IN ITALIA ULTERIORI 23.699 CONTAGI E ALTRI 104 MORTI

I dati dalle Regioni - Cartabellotta: "Picco superato, ora discesa consolidata" - Pregliasco: "Agosto migliore, discesa casi consolidata tra 7-15 giorni"

26_7_2022.jpg

cms_26917/4.jpg

cms_26917/Min_Sanita_ISS_Prot_Civ.jpgIn Italia ulteriori 23.699 contagi e altri 104 morti

Sono 23.699 i nuovi contagi da coronavirus in Italia, secondo i dati e i numeri Covid - regione per regione - del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Si registrano inoltre altri 104 morti. I nuovi casi sono stati individuati su 122.550 tamponi, il tasso di positività è al 19,3%. I ricoveri ordinari sono complessivamente 11.081 (+156) mentre i ricoveri in terapia intensiva sono 426 (+21) con 43 ingressi del giorno.

cms_26917/italia.jpg

I dati dalle Regioni

(Bollettino Covid-19 delle ore 18,00 - 25 Luglio 2022)

LOMBARDIA - Sono 2.331 i nuovi casi di Covid in Lombardia, a fronte di 13.057 tamponi effettuati, di cui è risultato positivo il 17,8%. Nelle ultime 24 ore sono morte 13 persone, per un totale di 41.333 nella regione da inizio pandemia. Stabile a 48 il numero dei pazienti in terapia intensiva, mentre sale a 1.526 (+31) quello dei ricoverati nei reparti Covid ordinari.

Nel territorio metropolitano di Milano i contagi sono 711, di cui 308 nella città capoluogo. Seguono le province di Brescia con 395 nuovi casi, Monza e Brianza con 224, Bergamo con 189, Pavia con 180 e Varese con 154. Incremento a due cifre negli altri territori della Lombardia: Cremona +99, Como +88, Mantova +78, Lodi +61, Lecco +31 e Sondrio +23.

LAZIO - Sono 2.316 i contagi da coronavirus nel Lazio oggi, 25 luglio 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Registrati 16 morti. A Roma 1.323 casi. "Oggi nel Lazio, su 2.538 tamponi molecolari e 12.793 tamponi antigenici per un totale di 15.331 tamponi, si registrano 2.316 nuovi casi positivi (-2.461); sono 16 i decessi (+13), 1.126 i ricoverati (+35), 75 le terapie intensive (+4) e +6.214 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 15,3%. I casi a Roma città sono a quota 1.323", dice l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato.

Nel dettaglio i numeri delle ultime 24 ore. Asl Roma 1: sono 454 i nuovi casi e 3 i decessi; Asl Roma 2: sono 381 i nuovi casi e 3 i decessi; Asl Roma 3: sono 488 i nuovi casi e 2 i decessi; Asl Roma 4: sono 71 i nuovi casi e 1 decesso; Asl Roma 5: sono 216 i nuovi casi e 1 decesso; Asl Roma 6: sono 247 i nuovi casi e 1 decesso.

Nelle province si registrano 459 nuovi casi. Asl di Frosinone: sono 94 i nuovi casi e 4 i decessi; Asl di Latina: sono 232 i nuovi casi e 0 i decessi; Asl di Rieti: sono 65 i nuovi casi e 0 i decessi; Asl di Viterbo: sono 68 i nuovi casi e 1 decesso.

SARDEGNA - Sono 675 i contagi da coronavirus in Sardegna oggi, 25 luglio 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 1.788 tamponi. Si registrano inoltre 4 morti: una donna di 87 anni e due uomini di 72 e 77, residenti nella Città Metropolitana di Cagliari; una persona residente nella provincia di Sassari.

I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 13 ( come ieri ). I pazienti ricoverati in area medica sono 180 (-2). 39.825 sono i casi di isolamento domiciliare (-770).

TOSCANA - Sono 840 i nuovi contagi da coronavirus oggi 25 luglio 2022 in Toscana, secondo dati e numeri dell’ultimo bollettino Covid-19 della Regione. Si registrano altri due decessi.

Nel dettaglio, in Toscana sono 840 i nuovi casi Covid (241 confermati con tampone molecolare e 599 da test rapido antigenico) registrati nelle ultime 24 ore, che portano il totale a 1.319.209 dall’inizio dell’emergenza sanitaria da Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 1.213.282 (92% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 701 tamponi molecolari e 3.708 tamponi antigenici rapidi, di questi il 19,1% è risultato positivo. Sono invece 1.124 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 74,7% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 95.579, -0,01% rispetto a ieri. I ricoverati sono 748 (1 in meno rispetto a ieri), di cui 30 in terapia intensiva (4 in più). Oggi si registrano 2 nuovi decessi: un uomo e una donna con un’età media di 80 anni.

EMILIA ROMAGNA - Sono 3.219 i contagi da coronavirus in Emilia Romagna oggi, 25 luglio 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Si registrano 17 morti. I nuovi casi sono stati individuati su un totale di 9.576 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 4.083 molecolari e 5.493 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 33,6%.

ABRUZZO - Sono 1.091 i contagi covid in Abruzzo oggi, 25 luglio 2022, secondo numeri e dati del bollettino della regione. Si registrano 4 morti.

Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 54.456 (+420 rispetto a ieri). Di questi, 275 pazienti (+9 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 9 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre i restanti sono in isolamento domiciliare. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 414 tamponi molecolari e 2821 test antigenici.

Del totale dei casi positivi, 101312 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+105 rispetto a ieri), 141720 in provincia di Chieti (+467), 114317 in provincia di Pescara (+237), 119600 in provincia di Teramo (+228), 10282 fuori regione (+18) e 7011 (+34) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

CALABRIA - Sono 1.391 i contagi da coronavirus in Calabria oggi, 25 luglio 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Registrati 1.388 guariti e 11 morti (per un totale di 2.785 decessi). Il bollettino, inoltre, registra -8 attualmente positivi, +14 ricoveri (per un totale di 328) e, infine, +3 terapie intensive (per un totale di 18).

cms_26917/CORONAVIRUS-_NOTIZIE_E_PROVVEDIMENTI.jpg

cms_26917/Nino_Cartabellotta,_presidente_della_Fondazione_Gimbe.jpgCartabellotta: "Picco superato, ora discesa consolidata"

Per questa ondata estiva di Covid, spinta in alto con il contributo della sottovariante Omicron 5, il picco dei contagi "è stato superato. Siamo in fase di discesa ormai consolidata". E sul fronte dei ricoveri e delle terapie intensive invece la curva è "al plateau, con un accenno alla discesa. Serviranno alcuni giorni per vedere il trend". A spiegarlo all’Adnkronos Salute è Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, che su Twitter posta i grafici dai quali emerge l’inversione di trend nell’epidemia.

"Le discese ardite", le definisce Cartabellotta, usando una citazione musicale per introdurre i dati relativi ai contagi: dal grafico emerge infatti che "il 14 luglio" è il giorno in cui la media mobile dei nuovi casi a 7 giorni ha raggiunto il dato più alto di questa ondata, cioè 97.924. Il 22 luglio questa media era scesa a quota 73.458. Segno che il picco è stato superato.

Per quanto riguarda gli ospedali, l’esperto introduce il grafico relativo evidenziando che si intravedono "segnali di frenata". E infatti le curve dei ricoveri ordinari e delle terapie intensive sembrano cominciare a flettersi rispetto al punto in cui è collocato il dato più alto di questa ondata, cioè 10.925 ricoverati con sintomi e 405 intensive. Gli aggiornamenti di Gimbe postati da Cartabellotta sono datati 24 luglio.

cms_26917/Pregliasco.jpgPregliasco: "Agosto migliore, discesa casi consolidata tra 7-15 giorni"
"Fra una o 2 settimane la discesa dei casi si dovrebbe consolidare, dunque il picco si potrà dire superato con i valori massimi che andranno a decrescere". Così all’Adnkronos Salute il virologo dell’Università Statale di Milano Fabrizio Pregliasco, che sullo scenario che ci si prospetta per il mese di agosto parla di una "tendenza dei casi a diradare e presumibilmente un andamento dei casi ondulante per future onde meno impegnative".
Alla domanda se torneremo allo stesso basso numero di casi registrato la scorsa estate, Pregliasco risponde: "Sicuramente avremo dati migliori di adesso, ma probabilmente con una base un po’ più ampia perché al momento abbiamo tantissimi contagi, tantissimi viaggi e vaccinazioni pregresse", più lontane nel tempo, "salvo per chi si farà la quarta dose".

International Web Post

Tags:

Commenti per questo articolo

[*COMMENTI*]

<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos