IL VANGELO SENZA COMPROMESSI

Francesco beatifica Giovanni Paolo I

1662331230ANGELUS.jpg

Papa Luciani: un uomo di preghiera, un vescovo capace di parlare alla gente in modo semplice, senza troppi giri di parole. Il “papa del sorriso”, come molti lo definivano, che ha portato avanti una missione complessa in uno dei momenti più critici della Chiesa con enorme vitalità e amore per i fedeli.

Giovanni Paolo I verrà ricordato non solo per il pontificato più breve della storia, ma anche e soprattutto per il suo coraggio silenzioso e discreto, tipico di chi sa compiere grandi gesti lontano dai riflettori e dalle facciate di convenienza.

cms_27397/Foto_1.jpg

A quasi 44 anni dalla sua morte, è finalmente giunto il momento di onorare la sua memoria con la cerimonia di beatificazione, celebrata da Papa Francesco sul sagrato della Basilica Vaticana. In tale occasione, Bergoglio ha indetto una giornata dedicata al ricordo di Papa Luciani, che ricorrerà il 26 agosto di ogni anno, lo stesso giorno in cui fu eletto pontefice nel 1978.

Oltre 5mila celebranti hanno esaltato la sua visione teologica e il motto che ha ispirato il suo pontificato, “humilitas”.

Nell’omelia Bergoglio ha rievocato la gioia del Vangelo di Luciani, il quale incarnava appieno la povertà del discepolo. Queste le parole di Francesco: “Con il sorriso Luciani è riuscito a trasmettere la bontà del Signore. È bella una chiesa con il volto lieto, il volto sereno, il volto sorridente, una chiesa che non chiude mai le porte”. Il sogno di Bergoglio è quello di una Chiesa pronta a mettersi in gioco e sempre propositiva: “La Chiesa non deve essere arrabbiata, bensì una Chiesa non arrabbiata non vuol dire che sia insofferente, ma certamente non vive sulla nostalgia”.

cms_27397/Foto_2.jpeg

Il ritratto di Giovanni Paolo I tracciato da Francesco rispecchia pienamente l’attuale lettura del Vangelo, in cui Gesù comunicava alle folle non con le parole, bensì con esempi concreti. Spesso si rischia di cadere nel tranello di personaggi carismatici, che incantano con le parole ma si contraddicono con le proprie azioni quotidiane. Seguire il Vangelo vuol dire andare oltre ogni apparenza, con lo sguardo sempre rivolto verso coloro che sono oppressi.

In conclusione, Francesco ha lanciato un invito a tutti i fedeli del mondo: “Guardando il crocifisso, siamo chiamati all’altezza di quell’amore, purificandoci dalle nostre idee distorte”.

Giuseppe Capano

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram