la Germania per un valore pari a 0,24 unità, con il Belgio per un valore pari a 0,2, con la Lituania per un valore pari a 0,2 e con la Slovenia con un valore pari a 0,13;
  • La Lituana ha una connessione con la Germania per un valore pari a 0,2, con la Spagna per un valore pari a 0,18, con l’Irlanda per un valore pari a 0,23 unità, con il Belgio per un valore pari 0,16 unità, e con la Slovenia per un valore pari a 0,19 unità;
  • Il Belgio ha una connessione con la Slovenia per un valore pari a 0,2, con l’Irlanda per un valore pari a 0,23, con la Germania per un valore pari a 0,2 e con la Lituania per un valore pari a 0,16 unità;
  • L’Irlanda ha una connessione con la Lituania per un valore pari a 0,23 e con il Belgio per un valore pari a 0,23;
  • La Slovenia ha una connessione con la Spagna per un valore pari a 0,13, con la Lituania per un valore pari a 0,19, con il Belgio per un valore pari a 0,2 e con l’Ungheria per un valore pari a 0,21;
  • L’Ungheria ha una connessione con la Slovenia per un valore pari a 0,21.

Pertanto, in base all’analisi realizzata risulta che il paese più connesso è la Lituania.

Conclusione. Il valore degli individui che utilizzano i servizi Internet per l’e-government è molto ridotto. Nel 2021 in media solo 9,62 individui dei paesi considerati hanno utilizzato Internet per interagire con i servizi di e-government. Complessivamente, tra il 2016 ed il 2021 il valore degli individui che hanno utilizzato Internet come strumento di e-government è cresciuto di 1,17 unità ovvero di un valore pari a 13,86%. Tuttavia, il valore in senso assoluto risulta ancora molto ridotto. Certamente i paesi scandinavi sono all’avanguardia nella digitalizzazione dei servizi della pubblica amministrazione. L’Italia è invece, insieme con i paesi dell’Est Europa, nell’ultimo cluster. Tali valori fanno intendere che l’idea di una cittadinanza digitale, per quanto sia spesso promozionata nei proclami della classe dirigente pubblica e privata, sia molto distante dalla realtà. Occorre quindi investire ulteriormente nell’offerta di servizi digitali anche come strumento per promozionare la crescita economica oltre che l’efficienza della pubblica amministrazione.

cms_27317/Foto_1.jpg

cms_27317/Foto_2.jpg

cms_27317/Foto_3.jpg

Angelo Leogrande

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram